Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Piano di sicurezza e protezione dell’e-commerce per il tuo…

Piano di sicurezza e protezione dell'e-commerce per il tuo...

Inutile dire che dove c’è di mezzo il denaro, i criminali seguono. Se sei un imprenditore elettronico, dovresti essere ben consapevole dei più recenti protocolli di sicurezza dell’e-commerce.

Secondo un nuovo studio di Juniper Research, le perdite dei commercianti dovute alle frodi nei pagamenti online ammonteranno a 206 miliardi di dollari tra il 2021 e il 2025.

Ad esempio, se possiedi un negozio fisico tradizionale, molto probabilmente avrai assunto guardie di sicurezza e investito in allarmi e telecamere di sorveglianza per garantire che i tuoi clienti possano fare acquisti in un ambiente sicuro.

Allo stesso modo, un’attività di e-commerce non è diversa a questo riguardo. Devi assicurarti che la sicurezza del tuo e-commerce sia nientemeno che una priorità.

Carica il tuo negozio di e-commerce in meno di 1 secondo

DreamHost offre il miglior hosting per siti Web di e-commerce con cache avanzata che migliora le operazioni e le prestazioni del negozio.

Un negozio online sicuro promette un’esperienza cliente ottimale che ovviamente porta ad un aumento delle vendite. Inoltre, ti consente di costruire un rapporto positivo con i tuoi clienti.

Molti clienti oggi scelgono alternative di acquisto online rispetto ai metodi di acquisto tradizionali. Sfortunatamente, questo costante aumento del mercato dell’e-commerce significa anche una maggiore esposizione alle violazioni della sicurezza dell’e-commerce.

Se non riesci a perfezionare la sicurezza del tuo e-commerce, diventi vulnerabile a queste violazioni. Compromettono i dati sensibili dei clienti e subisci la perdita di vendite, fiducia dei clienti e reputazione del tuo marchio.

La fiducia e la reputazione possono essere impossibili da riconquistare se sei una piccola startup. Pertanto, in questo articolo esploreremo le migliori pratiche e strategie che puoi implementare per ridurre al minimo le minacce online e potenziare la sicurezza del tuo e-commerce.

Sebbene le attività di e-commerce condividano alcune somiglianze con le attività tradizionali, differiscono da queste per alcuni aspetti. In qualità di uomo d’affari di e-commerce, hai solo una possibilità per ottenere la giusta sicurezza del tuo e-commerce perché se la tua attività online perde informazioni sensibili a causa delle minacce alla sicurezza dell’e-commerce, perderai sicuramente un gran numero di potenziali clienti.

Per ovvi motivi, i clienti non vorrebbero acquistare da un negozio online che corre il rischio di perdere i propri dati preziosi come le credenziali bancarie. A meno che tu non sia un gigante dell’e-commerce, potresti non riuscire mai a riprenderti. Le aziende di e-commerce non possono permettersi il lusso di una seconda possibilità e, quindi, il danno è irreparabile. D’ora in poi, meglio giocare le carte giuste fin dall’inizio.

Cos’è la sicurezza dell’e-commerce

La sicurezza dell’e-commerce è l’insieme di linee guida progettate per consentire transazioni sicure sul web. La sicurezza dell’e-commerce si riferisce alle misure e ai protocolli in atto per proteggere la vendita e l’acquisto di beni e servizi online. Adeguate misure di sicurezza per l’e-commerce aumentano la fiducia dei consumatori.

Minacce e problemi comuni alla sicurezza dell’e-commerce

Esistono alcune minacce da cui devi proteggere il tuo negozio online. Esempi comuni di minacce alla sicurezza includono pirateria informatica, uso improprio di dati personali, furto di denaro, attacchi di phishing, fornitura di servizi non protetti e frodi con carte di credito. Tocchiamone alcuni comuni che spesso affliggono le attività online.

io. Frodi finanziarie

La frode finanziaria ha afflitto le imprese online sin dal loro inizio. Gli hacker effettuano transazioni non autorizzate e cancellano le tracce, costando alle aziende notevoli perdite.

Alcuni truffatori presentano anche richieste di rimborsi o resi falsi. La frode sui rimborsi è una frode finanziaria comune in cui le aziende rimborsano prodotti acquistati illegalmente o beni danneggiati.

Ad esempio, a Jimmy piace trarre vantaggio da attività fraudolente. Sa che la frode amichevole è un mezzo facile in cui può acquistare un oggetto, usarlo e poi rimborsarlo per riavere indietro i suoi soldi, quindi lo fa!

ii. Spam

Sebbene le e-mail siano conosciute come un potente mezzo per aumentare le vendite, rimangono anche uno dei mezzi più utilizzati per lo spamming. Tuttavia, i commenti sul tuo blog o sui moduli di contatto sono anche un invito aperto per gli spammer online che lasciano collegamenti infetti per farti del male. Spesso li inviano tramite la casella di posta dei social media e aspettano che tu faccia clic su tali messaggi. Inoltre, lo spam non solo influisce sulla sicurezza del tuo sito web, ma ne danneggia anche la velocità.

iii. Phishing

È una delle minacce alla sicurezza più comuni dell’e-commerce in cui gli hacker si mascherano da aziende legittime e inviano e-mail ai tuoi clienti per indurli a rivelare le loro informazioni sensibili semplicemente presentando loro una copia falsa del tuo sito Web legittimo o qualsiasi cosa che permetta al cliente di credere la richiesta proviene dall’azienda.

Le tecniche di phishing più comuni includono l’invio di e-mail ai tuoi clienti o al tuo team con messaggi falsi “devi intraprendere questa azione”. Questa tecnica funziona solo se i tuoi clienti seguono l’azione e forniscono loro l’accesso alle loro informazioni di accesso o ad altri dati personali che l’hacker può sfruttare a suo vantaggio.

iv. Bot

Potresti riconoscere i bot dai tuoi buoni libri come quelli che scansionano il Web e ti aiutano a classificare il tuo sito web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Tuttavia, esistono bot esclusivi sviluppati per analizzare i siti Web e ottenere informazioni sui prezzi e sull’inventario. Gli hacker utilizzano tali informazioni per modificare i prezzi del tuo negozio online o per raccogliere l’inventario più venduto nei carrelli della spesa, con conseguente calo delle vendite e dei ricavi.

v. Attacchi DDoS

Gli attacchi Distributed Denial of Service (DDoS) e DOS (Denial of Service) mirano a distruggere il tuo sito web e ad influenzare le vendite complessive. Questi attacchi inondano i tuoi server con numerose richieste fino a quando non soccombono e il tuo sito web si blocca.

vi. Attacchi di forza bruta

Questi attacchi prendono di mira il pannello di amministrazione del tuo negozio online nel tentativo di scoprire la tua password con la forza bruta. Utilizza programmi che stabiliscono una connessione al tuo sito web e utilizzano ogni combinazione possibile per decifrare la tua password. Puoi proteggerti da tali attacchi tramite utilizzando una password complessa e complessa. Ricordati di cambiarlo regolarmente.

vii. Iniezioni SQL

Le SQL injection sono attacchi informatici destinati ad accedere al tuo database prendendo di mira i moduli di invio delle query. Inseriscono codice dannoso nel tuo database, raccolgono i dati e poi li cancellano in seguito.

viii. XSS

Gli hacker prendono di mira i visitatori del tuo sito web infettando il tuo negozio online con codice maligno. Puoi proteggerti da ciò implementando la politica di sicurezza dei contenuti.

ix. Cavalli di Troia

Amministratori e clienti potrebbero avere cavalli di Troia scaricati sui propri sistemi. È una delle peggiori minacce alla sicurezza della rete in cui gli aggressori utilizzano questi programmi per rubare facilmente informazioni sensibili dai propri computer.

Perché dovresti dare priorità alla sicurezza del tuo e-commerce?

I problemi di sicurezza nell’e-commerce non sono qualcosa che le aziende online possono trascurare. In effetti dovrebbe essere una priorità per la maggior parte dei negozi online in modo che i loro clienti possano godere di un’esperienza di acquisto fluida e sicura. La sicurezza del tuo e-commerce consente ai tuoi clienti di proteggersi da attacchi informatici e frodi. Migliori sono i tuoi protocolli di sicurezza, migliore sarà il tuo marchio a mantenere la propria reputazione e a Guadagnare la fiducia dei clienti.

Soluzioni per la sicurezza dell’e-commerce

I negozi di e-commerce con sicurezza ideale hanno alcune caratteristiche in comune. Non risparmiano sull’hardware robusto; non fanno troppo affidamento su app o plug-in di terze parti come Adobe Flash. Analizziamo ulteriormente queste funzionalità in modo da non dover affrontare alcun problema di sicurezza nell’e-commerce.

1. Passa a HTTPS

L’utilizzo di protocolli HTTP obsoleti ti rende vulnerabile agli attacchi. Ti consiglio vivamente di passare a HTTPS che visualizza il simbolo del lucchetto verde del fiduciario che dice “protetto” accanto alla barra dell’URL sul computer del tuo cliente. I protocolli HTTPS non solo proteggono le informazioni sensibili inviate dagli utenti, ma anche i loro dati utente.

Poiché i protocolli HTTP sono ormai per lo più defunti, la maggior parte dei browser moderni visualizza un messaggio che avvisa l’utente di procedere oltre perché il sito web non è sicuro. Non solo, alcuni browser bloccano completamente l’accesso dell’utente al sito.

Un altro vantaggio che ottieni dall’aggiornamento a HTTPS è un posizionamento più elevato nella pagina di ricerca di Google poiché Google considera HTTPS come un fattore di ranking.

Prima di effettuare questo passaggio, devi acquistare una certificazione SSL dalla tua società di hosting. Avere un certificato SSL e un protocollo HTTPS aggiornati è diventato lo standard, quindi è fondamentale ottenerli se desideri ottenere un traffico considerevole.

Negozio lento = tassi di conversione scadenti!

Scegli l’hosting e-commerce più veloce progettato per una rapida scalabilità e prestazioni senza pari.

2. Proteggi i tuoi server e i tuoi pannelli di amministrazione

La maggior parte delle piattaforme di e-commerce sono dotate di password predefinite ridicolmente facili da indovinare. E se non li modifichi ti esponi a attacchi informatici prevenibili. Utilizza password e nomi utente complessi e modificali frequentemente.

Puoi fare un ulteriore passo avanti e fare in modo che il pannello ti avvisi ogni volta che un IP sconosciuto tenta di accedere. Questi semplici passaggi possono migliorare significativamente la sicurezza del tuo negozio web.

3. Sicurezza del gateway di pagamento

Anche se può rendere più comoda l’elaborazione dei pagamenti, avere i numeri delle carte di credito memorizzati nel tuo database è una responsabilità. Non è altro che un invito aperto agli hacker in cui metti in gioco la reputazione del tuo marchio e le informazioni sensibili dei tuoi clienti.

Se rimani vittima di una violazione della sicurezza e gli hacker mettono le mani sui dati della tua carta di credito, tutto ciò che puoi fare è dire addio alla tua attività perché le pesanti multe ti porteranno alla bancarotta.

Per salvare la tua azienda da questo terribile destino, non dovresti mai archiviare i dati della tua carta di credito sui tuoi server e assicurarti che la sicurezza dei tuoi gateway di pagamento non sia a rischio. Inoltre, puoi Utilizzare sistemi di elaborazione dei pagamenti di terze parti per eseguire il processo fuori sede. Le opzioni più popolari per l’elaborazione dei pagamenti e-commerce includono PayPal, Stripe, Skrill e Wordplay.

Quando si tratta di consigli sull’e-commerce, è necessario ottenere l’accreditamento PCI DSS (Payment Card Industry Data Security Standard).

4. Software antivirus e antimalware

Gli hacker possono utilizzare i dati delle carte di credito rubate per effettuare ordini da qualsiasi parte del mondo. UN antivirus o un software antifrode può aiutarti con questo grave problema dell’e-commerce. Usano algoritmi sofisticati per segnalare eventuali transazioni dannose per aiutarti a intraprendere ulteriori azioni. Forniscono un punteggio di rischio di frode che può aiutare i proprietari a determinare se una determinata transazione è legittima.

5. Usa i firewall

Un’altra raccomandazione efficace per l’e-commerce è quella di utilizzare software firewall e plug-in che siano tascabili ma efficaci. Tengono a bada le reti non affidabili e regolano il traffico in entrata e in uscita dal tuo sito. Offre permeabilità selettiva e consente l’ingresso solo di traffico attendibile. Proteggono inoltre dalle minacce informatiche come iniezioni SQL e scripting cross-site.

6. Proteggi il tuo sito web con certificati SSL

I certificati SSL (Secure Sockets Layer) sono file che collegano una chiave a transazioni su percorsi diversi su una rete. Questi certificati sono associati ai dettagli della carta di credito e alle transazioni a query regolari. I certificati SSL crittografano i dati per proteggerli dall’intercettazione tra destinazioni diverse. Le informazioni che invii dal tuo terminale al server sono sicure.

Se desideri condurre qualsiasi tipo di attività sul tuo sito, hai bisogno dei certificati SSL, in modo che ogni processo che avviene sul tuo sito sia sicuro. Inoltre, ti fornisce un certificato di proprietà in modo che gli hacker non possano utilizzare il tuo sito come contraffatto per il phishing.

7. Utilizzare la sicurezza multilivello

Puoi rafforzare la tua sicurezza utilizzando vari livelli di sicurezza. Puoi utilizzare una rete per la distribuzione di contenuti o CDN diffusa per proteggere il tuo sito dagli attacchi DDoS e dal traffico malevolo in entrata. Lo fanno utilizzando l’apprendimento automatico per filtrare il traffico dannoso dal traffico normale.

Puoi anche utilizzare l’autenticazione a due fattori per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza. L’autorizzazione a due fattori richiede una combinazione standard di nome utente e password, nonché un codice aggiuntivo che viene inviato come e-mail all’utente o come SMS al numero di telefono fornito. Ciò garantisce che solo l’utente possa accedere al servizio anche se il suo nome utente e password sono a rischio.

8. Plugin di sicurezza e-commerce

I plugin di sicurezza sono un modo semplice per applicare la protezione della sicurezza sul tuo sito web. Forniscono protezione contro bot dannosi, SQLi, XSS, iniezioni di codice e centinaia di altri attacchi gravi. Uno dei plugin di sicurezza più sicuri, facili da implementare e ricchi di funzionalità è Astra. Aiuta a proteggere automaticamente il tuo sito e ad applicare virtualmente patch al software impedendo che richieste dannose raggiungano il tuo sito web.

9. Effettua il backup dei tuoi dati

La perdita di dati dovuta a malfunzionamento dell’hardware o attacchi informatici non è rara. E se non esegui regolarmente il backup dei tuoi dati, corri il rischio di perderli per sempre. Dovresti farlo da solo e non fidarti di nessun altro che lo faccia per te. Utilizza il servizio di backup automatico in modo che, anche se ti dimentichi di farlo manualmente, tutti i tuoi dati verranno sottoposti a backup automaticamente.

Puoi fare un ulteriore passo avanti e creare una copia del backup, così avrai a disposizione un piano di emergenza se perdi il backup originale. Un’altra opzione è scegliere un servizio di web hosting di e-commerce gestito che crei automaticamente backup per te, come DreamHost.

10. Rimani aggiornato

L’importanza di aggiornare regolarmente il core di WordPress, gli strumenti di sicurezza e i plug-in può essere stressante, tuttavia, installa gli aggiornamenti di sicurezza e le patch non appena vengono rilasciati perché gli hacker possono utilizzare bot che identificano quali siti Web utilizzano software obsoleto. Ciò rende il software obsoleto una grave responsabilità.

11. Optare per una solida piattaforma di e-commerce

È importante scegliere una piattaforma di e-commerce sicura che si aggiorni regolarmente e offra una sicurezza di prim’ordine. Gli strumenti della piattaforma di e-commerce ti proteggono dalle minacce comuni e ti forniscono spesso aggiornamenti. PrestaShop, Magento e WooCommerce sono alcune scelte popolari.

12. Forma meglio il tuo personale

Il personale deve essere a conoscenza delle leggi e delle politiche relative alla protezione delle informazioni degli utenti. Non dovrebbero condividere le credenziali di accesso e dovresti esaminare il personale che ha accesso alle informazioni sensibili dei clienti.

Una volta che il tuo dipendente ha rassegnato le dimissioni, cancella i suoi dati e revoca tutti i suoi accessi per impedirgli di commettere un crimine informatico contro la tua attività.

13. Tieni gli occhi aperti per attività dannose

Se non vuoi che alcun attacco dannoso finisca sotto il tappeto rosso, dovresti tenere gli occhi aperti per qualsiasi attività sospetta. Ciò può farti risparmiare molti problemi, per non parlare delle entrate, poiché potresti potenzialmente individuare una transazione fraudolenta prima che possa avvenire. Puoi utilizzare uno speciale software di monitoraggio che tiene traccia dell’attività in tempo reale e ti avvisa di qualsiasi transazione discutibile. Ad esempio, un truffatore che utilizza carte diverse per effettuare più ordini o ordini in cui la persona che utilizza la carta non è il titolare.

14. Educa i tuoi clienti

Alcune carenze nella sicurezza non si verificano da parte tua ma da parte del tuo cliente. Potrebbero utilizzare password deboli o fornire informazioni sensibili su siti di phishing e nelle mani degli hacker.

Puoi risolvere queste minacce alla sicurezza dell’e-commerce istruendo i tuoi clienti. Educarli sui rischi associati a pratiche di sicurezza non sicure. Puoi richiedere password complesse e spiegare loro come funziona il phishing.

Le password complesse richiedono una buona combinazione di caratteri, simboli e numeri che sono quasi impossibili da indovinare o con la forza bruta. Puoi anche impedire agli utenti di creare profili con password deboli. Puoi anche adottare il sistema di autenticazione a due fattori nel caso in cui utilizzino password deboli. Oppure se le informazioni inviate dall’utente sono sensibili e suscettibili di attacchi hacker.

Dai a questi approcci la dovuta considerazione perché alcuni clienti potrebbero considerarli una seccatura e potrebbero abbandonare del tutto il tuo sito web. Assicurati di non far passare i tuoi clienti attraverso cerchi inutili.

Oppure puoi ignorare l’intero processo e lasciare semplicemente che si iscrivano tramite Facebook o Google che offrono una sicurezza informatica di livello mondiale.

Per riassumere,

È un approccio intelligente a essere consapevoli delle minacce che sono presenti nel tuo ambiente immediato online. Dovresti anche essere consapevole di come proteggerti da queste minacce dell’e-commerce e prepararti ad affrontarle.

Come abbiamo stabilito in precedenza non c’è spazio per errori. Un fallimento critico ti costerà la tua attività. Pertanto, l’approccio migliore è investire nella sicurezza dell’e-commerce tanto quanto investi nel marketing o nel web design. Sarebbero soldi ben spesi!

Se hai altri suggerimenti o trucchi riguardanti la sicurezza dell’e-commerce, faccelo sapere nella sezione commenti qui sotto.