Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Qual è la migliore scheda grafica per il mining?

Qual è la migliore scheda grafica per il mining?

C’è un altro settore che ora ha voce in capitolo nell’industria dei PC, insieme a quello dei giochi; estrazione di criptovaluta. Per anni, la maggior parte delle persone è stata scettica riguardo alla longevità di qualsiasi criptovaluta. Inoltre, il numero di persone che si rifiutavano di credere che esistesse una moneta reale non era insignificante. A partire dal 2022, l’interesse per le criptovalute continua ad aumentare. Nei primi mesi del 2022, infatti, il valore di Bitcoin ha superato i 60mila dollari.

Data la carenza di schede video e la crescita del tasso di criptovaluta rispetto allo scorso anno, i prezzi sono aumentati in modo significativo. Ma i profitti derivanti dall’attività mineraria sono ancora elevati. Ciò ovviamente significa che è necessario disporre anche di un sistema adeguato.

Ci sono così tante schede grafiche sul mercato che è possibile perdersi tra loro. In questo articolo forniremo consigli sulle schede grafiche per il mining di Ethereum e altre criptovalute.

In base a quali criteri dovrebbe essere selezionata una scheda grafica per il mining?

  • Prezzo. Cerca le schede grafiche vendute ai migliori prezzi possibili. Ciò ti aiuterà a ottenere un ritorno più rapido sul tuo investimento. Stimare i costi di mining prima di acquistare una scheda grafica è importante per la tua previsione. Dovresti prendere in considerazione il prezzo dell’attrezzatura, i costi dell’elettricità e il numero di ore di funzionamento mensili.
  • Prodotto. Se prevedi di estrarre determinate criptovalute, controlla le prestazioni di mining della scheda grafica. Una singola scheda di fascia alta può avere le stesse prestazioni di più schede di fascia bassa. Ciò potrebbe significare che avrai bisogno di più spazio e che probabilmente produrranno più calore/rumore.
  • Consumo di energia. Le schede grafiche più recenti consumano meno energia, ma le GPU che consumano più energia tendono ad essere più economiche. Se il costo dell’elettricità è basso, puoi acquistare una scheda grafica che richiede più energia. Altrimenti, cerca schede grafiche con una migliore efficienza energetica.
  • Tasso di hash. È una metrica importante che mostra la potenza di mining di una scheda grafica. Nella maggior parte dei casi, le aziende di mining di criptovalute vengono configurate in base a questo indicatore.
  • Sistema di raffreddamento e RAM. È importante valutare questi criteri, poiché la durata della scheda grafica dipende dall’affidabilità del sistema di raffreddamento e la velocità della RAM influisce direttamente sulla redditività del dispositivo. Il miglior sistema di raffreddamento è la struttura realizzata utilizzando componenti in rame.
  • Volume della VRAM. Alcune criptovalute, come Ethereum Classic ed Ergo, richiederanno almeno 3 GB di RAM per il mining. Sebbene nel 2022 i metodi di mining siano ancora utilizzati attivamente su schede con 4 GB di memoria o meno, ti consigliamo di prendere in considerazione dispositivi con un volume VRAM di 6 GB o più.
  • Tensione nella rete elettrica. Non dimenticare lo stress dell’elettricità dovuto alle schede grafiche ad alta potenza. Anche un processo di estrazione a bassa intensità può danneggiare il sistema elettrico.

Consigli per la scheda grafica di mining | 2022

Di seguito troverai le migliori schede grafiche consigliate per il mining (mining di criptovaluta) per il 2022. Abbiamo cercato di scegliere le opzioni più adatte possibile in termini di rapporto qualità-prezzo.

NVIDIA GeForce RTX 2070

Anche se la NVIDIA GeForce RTX 2070 proviene da una scheda della generazione precedente, è comunque un’eccellente scheda grafica per i giochi e il mining di criptovalute. Considerando il costo e il consumo energetico inferiori di queste schede grafiche più vecchie, puoi ottenere un hashrate di 36MH/s, il che non è poi così male.

NVIDIA GeForce RTX 2070 è una delle migliori scelte per le piattaforme di gaming e mining di criptovalute. Se riesci a trovarne uno a un prezzo conveniente, puoi raggiungere ovunque fino a 40MH/s di hashrate. Ciò ti consentirà di risparmiare una notevole quantità di energia con un assorbimento di potenza stimato di 225 W.

La parte migliore di questa scheda grafica è che puoi venderla a un prezzo che ti farà Guadagnare l’investimento che hai lasciato nel mining. Oltre a questo, se intendi costruire un computer da gioco, puoi utilizzare NVIDIA GeForce RTX 2070.

Nvidia GeForce GTX 1060 6GB

Nvidia GeForce GTX 1060 6GB è una scheda grafica di fascia media basata sull’architettura Pascal rilasciata nel 2016. Secondo Steam Hardware Survey, questa scheda grafica detiene il primato di GPU più comune tra i giocatori di PC. Molti giocatori PC preferiscono questa GPU non solo per i giochi, ma anche perché possono sfruttare le sue capacità di mining di criptovalute.

Dotata di memoria GDDR5 da 6 GB, la GTX 1060 da 6 GB è anche molto adatta per il mining di criptovalute. Attualmente è venduto sul mercato per circa 5.000 TL. Non sarebbe sbagliato affermare che questo prezzo è piuttosto alto per una GPU di fascia media vecchia di 4 anni. Ma questo è lo stato attuale del mercato delle schede grafiche.

La scheda grafica offre un hash rate di 25 MH/s, un valore abbastanza buono considerando la sua età e il posizionamento sul mercato. La scheda utilizza una potenza di 90 W durante il mining. Attualmente, il tuo profitto giornaliero dovrebbe aggirarsi intorno a $ 2,82.

La Nvidia GeForce GTX 1060 6GB è molto user-friendly in termini di consumo energetico. Puoi anche Utilizzare la scheda per i giochi a 1080p quando non stai eseguendo il mining di criptovalute.

Quando confrontiamo le prestazioni di mining del 1060 6GB con il suo prezzo, emerge un grande valore. Pertanto, 1060 6GB ti offrirà una preziosa esperienza di mining di criptovalute a un costo ragionevole.

AMD Radeon RX 590 8GB

AMD RX 590 era tra le schede grafiche meno popolari quando fu rilasciata. Essenzialmente una RX 580 leggermente aggiornata, era anche una RX 480 leggermente aggiornata di per sé. Sebbene l’RX 590 sia adatto ai giochi, in realtà ha un grande potenziale quando si tratta di mining di criptovalute. Ha una prestazione molto solida.

L’RX 590 ha 8 GB di memoria GDDR5, che è abbastanza utile per il minnig. Gli utenti dovrebbero evitare la versione da 4GB del 590 per evitare di riscontrare prestazioni inferiori. Il prezzo medio della Radeon RX 590 8GB è di circa 5.500 TL. La scheda grafica, che utilizza circa 130 W durante il mining, è una delle carte che consuma relativamente più energia sul mercato.

La RX 590 è anche una scheda da gioco capace. I giocatori possono ottenere prestazioni solide a 1080p. Con l’RX 590 puoi giocare a tutti i moderni giochi AAA a 1080p con impostazioni elevate e ottenere una media di 60 FPS. Inoltre consuma una potenza moderata, anche se non tanto quanto alcune delle attuali carte Vega.

Per la scheda grafica RX 590, possiamo consigliare il modello entry-level Gigabyte Gaming RX 590 8GB Windforce. Una scheda grafica con buone prestazioni di raffreddamento ha una delle caratteristiche più importanti per il mining; ai tifosi silenziosi. Potresti prendere in considerazione l’acquisto della scheda grafica di seconda mano o l’acquisto di una nuova.

La RX 590 8GB è una scheda grafica per il mining di criptovalute molto solida grazie al suo costo relativamente basso. Ti consente di ottenere buoni dati di profitto. Inoltre, è più facile da usare rispetto ad altre schede grafiche per mining sul mercato.

AMD Radeon RX Vega 56 8GB

Questa scheda grafica era una delle due schede sviluppate da AMD sull’architettura Vega. Anche se Vega 56 e Vega 64 sono state deludenti al momento del lancio, queste schede forniscono ottime prestazioni di gioco. Tuttavia, la Radeon RX Vega 56 è una delle migliori scelte per un’attività moderata di mining di criptovalute.

Vega 56 dispone di 8 GB di memoria HBM2, che offre importanti miglioramenti rispetto ai tipi di memoria GDDR standard. Il suo prezzo è aumentato notevolmente in questi giorni, intorno alle 15.000 TL. La prestazione di mining è di 39,2 MH/s. Facendo ciò, consuma circa 174 W di potenza. La scheda grafica ti dà un reddito medio giornaliero di $ 4,34. RX Vega ti consente inoltre di giocare a 56 giochi AAA completi a 1080p, dettagli ultra elevati a 60 FPS o più. Puoi anche giocare ad alcuni vecchi giochi AAA con una risoluzione di 1440p.

Radeon RX Vega 56 offre un vantaggio significativo nelle prestazioni di mining rispetto a RX 590 o schede simili. Ma ha anche un costo più elevato. Pertanto, non dimenticare di tenere conto del tuo budget quando fai la tua scelta.

AMD Radeon RX Vega 64 8GB

Essenzialmente uguale alla Vega 56, la Radeon RX Vega 64 è solo leggermente più potente. Ha una memoria HBM2 da 8 GB, molto adatta per il mining di criptovalute. Tuttavia, questa volta ci sono 64 unità di calcolo rispetto alle 56 del Vega 56. Vega 64 è molto più costosa di altre schede grafiche. Tuttavia, funziona abbastanza bene in termini di prestazioni e entrate complessive del mining.

Nel momento in cui stavamo preparando l’articolo, il prezzo della scheda grafica era di circa 20.000 – 25.000 TL. Le prestazioni di mining della carta sono ad un livello incredibilmente elevato di 42,5 MH/s. Tuttavia, durante il mining si verifica un consumo energetico piuttosto elevato, pari a 254 W. Questa è una delle carte più succhia potere mai pubblicate. Puoi aspettarti che il tuo profitto giornaliero sia di circa $ 4,55. Ciò significa che ci vorrà molto tempo prima che la scheda grafica ripaghi.

La Vega 64 è anche una solida scheda grafica che ti permetterà di giocare a 1080p e 1440p. Vega 64, che può riprodurre la maggior parte dei giochi AAA a 60 FPS con dettagli medio-alti a 1440p, supera la soglia dei 60 FPS in quasi tutti i giochi con impostazioni ultra a 1080p. Di conseguenza, il Vega 64 ha un grosso problema di assorbimento di potenza. Tieni presente che se desideri utilizzarlo per lunghi periodi di tempo per il mining, deve avere una tensione abbastanza elevata.

Nel complesso, il Vega 64 ha leggermente meno senso per il mining rispetto al Vega 56 a causa del suo costo più elevato e del maggiore assorbimento di potenza. Inoltre, è anche un dato di fatto che fornisce un tasso di hash più elevato. Ora spetta a te decidere se le prestazioni di mining extra valgono lo sforzo.

AMD Radeon RX 580 8GB

La Radeon RX 580 8GB è stata menzionata a lungo come modello di scheda grafica da gioco ideale prima delle operazioni di mining. Oggi è diventato quasi sinonimo di estrazione mineraria. Pertanto, quando il mercato delle criptovalute diventa un po’ attivo, è tra le prime schede grafiche ad esaurire le scorte sul mercato.

In effetti, questo è abbastanza comprensibile. Perché l’RX 580 offre ottime prestazioni di mining al suo costo mantenendo sotto controllo il consumo energetico. Inoltre, ha una memoria GDDR5 da 8 GB. Il prezzo medio è di circa 10.000 TL. Ciò significa che la scheda è quasi il doppio della dimensione dell’AMD Radeon RX 590 8GB.

La scheda grafica ha un hash rate di 29 MH/s, leggermente superiore a quello della RX 590. Per raggiungere questo obiettivo è necessario un consumo energetico di 135 W. Puoi guadagnare circa $ 3,20 al giorno. La RX 580 è relativamente più difficile da trovare rispetto alla RX 590 per i motivi sopra menzionati. Anche se le prestazioni di gioco sono inferiori alla RX 590 del 2-3%, possiamo dire che è abbastanza simile alla RX 590. Ti consentirà comunque di giocare con una risoluzione di 1080p. Con la scheda grafica, può riprodurre la maggior parte dei giochi AAA con dettagli medio-alti ad una media di 60 FPS.

In generale, la Radeon RX 580 8GB è perfetta per il mining. Tuttavia, la scarsità e il relativo costo della carta, sia nuova che di seconda mano, potrebbero rendere altre opzioni un po’ più attraenti.

Domande frequenti

Il mining di criptovalute è redditizio?

Negli ultimi anni Ethereum si è preparato a passare alla blockchain Proof of Stake. Per parlarne un po’, la Proof of Stake è un tipo di meccanismo di consenso utilizzato per verificare le transazioni di criptovaluta. Con questo sistema, i possessori di criptovaluta possono puntare le proprie monete. Ciò dà loro il diritto di controllare nuovi blocchi di transazioni e aggiungerli alla blockchain.

A giudicare da molteplici indicatori, la fusione di Ethereum avverrà presumibilmente nella prima metà del 2022. Non appena Ethereum passerà alla Proof of Stake, sarà impossibile continuare il mining. Di conseguenza, i minatori dovranno cercare altri algoritmi quando avverrà la transizione.

Per quanto tempo può essere effettuato il mining di criptovaluta?

La criptovaluta più popolare attualmente estratta dalle schede grafiche è Ethereum. La maggior parte dei minatori sceglie questa criptovaluta. Ma quando arriverà la Proof of Stake (è prevista per giugno 2022), il mining di Ethereum diventerà impossibile. Tuttavia, sarà ancora possibile minare altre criptovalute. Ma si prevede che la redditività dell’estrazione di altre criptovalute diminuirà notevolmente successivamente. Perché una parte significativa del potere di hashing della rete Ethereum si sposterà molto probabilmente su altre criptovalute.

È possibile utilizzare qualsiasi scheda grafica per il mining di criptovaluta?

Sì, il mining di criptovalute può essere eseguito con quasi tutte le schede grafiche moderne. Tieni presente che avrai bisogno di almeno 5 GB di VRAM per estrarre Ethereum. Tieni presente che le carte più vecchie sono anche meno efficienti dal punto di vista energetico. Pertanto, i costi dell’elettricità potrebbero essere superiori al reddito che genererai.