Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Una breve intervista con il guru dell’agenzia Jonathan Sta…

Una breve intervista con il guru dell'agenzia Jonathan Sta...

Lo sviluppatore di software, consulente di agenzia e formatore Jonathan Stark è nel settore da 15 anni. Ha lavorato a progetti con Staples, T-Mobile e Intel, tra gli altri, ed è anche autore di cinque libri.

Tuttavia, una volta iniziato come consulente solista, ha trovato la sua vocazione personale: cancellare la fatturazione oraria dalla faccia della terra. Come dice lui, sostituendo la fatturazione oraria con prezzi convenienti, Jonathan è riuscito a raddoppiare il suo reddito nel suo primo anno di consulenza da solista. Nel decennio successivo, è stato in grado di applicare prezzi basati sul valore ai suoi clienti così come al proprio lavoro di consulenza.

In questa puntata di Guru dell’agenziaJonathan parla con noi dei prezzi basati sul valore, del suo Bootcamp sui prezzi di valore e delle strategie per attirare clienti di alto valore.

DreamHost: È bello averti con noi, Jonathan! Puoi iniziare raccontandoci la tua Esperienza professionale fino ad ora?

Jonathan: La mia esperienza professionale si divide all’incirca in decenni: quando avevo vent’anni ero un musicista. A 30 anni ero uno sviluppatore di software. A 40 anni ero un consulente mobile. E ora, che ho 50 anni, sono un business coach.

DreamHost: Allora entriamo; perché odi così tanto la fatturazione oraria?

Jonathan: Ci sono dozzine di ragioni, ma eccone tre principali: la fatturazione oraria pone un tetto artificiale al tuo reddito, aumenta le probabilità di spostamento dell’ambito e diminuisce la probabilità di soddisfare i tuoi clienti.

DreamHost: la fatturazione oraria è il modello di prezzo più popolare per le agenzie e i liberi professionisti che hanno appena iniziato. Dopotutto, ti aiuta a gestire le risorse in quei primi giorni. Può un modello di performance basato sul valore superare questi limiti e aiutare le nuove agenzie a crescere altrettanto velocemente e in modo sostenibile?

Jonathan: È come chiedere: “Puoi usare una motosega senza avviarla?”

Certo, immagino che POTRESTI tagliare un arto senza iniziare la tua motosega, ma sicuramente non è ottimale. E solo perché lo fanno tutti gli altri non significa che sia una buona idea.

“Ma lasciare la motosega spenta non è un modo più sicuro/facile/migliore per imparare ad usarla?”

No. Costruirai molte cattive abitudini che dovrai disimparare in seguito.

DreamHost: Quali sono secondo te i principali ostacoli nel convincere le agenzie ad abbandonare la fatturazione oraria?

Jonathan: Il problema principale è la paura. I proprietari delle agenzie non vogliono correre il rischio di presentare un prezzo. Ma sai cosa dicono: “Nessun rischio, nessuna ricompensa”. 🙂

La transizione dalla fatturazione oraria al value pricing può essere effettuata in modo da mitigare il rischio, ma in genere non è ovvio per i proprietari delle aziende come farlo.

DreamHost: Pensi che le agenzie dovrebbero dedicare più tempo e sforzi concentrandosi sui clienti con biglietti alti? Come possono assicurarsi di garantire tali clienti in modo sostenibile?

Jonathan: Dipende dall’obiettivo del proprietario dell’agenzia e dalla strategia che ha scelto per raggiungerlo.

Supponendo che l’obiettivo sia aumentare la redditività, una strategia potrebbe essere quella di attirare un piccolo numero di grandi clienti che hanno progetti urgenti di “scommettere sul business” e valutare il prezzo degli impegni.

Un’altra strategia potrebbe essere quella di sistematizzare l’agenzia e offrire servizi produttivi a prezzo fisso e con ambito fisso a un flusso costante di clienti di medie Dimensioni.

Ancora un’altra strategia potrebbe essere quella di convertirsi a un modello di abbonamento e attirare un sacco di piccoli clienti che pagano mensilmente per accedere alla tua esperienza o alla tua proprietà intellettuale.

DreamHost: Secondo te, qual è l’errore più grande che le agenzie commettono quando affrontano problemi di flusso di cassa?

Jonathan: Assumere clienti che CONOSCONO sarà un incubo solo perché hanno bisogno di soldi per pagare gli stipendi.

DreamHost: parlaci del tuo Bootcamp Value Pricing. Quali sono alcuni degli insegnamenti chiave con cui speri che i partecipanti lascino il corso?

Jonathan: Spero che le persone lascino VPB con una chiara comprensione di:

  • In che modo la fatturazione oraria danneggia la tua attività
  • Che cos’è il value pricing e come funziona
  • Come iniziare la transizione dalla fatturazione oraria al value pricing

DreamHost: dopo tutti i tuoi anni di esperienza, qual è la tua strategia preferita quando si tratta di lead generation? E quali metriche monitori attentamente per misurare il successo delle tue tattiche di lead generation?

Jonathan: Il mio obiettivo è liberare il mondo dalla fatturazione oraria. La mia strategia per raggiungere questo obiettivo è condividere quanto più umanamente possibile gratuitamente.

Le tattiche che escono dalla mia strategia sono cose come:

  • Invio di un’e-mail quotidiana alla mia lista
  • Produzione di molti episodi di podcast
  • Presentazioni alle comunità che in genere fatturano a ore

I parametri che seguo da vicino sono i numeri delle mailing list e i profitti aziendali.

DreamHost: Qual è il tuo segreto nella gestione dei clienti?

Jonathan: Faccio del mio meglio per mantenerli concentrati sul risultato desiderato del fidanzamento, per poi deliziarli raggiungendolo.

Grazie per il tuo tempo e le tue intuizioni, Jonathan!

Puoi trovare Jonathan sul suo LinkedIn E Twittero sul suo sito web.

×

Ricevi la nostra newsletter
Sii il primo a ricevere gli ultimi aggiornamenti e tutorial.

Grazie per esserti iscritto!