Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Incontra Gareth James: amante della natura, giocatore, …

Incontra Gareth James: amante della natura, giocatore, ...

In continuazione della nostra tradizione di invitare influenti esperti di Magento a condividere le loro storie di successo e le loro esperienze di vita, oggi abbiamo con noi Gareth James – giocatore, appassionato della comunità Magento e sviluppatore. Gareth ha molta esperienza con Magento, PHP e molte altre piattaforme. Inoltre, desidera condividere le sue conoscenze con la comunità attraverso i principali eventi della comunità Magento.

Sentiamo da lui come è stato introdotto a Magento e come è iniziato il suo successo.

Ashmal: Ciao Gareth, è bello averti con noi! Potresti per favore parlare di te ai nostri lettori?

Gareth: Mi chiamo Gareth James e sono uno sviluppatore Magento del Regno Unito. Ho iniziato a lavorare come sviluppatore PHP nel settore web nel 2006 e praticamente ho sempre finito per lavorare su progetti di e-commerce presso le agenzie/team di prodotto con cui ho lavorato.

I progetti su cui ho lavorato includono una piattaforma di e-commerce personalizzata utilizzata da un’azienda di cartoline d’auguri del Regno Unito, una piattaforma di formazione del personale per Guadagnare punti e acquistare premi e un’integrazione ERP che copre un gran numero di ERP. Nel mio lavoro attuale, gestisco le integrazioni con piattaforme di e-commerce basate su PHP (incluso Magento 2) per PureClarity, una piattaforma di personalizzazione dell’e-commerce intelligente.

Ashmal: C’è stato un motivo speciale per cui hai scelto di lavorare con Magento rispetto alle altre piattaforme di e-commerce disponibili? Quale diresti che sia importante per te usare Magento?

Gareth: Non ho scelto Magento, Magento ha scelto me! Ho iniziato a lavorare per un’azienda ERP circa 8 anni fa e loro utilizzavano già Magento. Tuttavia, ho cliccato su di esso fin dall’inizio e mi è davvero piaciuto lavorarci.

Per quanto mi riguarda, adoro la complessità e la sfida di lavorare con Magento. Non è la piattaforma più semplice con cui lavorare, ma ciò significa che ogni giorno è interessante! Inoltre è in continua evoluzione, quindi mi consente di stare al passo con il panorama in continua evoluzione dello sviluppo.

Ashmal: Hai diverse certificazioni per sviluppatori Magento. È stato difficile realizzarli? In che modo ti hanno aiutato a cambiare le tue competenze e la tua carriera?

Gareth: Erano piuttosto difficili, in particolare Adobe Commerce Developer – Master (ex sviluppatore professionista plus) poiché ti spinge davvero a indagare nelle profondità di Magento.

Studiare per le certificazioni mi ha permesso di vedere aree del lato commerciale delle cose che forse sono meno comunemente utilizzate, ma questo mi ha dato una maggiore comprensione di quelle aree e di come si inseriscono con Magento nel suo insieme. Mi ha permesso di tenerne conto nel lavoro che sto svolgendo, il che aiuta a evitare problemi di compatibilità e mi consente di sfruttare al meglio la piattaforma.

È stato fantastico anche per convalidare l’esperienza che ho. Sento di conoscere bene la piattaforma ed essere in grado di ottenere una certificazione per dimostrarlo è fantastico. La ciliegina sulla torta è stata essere la prima persona nel Regno Unito a ottenere la certificazione Adobe Commerce Developer – Master!

Sento che avere questi aiuterà la mia carriera a lungo termine, poiché fornisce agli altri una guida su quanto bene conosci la piattaforma e potrebbe aprire opportunità in futuro.

Ashmal: Quali risorse pensi che i principianti potrebbero trovare utili per imparare a sviluppare Magento?

Gareth: IL Magento DevDocs è un ottimo punto di partenza. Magento ha fatto un ottimo lavoro con la documentazione per Magento 2, e la comunità è stata bravissima ad aiutare anche in questo.

Se cerchi altri corsi guidati, ne ho sentito parlare bene Mage2.tv (di Vinai Kopp) e Maestria del Mago (di Max Pronko)

Ashmal: Come confronteresti Magento 1 con Magento 2? Hai provato Magento 1 dopo l’EOL?

Gareth: Dal punto di vista dello sviluppatore, a volte era più semplice lavorare con Magento 1, ed era più facile entrare come sviluppatore, ma meno flessibile, quindi a volte poteva essere piuttosto complicato lavorarci.

Il più grande vantaggio di Magento 2 è la flessibilità che hai con la personalizzazione. È così potente sotto questo aspetto, il che lo rende una piattaforma migliore con cui lavorare. Anche se devi stare attento perché le cose possono diventare un po’ complesse a seconda della profondità delle tue personalizzazioni!

Non ho ancora provato Magento 1 dopo l’EOL, anche se cerco di tenere d’occhio le cose che ne derivano OpenMage per M1 e probabilmente lo proverò in futuro. Considerato il numero di negozi che utilizzavano Magento 1, sarà in circolazione ancora per un po’!

Ashmal: Cosa ne pensi di Headless, PWA e altre tecnologie correlate? In che modo andranno a beneficio dei commercianti e del settore dell’e-commerce?

Gareth: Saranno una parte importante del futuro dell’e-commerce. Possono rendere le cose molto più semplici per gli sviluppatori in quanto creano una più chiara separazione delle preoccupazioni per gli sviluppatori, disaccoppiando realmente il frontend dal backend.

Sembra che ci sia un po’ di gara al momento per vedere quale piattaforma sarà la più importante, il che sta guidando l’innovazione e spingendo verso l’alto le prestazioni. Ciò andrà a vantaggio dei commercianti poiché otterranno siti Web con prestazioni migliori, che si spera li aiuteranno a ottenere tassi di conversione migliori. Sarà utile anche per la SEO se prendi in considerazione anche le modifiche ai Core Web Vitals di Google.

Ashmal: Cosa pensi della comunità Magento? Quanto è importante per la crescita della piattaforma Magento?

Gareth: La comunità Magento è vitale per la crescita della piattaforma. Che tu stia contribuendo, apprendendo, insegnando o semplicemente parlandone, le persone rimangono coinvolte e interessate al prodotto, il che lo aiuterà a crescere ancora di più.

È un po’ come un ciclo di feedback, più persone parlano, più persone saranno propense a venire a dare un’occhiata, il che significa più siti e più sviluppatori.

Ashmal: Come abbiamo visto, sei un membro molto attivo della comunità Magento. Cosa ne pensi degli eventi Magento online e di quali eventi sei entusiasta per quest’anno?

Gareth: Anche se preferisco gli eventi dal vivo, ho un debole per guardare tutti i discorsi di un evento e online lo rende molto più semplice. Al momento non vedo l’ora Incontra Magento UK nel mese di luglio. Il team di JH fa sempre un ottimo lavoro con i suoi eventi!

Ashmal: In che modo pensi che questi eventi migliorino l’esperienza di Magento?

Gareth: Direi che se lavori con Magento questi eventi sono una preziosa fonte di conoscenza, perché puoi vedere alcune delle cose interessanti e interessanti che le persone stanno facendo, che potrebbero darti idee da Utilizzare nel tuo lavoro.

C’è anche l’aspetto del networking, puoi creare connessioni preziose con persone con cui condividere la tua esperienza. Troverai altre persone che hanno fatto cose simili alle tue e hanno affrontato problemi simili, ma anche persone che hanno affrontato cose completamente diverse che potresti non aver ancora affrontato. Le conversazioni con queste persone durante gli eventi sono un altro ottimo modo per rimanere aggiornato con la piattaforma e la community.

Ashmal: Dove vedi Magento nel futuro? Qualche previsione per il 2022?

Gareth: Penso che continueremo a vedere un divario crescente tra le funzionalità predefinite di Adobe Commerce e Magento Open Source, con una maggiore concorrenza che appare nello spazio dei plug-in per colmare le lacune per i commercianti di sistemi operativi.

Inoltre, vedremo emergere sempre più funzionalità di tipo AR/VR man mano che l’innovazione relativa allo shopping remoto continua ad espandersi.

Ashmal: Puoi condividere una foto del tuo posto di lavoro? E qualche consiglio su come creare una postazione di lavoro produttiva visto che molti di noi lavorano ancora da casa?

Gareth: Questo è il mio spazio di lavoro. Ho avuto la fortuna di poter convertire una piccola tettoia in mattoni nel mio giardino per creare uno spazio di lavoro dedicato.

Anche se avere uno spazio dedicato è fantastico, direi che la cosa più importante per me che aiuta con la produttività è il disordine. Se il mio spazio di lavoro è disorganizzato e disordinato, diventa più difficile concentrarsi, quindi mi piace assicurarmi che la mia scrivania venga regolarmente sgombrata.

Ashmal: Chi sono i migliori influencer a cui ti ispiri?

Gareth: Ci sono così tante persone fantastiche nella comunità di Magento, c’è un lungo elenco di persone che vale la pena seguire. Per scegliere alcuni giocatori chiave che penso facciano sempre cose interessanti e diano consigli solidi, direi Karen Baker, Vinai Kopp, Willem Wigmann, Jisse Reitsma.

Stanno tutti risolvendo alcuni grossi problemi nel settore dell’e-commerce e stanno facendo anche un ottimo lavoro. Imparo sempre da loro!

Ashmal: Com’è il tuo equilibrio tra lavoro e vita privata? Ci sono attività che ti piacciono nelle ore libere? Puoi condividere tutte le foto che ti piacciono qui!

Gareth: Sono un tipo giocatore, quindi trascorro buona parte del mio tempo libero giocando con gli amici, anche se di solito non prima che i miei figli dormano! Mi piace giocare a giochi multiplayer come Dota 2, Rocket League, Sea of ​​Thieves, World of Warcraft, Overwatch e altri. Se non gioco online, di solito mi occupo di un gioco di ruolo epico come Fallout 4, Skyrim o Final Fantasy (IX è il migliore!).

Vivo in una zona piuttosto rurale del Regno Unito, quindi mi piace fare delle belle passeggiate con mia moglie e i miei figli (e il mio labrador!) all’aria aperta per allontanarmi dallo schermo! Abbiamo dei paesaggi meravigliosi qui intorno.

Ashmal: Per favore condividi i tuoi suggerimenti e consigli con i nostri lettori.

Gareth: Se hai appena iniziato come sviluppatore Magento, inizia in piccolo. Concentrati su una piccola estensione/tema di tipo “ciao mondo” e cerca di non preoccuparti troppo delle funzionalità con cui non hai ancora lavorato. Quando inizi a guardare tutte le funzionalità, concentrati su una alla volta, altrimenti può essere un po’ travolgente!

Sul fronte delle certificazioni la cosa fondamentale è l’esperienza. Sebbene possa essere forte la tentazione di provare a sostenere gli esami il più rapidamente possibile, prenditi prima un po’ di tempo per conoscere la piattaforma con un’esperienza reale.

Lavora su un paio di progetti, crea alcune estensioni, armeggia con un tema: fare tutto ciò ti aiuterà a fornirti un’ottima piattaforma per andare avanti e ottenere quelle certificazioni. Quindi, se sei in grado di acquistarli, il Guide allo studio SwiftOtter sono fantastici per aiutarti a prepararti per gli esami stessi.


Ashmal: Ancora una volta, grazie mille per il tuo tempo 🙂

Gareth: Nessun problema 🙂 Sono felice di poterti aiutare e condividere la mia esperienza!