Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Qual è il costo per lead (CPL)? Come attiri gli inserzionisti?

Il seguente articolo ti aiuterà: Cos’è il costo per lead (CPL)? Come attiri gli inserzionisti?

Questo post è stato aggiornato l’ultima volta il 18 gennaio 2024

CPL o costo per lead viene generalmente utilizzato per misurare l’efficacia delle campagne di marketing mensili che non vengono vendute su base CPC (costo per clic) o CPM (costo per miglio). Il costo medio per lead per settore varia da $ 30 a $ 165 (Fonte: Hubspot)

Rispetto ad altri parametri di marketing, il costo per lead (CPL) è un ottimo indicatore del successo della campagna perché è facile da calcolare e può essere applicato a qualsiasi campagna pubblicitaria online.

In questo articolo parleremo del CPL, del perché è importante monitorare questo parametro e dei vantaggi che offre.

Spiegazione del CPL (costo per lead).

Il costo per lead è la quantità di denaro spesa nel marketing per generare lead o lead. Un lead viene acquisito attraverso conversioni pubblicitarie online, coinvolgimento nei contenuti della pagina Web, pop-up, ecc.

Una volta che un utente interagisce o fa clic sulla campagna, gli viene chiesto di iscriversi alla newsletter dell’azienda o del servizio, ecc.

Quando si tratta di e-commerce e generazione di entrate, molti editori hanno difficoltà a sapere esattamente quanto siano efficaci le loro campagne di marketing, soprattutto dal punto di vista del ROI.

Questo è il motivo per cui molti editori si sentono frustrati e si chiedono perché i loro profitti non aumentano al ritmo che pensano dovrebbero. CPL ti offre una comprensione più approfondita dei tuoi costi e di quanto spendi per ogni acquisizione di clienti.

Come calcolare il CPL?

Formula CPL:

Dal punto di vista dell’editore:

Ad esempio, se una campagna da $ 5.000 generasse 1.250 lead, il tuo CPL sarebbe 4 ($ 5.000 / 1.250 persone). Anche se questo può essere facile CEsempio PL Per capirlo, è anche un’equazione facile per le aziende sprecare denaro se non sanno come massimizzare il costo per lead.

Tipi di annunci CPL

Il modello CPL è ampiamente utilizzato nel marketing di Affiliazione in cui l’inserzionista paga per i dettagli di contatto del lead.

Gli annunci CPL sono di due tipi: annunci single opt-in (SOI) e annunci double opt-in (DOI).

Pubblicità Single Opt-In (SOI).

  • I lead qui sono utenti che forniscono i propri dettagli di contatto.
  • La pubblicità SOI può essere segmentata con budget minimi.
  • Gli annunci SOI hanno tassi di conversione elevati e sono utili se i dati sui lead sono legittimi e non falsi.

Annunci con doppio opt-in (DOI).

  • Questi potenziali clienti effettuano la registrazione dell’autenticazione a due fattori e quindi autenticano i dati dell’utente tramite SMS o e-mail.
  • Questi lead sono di qualità migliore rispetto ai lead ottenuti dagli annunci SOI.
  • Da questi contatti provengono pagamenti di alta qualità.

Come viene ridotto il CPL?

Comprendere le statistiche del costo per lead (CPL) della tua azienda può fare una grande differenza. Ecco cosa devi fare per massimizzare il ROI e ridurre al minimo il costo totale per conversione:

1- Revisioni giornaliere

Una revisione di audit può fornire Informazioni importanti che ti aiuteranno a capire dove vengono spesi i tuoi soldi in termini di pubblicità, a prevenire sprechi di denaro in marketing e persino a evidenziare aree di miglioramento. Ad esempio, costi CPC più elevati potrebbero essere dovuti a una modifica nell’allocazione del budget. Oppure il tuo CPL potrebbe essere elevato perché stai raggiungendo persone che non sono realmente interessate al tuo prodotto o servizio: forse c’è una perdita nei tuoi sforzi pubblicitari!

Nel caso di molti clic senza conversioni, l’inserzionista può modificare la pagina di destinazione per produrre più conversioni e ridurre il costo per lead in quella specifica campagna.

2- Analizza le prestazioni del dispositivo

Sviluppa una strategia per mostrare i tuoi annunci su dispositivi che mostrano buone conversioni dalle tue campagne pubblicitarie in base ai precedenti report di analisi delle campagne di marketing.

3- Analisi delle prestazioni della rete

Gli editori possono verificare il successo di ciascuna campagna di marketing segmentando le campagne attraverso le reti. Puoi disattivare un partner di rete se non funziona bene e scegliere solo partner che forniscono lead di alta qualità.

Vantaggi della metrica CPL per gli editori

Gli editori possono sfruttare il costo per lead (CPL) in diversi modi, tra cui:

1. Trasparenza

Poiché il pagamento avviene dopo l’acquisizione dei lead, è più popolare di altri parametri e viene visualizzato in modo trasparente per gli inserzionisti.

2. Targeting eccessivo

Le campagne costo per lead devono essere iper-mirate per ottenere risultati 10 volte maggiori. Gli editori che portano i migliori contatti hanno i migliori rapporti con gli inserzionisti.

3. Offerte più grandi equivalgono a più soldi

A causa del valore più elevato dei lead generati dalle campagne CPL rispetto ad altre forme di pubblicità, le campagne CPL spesso hanno tassi più elevati rispetto ad altri modelli di marketing.

Costo per lead contro

1. Discrepanze nei lead

Gli editori possono perdere denaro se le conversioni vengono perse a causa delle differenze di monitoraggio del software. È importante monitorare accuratamente la fonte dei tuoi lead per garantire che la metrica CPL sia pertinente alla tua strategia di marketing.

2. Differenze nella stima dei ricavi

Poiché i modelli CPL possono essere così imprevedibili, gli editori hanno difficoltà a prevedere con precisione le entrate. I principali editori spesso calcolano erroneamente il costo necessario per implementare il modello CPL e finiscono per addebitare tariffe aggiuntive.

3. Stimare la durata della campagna

Può essere difficile prevedere la fine di una campagna. Una volta che avrai fatto il grande passo e inizierai a gestire campagne CPL, ti ritroverai nel mezzo di un’analisi di pareggio che avrà inevitabilmente un impatto negativo sulle tue operazioni.

E adesso?

In fin dei conti, il CPL è ancora un parametro relativamente nuovo. Nonostante la loro diversità, ci sono ancora alcuni limiti e sfide da superare per conto di editori e inserzionisti. Tuttavia, se utilizzato correttamente – e soprattutto se l’industria può sviluppare servizi complementari per accompagnarlo – potremmo vedere il CPL diventare una metrica sempre più significativa per gli editori in cerca di crescita nei prossimi anni.

Hai difficoltà ad aumentare le entrate pubblicitarie in questo trimestre? Inizia con noi e vedrai le tue entrate pubblicitarie crescere rapidamente quanto 1.000+ clienti nel giro di pochi mesi.