Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Jess Archer parla di come Laravel ha influenzato…

Jess Archer parla di come Laravel ha influenzato...

Questa volta abbiamo invitato Jess Archer, sviluppatore full stack e podcaster alla nostra serie di interviste. È una sviluppatrice di applicazioni web full-stack e una podcaster di Brisbane, Australia, con oltre 15 anni di esperienza professionale. Quindi esploriamo come ha iniziato la sua carriera con Laravel e qual è la sua esperienza finora.

Shahzeb: Jess Archer, è bello averti per questa intervista. Potresti per favore parlare di te ai nostri lettori? Accompagnaci nel tuo viaggio fino ad ora.

Jess: Grazie per avermi ospitato Shahzeb. Sono uno sviluppatore web full-stack di Brisbane, Australia. E quando dico full-stack, intendo che posso praticamente fare qualsiasi cosa, dalla configurazione di un server bare metal fino alla progettazione dell’interfaccia utente e tutto il resto. Direi che lo sviluppo back-end con Laravel è sicuramente il mio posto più felice, ma mi piace anche usare Tailwind e Vue.

Codifico da oltre 15 anni. Ho iniziato nella tarda adolescenza come sbocco creativo e in seguito ho scoperto che le persone mi pagavano davvero per questo! Sono molto grato di avere un lavoro che amo. La maggior parte dei giorni mi sembra di giocare tutto il giorno a giochi di risoluzione dei problemi!

Shahzeb: Ho notato che ti piace parlare Laracon AU conferenze. Di quale argomento parlerai quest’anno? E perché?

Jess: Non sono sicuro di come sarà la scena della conferenza quest’anno con COVID, ma ho aperto l’anno con un incontro locale in cui ho codificato in tempo reale da zero un contenitore di servizi. Avrei voluto dedicarmi al live-coding perché trovo sempre quei discorsi piuttosto coinvolgenti se fatti bene.

In realtà puoi vedere qualcosa in costruzione, piuttosto che semplicemente parlarne, il che mi aiuta sempre a cogliere meglio i concetti.

In precedenza, avevo sempre utilizzato diapositive e script perché mi sembrava molto più sicuro, ma mi piace sempre spingermi un po’ oltre. Inoltre, in precedenza ho tenuto discorsi su Vue alle conferenze Laravel. Mi è sembrato un modo più semplice per creare contenuti accattivanti per una stanza di persone che sento sappiano già tutto quello che c’è da sapere su Laravel (il che ovviamente non è vero), quindi vorrei iniziare a parlare di più del mio principale passione, che è Laravel.

Shahzeb: Jess, gestisci anche il canale BaseCode Podcast. Potresti parlarci un po’ di questi podcast? Chi può unirsi a questo gruppo e in che modo aiuta gli sviluppatori e gli utenti PHP?

Jess: Conduco il podcast insieme al mio amico JMac (Jason McCreary) e finora abbiamo realizzato quattro diverse miniserie su vari argomenti relativi allo sviluppo. La nostra prima serie presentava una serie di tecniche diverse per scrivere codice pulito ed espressivo, poi abbiamo realizzato una miniserie sui test automatizzati, seguita da una miniserie sulla gestione di una piccola impresa come sviluppatore e infine, più recentemente, abbiamo parlato di tutto vari modi per semplificare le basi di codice Laravel. Stiamo attualmente pensando agli argomenti per una nuova miniserie, quindi assicurati di iscriverti!

Shahzeb: I mentori svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo della carriera. Chi erano i tuoi eroi PHP? Chi consiglieresti agli aspiranti PHP di seguire all’interno della comunità PHP?

Jess: Il numero 1 dovrebbe essere Jeffrey Way. Lo seguo da prima dei tempi di Laravel ed è lui il motivo per cui ho provato Laravel in primo luogo. Le tecnologie che incoraggia e il modo in cui le insegna sono state determinanti per il mio percorso professionale.

Gli altri due che ritengo abbiano avuto la maggiore influenza sulla mia carriera lo sono stati Adam Wathan E Taylor Otwell. Come Jeffrey, entrambi hanno stili e approcci che mi coinvolgono davvero. Non mi sono mai pentito di aver seguito nessuno dei loro consigli.

Ma uno dei maggiori stimoli che ho ricevuto in termini di mentori è stato quando ho iniziato a frequentare Laracon e mi sono iscritto a Twitter. È stato lì che sono entrato in contatto con la comunità molto più ampia di sviluppatori PHP là fuori, oltre ai nomi più grandi. Alla gente piace JMac, Tim MacDonald, Marcel PociotFreek Van der Herten, Christoph Rumpel, TJ Miller, Zuzana Kunckova, David Hemphill, Michael Dyrynda, Bobby Bouwmann, Asciuga le uve, Nuno Maduro, e molti altri ancora. Dai un’occhiata ai miei follower su Twitter per saperne di più!

Shahzeb: Raccontaci della tua esperienza di lavoro con Laravel nel corso degli anni?

Jess: Ho iniziato a Utilizzare Laravel con la versione 4.2. Avevo sentito Jeffrey Way parlare di “blade templates” quando insegnavo un corso su Emmet, quindi è così che è arrivato sul mio radar. Poi mi è stata data l’opportunità di costruire un robot telefonico per l’uguaglianza dei matrimoni, quindi ovviamente ho colto l’occasione per utilizzare alcune nuove tecnologie e da quel momento in poi ne sono rimasto affascinato e da allora mi sono assicurato di utilizzare Laravel su ogni progetto.

Shahzeb: Ti piacerebbe parlare ai nostri lettori di alcuni dei migliori progetti Laravel su cui hai lavorato?

Jess: Ebbene, il robot telefonico è stato davvero divertente e gratificante. I sostenitori dell’uguaglianza matrimoniale potrebbero chiamare un numero di telefono a cui il mio robot risponderebbe e riprodurrebbe una serie di messaggi registrati da una celebrità locale. Il chiamante avrebbe inserito il proprio codice postale in modo da poter determinare il rappresentante politico appropriato, e quindi avrebbe potuto lasciare un messaggio di sostegno per lui. Ogni mattina, il robot chiamava gli uffici dei rappresentanti politici e fungeva da segreteria telefonica, dove sentivano quanti messaggi avevano ricevuto e potevano ascoltarli utilizzando la tastiera del telefono.

Ho anche creato uno strumento per il servizio di polizia del mio stato che permetteva loro, dal proprio iPad, di indirizzare vittime e autori di reati a vari servizi comunitari nello stato per ottenere supporto per un’ampia varietà di categorie.

Attualmente lavoro nel settore medico creando software che gli operatori sanitari amano utilizzare e che aiuta a migliorare l’erogazione dei servizi e i risultati per i pazienti di tutto il mondo.

Niente è così facile come distribuire le app Laravel sul cloud

Con DreamHost, puoi avere le tue app PHP attive e funzionanti su server cloud gestiti in pochi minuti.

Shahzeb: Cosa ti piace fare quando sei lontano dal tuo laptop?

Jess: Mi piacciono le escursioni, la mountain bike, la lavorazione del legno, la cucina, la birra scura, il cibo ridicolmente piccante e l’heavy metal.

Shahzeb: Cosa ne pensi delle soluzioni di hosting gestito come DreamHost, che forniscono uno stack PHP ottimizzato con funzionalità per distribuire le proprie app Web. Ci piacerebbe se potessi testare la Piattaforma DreamHost e fornirci il tuo prezioso feedback.

Jess: Non ho usato DreamHost quindi è difficile per me commentare. Lo terrò a mente la prossima volta che avvierò un progetto.

Shahzeb: Chi dovremmo intervistare dopo e perché?

Jess: Zuzana Kunckova – ha fondato la comunità Larabelles per donne sviluppatrici di Laravel che stanno facendo molto per incoraggiare più donne a vedere Laravel come un’ottima scelta di carriera.

Shahzeb: Per ispirare i nostri lettori, apprezzerei se potessi condividere alcune istantanee del tuo ufficio o della tua postazione di lavoro attualmente nella situazione pandemica COVID-19.

Jess:

Shahzeb: Grazie ancora, Jess.

×

Ricevi la nostra newsletter
Sii il primo a ricevere gli ultimi aggiornamenti e tutorial.

Grazie per esserti iscritto!