Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Intervista con Ricardo Martins – Magento…

Intervista con Ricardo Martins – Magento...

Il fondatore di Magenterio Ricardo Martins ha oltre 10 anni di esperienza con Magento, che condivide con altri sviluppatori Magento attraverso i suoi incredibili corsi. Con una valutazione di 4 stelle su Udemy, i corsi Magento di Ricardo sono di grande aiuto per oltre 15.000 studenti di livello da principiante a intermedio. Inoltre, il suo modulo Firestore è gratuito!

Siamo entusiasti che Ricardo condivida con noi qui il suo viaggio, i suoi pensieri e la sua vita da fanatico di Magento. Allacciatevi le cinture!

DreamHost: Grazie per aver dedicato del tempo per questo! Per iniziare, potresti condividere i momenti salienti della tua carriera con i nostri lettori?

Ricardo: Sono uno sviluppatore web dal 2005, ma 6 anni dopo ho conosciuto Magento. E ha cambiato tutto. Con così tante opportunità e sfide, ho deciso di creare corsi e moduli per aiutare altri sviluppatori e proprietari di negozi.

Nel 2017 ho fondato Magenteiro.com, dove ospito molti corsi diversi su Magento e scrivo articoli settimanali. Oggi lavoro per supportare i miei studenti, utilizzatori dei moduli che ho creato, e per Migliorare l’azienda con uno o due collaboratori che lavorano con me.

DreamHost: hai più di 10 anni di esperienza con Magento. Perché hai scelto di lavorare con Magento rispetto ad altre piattaforme di e-commerce?

Ricardo: Beh, Magento non è la Piattaforma più semplice con cui lavorare. Non lo è mai stato. È difficile da imparare, e ancora più difficile se non capisci l’inglese. Ma una volta che inizi a familiarizzare con esso, vedi che è una piattaforma ben sviluppata che è stata realmente creata per l’e-commerce.

Voglio dire, non è qualcos’altro che è stato successivamente adattato per essere un e-commerce. È stato progettato per essere una piattaforma di e-commerce fin dal primo giorno. Ed è open source.

Quando ho iniziato con Magento, stavo sviluppando da zero un e-commerce per me. Ma quando ho visto le funzionalità già presenti in Magento, sono rimasto stupito. E quella era una delle prime versioni, nel 2011. Ora è molto meglio.

DreamHost: Quindi come definiresti Magento in una riga?

Ricardo: Una piattaforma di e-commerce flessibile, robusta e portatile che può essere tua.

DreamHost: come hai deciso di avviare Magenteiro?

Ricardo: Quando ho iniziato con Magento in Brasile, è stato davvero difficile trovare materiale o persone che sapessero come funziona. La mancanza di documentazione e di professionisti era un grosso problema. Anche fuori dal Brasile, l’unica cosa che sono riuscita a trovare erano alcuni libri obsoleti e costosi su Amazon.com, in inglese.

La maggior parte delle persone in Brasile non parla né capisce altre lingue, ma voleva saperne di più su Magento. Quando ho lanciato il mio primo corso, nel 2015, sono rimasto sorpreso dal feedback degli studenti e da allora non mi sono più fermato.

DreamHost: Come istruttore Magento, che consiglio daresti ai neofiti che vogliono iniziare la loro carriera nello sviluppo Magento?

Ricardo: Non arrenderti. Può essere difficile impararlo e capirlo. Ma il mondo ha bisogno delle competenze che stai per apprendere. Gli stipendi e le opportunità sono ovunque. E se non vuoi lavorare per un’azienda, ci sono molte opportunità là fuori. Puoi aiutare, ad esempio, commercianti e agenzie con le loro esigenze. Oppure puoi creare moduli, temi, servizi e venderli sul mercato o in abbonamento sul mercato Magento.

DreamHost: cosa ne pensi della certificazione Magento? Sono davvero utili? I vostri corsi aiutano a ottenere tali certificazioni?

Ricardo: Non ritengo che le certificazioni siano così buone come lo erano prima che Adobe acquisisse Magento, ma sono comunque molto utili. Sicuramente aiuta chi vuole essere assunto, soprattutto nelle aziende partner di Adobe.

I miei corsi hanno aiutato anche molti studenti brasiliani a ottenere la certificazione, soprattutto gli ultimi Magento 2: O Curso, in cui apprendono lo sviluppo di Magento. L’ultima versione del corso è in portoghese, ma lo era anche la versione precedente doppiato in inglese ed è ancora prezioso e utile.

DreamHost: è uscita la nuova versione di Magento 2.4. Cosa ne pensi di queste nuove versioni di Magento? Come vedi il futuro di Magento?

Ricardo: L’ultima versione mostra che Adobe sta tenendo il passo con Magento e con le tecnologie più recenti come PHP 8.1 e Composer 2.x. Le nuove funzionalità aprono le porte a più strumenti e miglioramenti che aiuteranno i proprietari e gli sviluppatori dei negozi in molti modi diversi.

In termini di funzionalità, il migliore è stato sicuramente il Costruttore di pagine. Era disponibile solo nella versione a pagamento, ma ora è disponibile su Magento 2.4.3+. Consente agli amministratori di creare e modificare le pagine semplicemente trascinando e rilasciando i componenti. Era una funzionalità indispensabile e ora è disponibile per ogni negozio.

Dopo Magento 2 e la fine del supporto ufficiale di Magento 1, sembra che Adobe si stia concentrando sulle medie e grandi imprese. I piccoli negozi spesso scelgono altre soluzioni a causa della mancanza di professionisti o dei costi infrastrutturali legati al mantenimento di un negozio Magento 2.

Parte dei miei obiettivi come docente è rendere più semplice l’ingresso delle piccole e medie imprese nel mondo Magento. È difficile farlo da soli, ma può essere molto più semplice farlo con l’aiuto della nostra comunità privata e dei nostri corsi.

Vedo anche molte piccole e medie aziende che scelgono OpenMage come piattaforma. È un progetto open source creato su Magento 1.9.4.5, che è l’ultima versione supportata di Magento 1.x. Stanno tenendo il passo con gli aggiornamenti di sicurezza, le correzioni e alcuni miglioramenti per supportare le versioni precedenti di PHP e delle librerie. Si prevede che l’EOL di OpenMage avvenga nel 2025. A quel punto, Magento 2 avrà 10 anni e potrebbe anche essere interrotto a favore di Magento 3 o di qualche altro prodotto Adobe. Può essere una buona opzione in alcuni casi che richiedono meno infrastrutture e supporto degli sviluppatori.

DreamHost: potresti condividere alcuni suggerimenti sulle migliori pratiche di sviluppo Magento e sulla creazione di un negozio Magento di successo?

Ricardo: La comunità di Magento 2 è fantastica. E ci sono molti strumenti gratuiti disponibili sul mercato per velocizzare e migliorare la nostra vita quotidiana come sviluppatore Magento. Nel nostro Corso di sviluppo Magento Condivido più di 10 strumenti che utilizzo per scopi diversi. Basta cercarlo su Google e puoi trovare generatori di moduli, plug-in IDE, controllori di codice PHP e molto altro ancora.

Per gli amanti di PhpStorm, ad esempio, abbiamo a plugin gratuito per Magento, sviluppato dal team Magento. Ci aiuta a creare plugin (un tipo di classe in Magento 2), molte funzionalità di completamento del codice e molto altro. Offriamo anche 6 mesi di abbonamento PhpStorm gratuitamente ai nostri studenti Magento.

Se non sei uno sviluppatore e stai pianificando di avere un negozio Magento, assicurati di trovare qualcuno con competenze tecniche che ti supporti lungo il percorso. Che si tratti di aggiornare il tuo negozio quando viene rilevato un problema di sicurezza o di installare plug-in e apportare personalizzazioni. A meno che tu non stia utilizzando una soluzione SaaS, devi avere qualcuno disponibile che ti aiuti. I compiti semplici possono essere impegnativi in ​​Magento e richiedere più tempo di quello che hai a disposizione. Dopotutto, devi concentrarti su ciò che è importante per la tua attività.

DreamHost: Cosa pensi della comunità Magento? Come riassumeresti la comunità Magento in una parola?

Ricardo: Enorme.

Ho partecipato a molti eventi Magento in Brasile, e anche a Las Vegas (Stati Uniti) e in Australia. Nel 2012, quando ho presentato il primo Meet Magento a San Paolo, ricordo quanto fosse vivace e amichevole la comunità e come mi abbia influenzato in modo positivo.

Anche gli sviluppatori principali sono facili da raggiungere e sono aperti ai suggerimenti per la maggior parte del tempo. Non è difficile trovarne uno negli eventi ufficiali e negli happy hour. Esistono anche grandi comunità su molte piattaforme diverse. Slack, Discord, Facebook, Whatsapp, tutto quello che vuoi. Anche il nucleo centrale può essere trovato in alcune di queste comunità.

Nel nostro gruppo privato a Magenteiro, spesso risparmio il mio tempo rispondendo alle domande degli studenti. La maggior parte delle volte qualcun altro risponde alle domande meglio di me e imparo molto con i miei studenti. Alcuni di loro lavorano quotidianamente con Magento più di me.

DreamHost: E quali sono le tue opinioni sugli eventi Magento? Quanto sono importanti questi eventi per la crescita di Magento?

Ricardo: Gli eventi Magento hanno avuto un ruolo importante nel modo in cui mi sento al riguardo. Esistono molti eventi guidati dalla comunità, intendo eventi creati dalla comunità. Quelli sono solitamente i migliori. Sono informali e più piccoli degli eventi ufficiali. Ma puoi parlare con la maggior parte delle persone presenti.

Sono un buon modo per vedere cosa sta succedendo, condividere pensieri su Magento e incontrare persone che probabilmente lavoreranno con te anni dopo.

DreamHost: come conciliare il tuo equilibrio tra lavoro e vita privata? Ti piace lo sport, viaggiare, divertirti o uscire con amici e familiari?

Ricardo: Magenteiro e alcuni altri progetti Magento mi permettono di lavorare a tempo pieno da casa e di avere un’enorme flessibilità. Adoro correre a giorni alterni e ogni anno partecipo alla sfida “Tu contro l’anno”. L’obiettivo di quest’anno è correre 1022 Km o più. Faccio sempre i miei allenamenti dopo il lavoro, non importa quanto faccia freddo o anche quando piove. E non posso farlo senza qualche buon episodio di podcast nelle mie orecchie.

Lavorare da casa è fantastico e mi permette di stare più vicino a mia moglie e di vedere le mie due bambine crescere ogni giorno. Ringrazio Dio ogni giorno per questo.

DreamHost: a ognuno di noi piace seguire alcuni influencer. Da chi trai ispirazione?

Ricardo: Quando ho iniziato con Magento, Ben Marks era sicuramente uno dei migliori sviluppatori ed evangelisti dell’epoca. Allora apprezzavo e seguivo molti dei suoi lavori.

Oggi sono più concentrato nell’aiutare altri studenti e sviluppatori ad imparare Magento e nel trovare un equilibrio tra la mia vita professionale e personale. Persone come Amy Porterfield, James Wedmore e Marie Forleo sono tra le persone che ascolto nei miei allenamenti settimanali e alcune delle persone da cui imparo a farlo meglio.

Nel mondo Magento, mi sono ispirato ai miei studenti e a ciò che fanno e sviluppano. Ricevo sempre feedback da loro su ciò che stanno facendo e questo mi ispira a imparare cose nuove per aiutarli.

DreamHost: preferiresti un hosting condiviso per i negozi Magento o un ambiente di cloud hosting come quello offerto da DreamHost?

Ricardo: Anche se ho un background tecnico e capisco come funziona Magento, non sono molto a mio agio con l’infrastruttura. Inoltre, non voglio dedicare troppo tempo alla risoluzione dei suoi problemi. Ecco perché di solito utilizzo e consiglio di trovare un hosting specializzato in Magento. In questo modo puoi concentrarti sulle tue esigenze aziendali e, se qualcosa va storto quando sei lontano dal computer, puoi sempre inviare un’e-mail a qualcuno per risolvere il problema.

Inoltre, quando una società di hosting è specializzata in Magento, spesso sa come risolvere i problemi infrastrutturali comuni relativi a Magento o anche i problemi di sicurezza che un negozio Magento potrebbe affrontare in futuro.

Naturalmente, se sei un grande giocatore e hai persone dedicate a questo nella tua squadra, tu

potresti preferire farlo da solo e in base alle tue esigenze. DreamHost è una buona opzione per l’hosting specializzato Magento e può anche aiutare gli utenti a saltare alcuni passaggi dell’installazione.

DreamHost: Infine, vorresti condividere una foto del tuo posto di lavoro?

Ricardo: Sicuro. Abbiamo appena acquistato la nostra prima casa in Australia, ma il vecchio ufficio non era molto diverso da questo. Faccio sempre del mio meglio per offrire la migliore qualità video e audio ai miei studenti.