Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Rivenditore SEO: la guida definitiva per rivendere…

Rivenditore SEO: la guida definitiva per rivendere...

Cosa succede se la tua agenzia desidera offrire servizi SEO ai propri clienti, ma non può permettersi di assumere un team dedicato di esperti SEO professionisti? Partecipa a un programma per rivenditori SEO white label. Un’agenzia o una società è qualcuno specializzato in servizi di ottimizzazione dei motori di ricerca per altre agenzie, insieme alla propria clientela.

Per dirla semplicemente, i rivenditori SEO offrono servizi SEO white label, che fungono da estensione al repertorio di servizi che già offri. Offrono tutti i servizi che ti aspetteresti, tra cui ricerca di parole chiave, creazione di link, ottimizzazione della pagina, gestione della reputazione, nonché consigli ai clienti su come ottenere il meglio dai loro siti.

Il SEO white label è un tipo di outsourcing SEO che offre alle agenzie di marketing la possibilità di vendere diversi tipi di bundle e pacchetti SEO. Puoi offrire il servizio su base mensile o impostare le tue condizioni. C’è una netta differenza tra SEO white label e SEO private label. Quest’ultimo viene confezionato in base alle specifiche del rivenditore, mentre il primo può essere personalizzato.

I proprietari delle agenzie possono persino creare pacchetti su misura in base alle loro esigenze, insieme a una serie di altre strategie attuabili. In sostanza, aderire a un programma per rivenditori SEO white label ti consente di offrire servizi SEO di alta qualità ai tuoi clienti senza dover assumere nuovo personale e gravare sul tuo libro paga o svolgere alcun lavoro di per sé. Inoltre, puoi decidere i margini di profitto per la tua azienda. In alcuni casi, il margine di profitto lordo potrebbe raggiungere il 50%.

Non limitarti a rivendere servizi SEO! Aggiungi l’hosting al mix per aumentare ancora di più i tuoi profitti!

DreamHost ti consente di rivendere l’hosting e gestire i siti Web dei clienti tramite una dashboard semplice e intuitiva.

Cos’è un rivenditore SEO?

I rivenditori SEO sono semplicemente agenzie che offrono servizi SEO white label ai clienti. Offrono servizi da fornitori di SEO e li commercializzano come propri. Di solito offrono servizi white label ad agenzie di sviluppo, progettazione e marketing.

Vantaggi della rivendita SEO

La vendita SEO offre numerosi vantaggi per i proprietari di agenzie. È un ottimo modo per i proprietari di agenzie di aumentare i profitti e anche di far crescere la propria azienda. Ci sono alcuni vantaggi nel diventare un rivenditore SEO. Parliamo di alcuni di loro.

Risparmia sui costi di costruzione di una squadra

Diventare un rivenditore SEO ti fa risparmiare un bel po’ di soldi. Il percorso convenzionale per offrire un servizio SEO ai tuoi clienti richiede di creare un nuovo dipartimento, assumere un paio di persone e quindi iniziare a commercializzare i tuoi servizi.

Ma costruire una squadra non è facile. Devi controllare e assumere personale esperto che sappia cosa sta facendo. Nella maggior parte dei casi, ciò comporta un costo significativo sul libro paga dell’agenzia. In qualità di proprietario di un’agenzia, puoi facilmente Utilizzare questi soldi per altre cose, come commercializzare i tuoi servizi esistenti.

Ma se decidi di diventare un rivenditore SEO, non dovrai preoccuparti di costruire un team. Tutto quello che devi fare è commercializzarlo come il tuo servizio e puoi mantenere i tuoi profitti nel mezzo. L’outsourcing non è una novità per i proprietari di agenzie e questo è un ottimo modo per risparmiare tempo e denaro.

Aggiunta di una nuova offerta di servizi

Consideriamo il seguente scenario: sei il proprietario di un’agenzia emergente e i tuoi clienti sono generalmente soddisfatti dei servizi che offri. Ma ora i tuoi clienti vogliono che tu aggiunga la SEO anche al tuo portafoglio prodotti.

Ma i tuoi dipendenti non ne sanno nulla e comunque, essendo un’impresa in crescita, dovresti concentrarti sul consolidamento della tua posizione invece che sulla creazione di un nuovo team. Allora cosa fai? Ti unisci a un programma per rivenditori SEO white label!

Senza aggiungere alcun costo alla tua azienda, questo introduce anche una nuova offerta di servizi. Se commercializzato o abbinato ad altri pacchetti, sarai in grado di generare maggiori profitti senza problemi. La SEO richiede un insieme di competenze altamente specializzate e comporterà uno sforzo considerevole da parte tua per trovare esperti affidabili. Perché preoccuparsi quando puoi semplicemente espandere la tua offerta di servizi iscrivendoti a un programma per rivenditori?

Entrate aggiuntive da clienti esistenti

Questo è un gioco da ragazzi: una volta aggiunto il SEO al tuo portafoglio di servizi, puoi semplicemente venderlo ai tuoi clienti esistenti. È un ottimo modo per generare maggiori entrate senza dover sostenere nuovi costi. La maggior parte dei proprietari di agenzie sa già che il costo di acquisizione del consumatore è notevolmente superiore al costo per mantenerne uno esistente; quindi se riesci a presentare e vendere loro con successo un nuovo servizio, perché no? È un ottimo modo per generare entrate ricorrenti.

Qualità del servizio

Uno dei motivi per cui la rivendita SEO è un’ottima iniziativa per le aziende è perché consente di mantenere lo standard di servizio. Se costruisci un team disordinato di fornitori di servizi SEO, soprattutto quelli con poca o nessuna esperienza, c’è la possibilità che la buona volontà della tua azienda subisca un duro colpo.

Per evitare ciò, è meglio affidarsi a professionisti. UN SEO etichetta bianca Il programma per rivenditori è una scelta eccellente perché ti consente di mantenere un elevato standard di servizio, senza incidere negativamente sulla tua redditività.

I servizi di rivenditore SEO più popolari

In qualità di proprietario di un’agenzia, vorrai una comprensione completa dei servizi offerti dai rivenditori SEO prima di poterli commercializzare. Parliamo di servizi essenziali.

La link building è spesso considerata la pietra angolare di un buon SEO. Nell’ottimizzazione dei motori di ricerca, il link building si concentra sulle azioni intraprese da un analista SEO per aumentare il numero e la qualità di tutti i collegamenti in entrata verso un sito web. L’obiettivo qui è aumentare il posizionamento nei motori di ricerca e la quantità di traffico su quel particolare sito web.

2. Pubblicazione degli ospiti

La pubblicazione come ospite implica la scrittura di un articolo e la sua pubblicazione sul sito web di qualcun altro. Gli analisti SEO spesso offrono la pubblicazione degli ospiti perché aiuta a costruire relazioni e facilita anche gli scambi di link. È un ottimo modo per attingere al pubblico esistente e migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca. La pubblicazione degli ospiti è una delle strategie di lead generation B2B più efficaci.

3. Sviluppo dei contenuti

I contenuti del tuo sito web sono ottimizzati per i motori di ricerca? Google e altri motori di ricerca esaminano molto attentamente la qualità dei tuoi contenuti quando si tratta di classificare il tuo sito web. Se vuoi che il tuo sito web venga classificato, devi assicurarti di sviluppare contenuti adeguatamente ottimizzati. Un analista SEO può aiutarti in questo, soprattutto se hai pagine di destinazione ad alta conversione.

4. Ottimizzazione delle parole chiave

Trovare le parole chiave giuste da targetizzare può essere difficile. In qualità di proprietario di un’agenzia, puoi offrire servizi di ricerca di parole chiave ai tuoi clienti a un prezzo significativo. Le parole chiave giuste possono portare il tuo sito web in cima alle classifiche di Google, mentre selezionare quelle sbagliate può lasciare nell’oblio un post di qualità.

5. Analisi del sito web

Quando è stata l’ultima volta che hai effettuato una valutazione approfondita del sito web? Molti proprietari di siti web scelgono questo come primo servizio quando assumono un esperto, e questo semplicemente perché dà loro un’idea chiara di come stanno le cose. Quando ti iscrivi a un programma per rivenditori SEO, sarai anche in grado di offrire questo servizio ai tuoi clienti.

6. Rapporti dettagliati

Un esperto SEO professionista può produrre report dettagliati, non solo per quanto riguarda l’analisi attuale di un sito web ma anche per quanto riguarda il panorama in evoluzione del settore. Ad esempio, è possibile identificare le tendenze di diverse parole chiave e evidenziare le opportunità per l’azienda di spostare la propria attenzione su altre parole chiave.

Come valutare i servizi SEO

Esistono essenzialmente due diversi tipi di modelli di prezzo comunemente utilizzati dai proprietari di agenzie. Ovviamente puoi elaborare la tua strategia di prezzo, ma queste sono quelle considerate pratiche del settore. Ecco alcuni consigli di titolari di agenzie e professionisti che hanno rivenduto questi servizi.

Prezzo forfettario

Ciò generalmente comporta la fissazione di una tariffa fissa per i tuoi servizi SEO e quindi l’offerta di sconti ai clienti a seconda del numero di servizi che scelgono. Ecco un’eccellente citazione del proprietario di un’agenzia:

Nate Nead, CEO @ SEO.co

“Noi rivendono costantemente servizi SEO da oltre 10 anni. Anche se abbiamo sperimentato diversi modelli, abbiamo riscontrato che gli sconti forfettari sulle tariffe al dettaglio per i rivenditori (e gli affiliati) dal 15% al ​​30% hanno funzionato molto bene”.

“Non solo vogliamo che i nostri rivenditori si sentano dei veri partner, ma vogliamo che ci siano ampi incentivi affinché trascorrano il loro tempo vendendo il servizio e non gestendo le operazioni. Il tasso al quale scontiamo la vendita al dettaglio dipende dal servizio offerto.

“I servizi di sensibilizzazione per la creazione di link con margini più elevati, ad esempio, probabilmente avranno sconti per i rivenditori SEO più elevati rispetto alla gestione PPC o al marketing sui social media. Qualunque sia il servizio di marketing digitale rivenduto dalle nostre agenzie partner, il nostro team lavora come back-office scalabile che li supporta.”

Prezzi a più livelli

Anche i prezzi a scaglioni sono piuttosto popolari e generalmente comportano l’analisi dell’entità del lavoro da svolgere e quindi la definizione di un prezzo adeguato per il cliente. Simon Ensor fornisce un’ottima idea al riguardo.

Simon Ensor, fondatore e amministratore delegato @ CatchWorks

“A titolo di presentazione, sono cresciuto e sono uscito da due agenzie SEO separate e attualmente sono il fondatore e amministratore delegato di un’agenzia chiamata Catchworks. Sono anche autore/commentatore per aziende del calibro di Search Engine Watch, BBC e Sky News.

La mia attuale agenzia è completamente remota e lavora con una rete di agenzie e liberi professionisti. Pertanto, anche se abbiamo un team principale, gran parte del nostro lavoro viene “rivenduto” a partner fidati. Il modo più semplice per strutturare un processo di rivendita SEO è attraverso un margine di profitto fisso, ma per fare ciò, un’agenzia deve avere un modello di prezzo in bianco e nero. Anche se in teoria questo è ottimo e funziona per molte agenzie, limita in modo significativo la flessibilità dell’agenzia. Ciò è particolarmente pertinente per le agenzie in crescita.

Ci sono molte variabili da tenere in considerazione, alcune delle quali non emergono finché la relazione non è avviata. Ad esempio, un cliente potrebbe richiedere ulteriore tempo di gestione dell’account per l’agenzia principale, oppure potrebbe trattarsi di un account su cui l’agenzia è disposta a fare meno margine per ottenere un marchio più grande. Inoltre, è necessario tenere conto del prezzo e della qualità del servizio dei fornitori.

In breve, non esistono due campagne uguali. Avere un margine di profitto fisso è un ottimo punto di partenza, dopotutto nessuno vuole lavorare gratis. Tuttavia, è necessaria flessibilità per soddisfare le esigenze del cliente e anche per tenere conto del tempo di gestione del conto richiesto.

In generale, è bene considerare quale sia il prezzo giusto per le loro esigenze e poi valutare se la rivendita della campagna soddisferà tali requisiti includendo anche un margine di profitto. Se questi fattori non si sommano, dovresti essere disposto ad andartene o ad intraprendere tu stesso la campagna!

In Catchworks adottiamo un modello che prevede la collaborazione solo con partner altamente qualificati e controllati. Abbiamo un’idea chiara dei loro prezzi e del valore che apportiamo come agenzia che gestisce la relazione. Considerando molteplici altri fattori in gioco, prendiamo in considerazione il prezzo di ciascuna campagna caso per caso.”

I migliori programmi per rivenditori SEO tra cui scegliere

Allora, sei disposto a fare il salto? Esistono diversi programmi per rivenditori SEO, ma trovarne uno adatto può essere difficile. Ecco alcuni dei migliori programmi per rivenditori SEO tra cui scegliere.

1. Centro del marketing

Marketer’s Center offre uno dei migliori programmi per rivenditori SEO disponibili. Tutte le loro recensioni dicono la stessa cosa: questi ragazzi sono affidabili e convenienti. È una combinazione letale in questo business. Quando lo completi con pratiche di reporting trasparenti e servizi SEO di qualità, hai la ricetta per uno dei migliori programmi per rivenditori SEO in questo momento. Hanno servito più di 2.000 consulenti SEO e hanno lavorato su più di 10.000 siti web.

2. PosizionamentoSEO

L’azienda esiste da più di 5 anni ed è rinomata per il fatto di vendere il proprio SEO ad alcune delle più grandi società di marketing negli Stati Uniti. Il loro programma per rivenditori SEO si concentra principalmente sulla creazione di link, audit tecnici SEO, ricerca di parole chiave e molto altro.

3. TextLinkBrokers

TextLinkBrokers è attivo dal 2003 e ha collaborato con numerose società di marketing diverse. Nonostante i prezzi siano un po’ alti, se ne parla molto. Non offrono solo servizi SEO; forniscono anche servizi di gestione dei social media e scrittura di contenuti.

4. HubShout

Una scelta leggermente più costosa, HubShout ti offre una demo della loro Piattaforma sul loro sito web e offre una vasta gamma di servizi, tra cui SEO, marketing locale, PPC, SEO localizzato e molto altro. Offrono anche servizi di email marketing. È una scelta decente per le persone che necessitano di un’opzione di fascia alta.

5. Rivenditore SEO

Il programma SEOReseller, dal nome appropriato, si concentra principalmente sui clienti negli Stati Uniti. È un azienda SEO professionale con un notevole pedigree ed è riuscito a distinguersi dalla concorrenza grazie ad una piattaforma SEO dedicata creata esclusivamente per i rivenditori.

Conclusione

Come puoi vedere, i vantaggi di aderire a un programma per rivenditori SEO parlano da soli. È un modo fantastico per i proprietari di agenzie di far crescere la propria azienda e la propria offerta di servizi attraverso servizi white label come costruendo collegamenti, senza pesanti costi aggiuntivi. Se la tua agenzia attualmente non offre servizi SEO ai propri clienti, questo potrebbe aiutarti a iniziare! Inoltre, rendi efficace la tua campagna SEO e visita il webinar cloudways sugli otto passaggi per pianificare campagne SEO di successo nel 2021.