Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Il fondatore di Omnistar, Arlen Robinson, parla dell’affiliato…

Il fondatore di Omnistar, Arlen Robinson, parla dell'affiliato...

Quando si tratta di e-commerce, Arlen Robinson è un veterano esperto, con oltre 20 anni di esperienza nella gestione della sua azienda Omnistar Affiliate Software. Omnistar è un nome ben noto agli imprenditori che desiderano aumentare il proprio traffico e le vendite attraverso efficaci programmi di affiliazione e di riferimento dei clienti. In qualità di fondatore e direttore operativo, Arlen ha guidato le straordinarie attività di sviluppo aziendale di Omnistar.

Siamo entusiasti di avere l’opportunità di parlare con Arlen e discutere del suo viaggio, dei suoi pensieri sul marketing di affiliazione, di quella che secondo lui è la sfida più grande che deve affrontare il settore dell’e-commerce e altro ancora. Allacciatevi le cinture!

Vie cloud: Grazie per essere con noi, Arlen! Puoi iniziare raccontandoci un po’ del tuo viaggio nel mondo dell’e-commerce?

Arlen: Il mio viaggio è iniziato quando abbiamo lanciato le nostre prime soluzioni SAAS oltre 20 anni fa. I nostri strumenti software venivano venduti in abbonamento tramite una tariffa mensile. Abbiamo subito capito che la nostra soluzione più venduta era il nostro software di affiliazione OSI, quindi abbiamo deciso di chiudere le nostre altre soluzioni e concentrarci semplicemente sul software di affiliazione, cosa che facciamo da allora. In qualità di società SAAS di e-commerce, nel corso degli anni ci siamo adattati a vari canali di marketing attraverso i primi motori di ricerca ppc e ora ottimizzando per le inserzioni organiche su Google.

DreamHost: Con Software di affiliazione Omnistar, aiuti i tuoi clienti a configurare e gestire i propri programmi di affiliazione e di riferimento dei clienti. Quale diresti sia il ruolo svolto dal marketing di affiliazione quando si tratta di generare traffico per nuove attività?

Arlen: Il marketing di affiliazione consente alle aziende di attingere a un nuovo pubblico a cui altrimenti non avrebbero accesso. Gli affiliati e gli influencer in genere hanno un seguito esistente e un pubblico che si fida dei consigli che danno.

DreamHost: secondo la tua esperienza, cosa ottengono le aziende di e-commerce più comunemente sbagliato quando esegui un programma di marketing di affiliazione?

Arlen: Quello che vedo spesso è che molte aziende guardano oltre alcuni affiliati e influencer che non hanno un grande seguito. Tuttavia ci sono molti micro influencer e affiliati con diverse migliaia di follower con cui hanno un alto coinvolgimento e che si fideranno delle raccomandazioni che danno.

DreamHost: quali strategie ritieni funzionino meglio per le aziende di e-commerce che cercano di ottenere più utenti affiliati? E cosa metrica consigli di Utilizzare per misurare le loro prestazioni?

Arlen: La prima strategia che consiglio è provare a cercare affiliati su forum di nicchia e gruppi Facebook specifici per gli affiliati di marketing e interagire con loro lì.

In secondo luogo, consiglio di cercare sui social network frasi e hashtag che verrebbero comunemente utilizzati da influencer e affiliati nella loro nicchia. Quindi fai una sensibilizzazione tradizionale e prosegui.

La metrica principale per misurare le prestazioni sono le vendite riferite e i clic. Questi numeri dovrebbero iniziare da un certo livello e poi aumentare ogni mese.

DreamHost: quali sono alcuni passaggi facilmente implementabili che i proprietari di negozi di e-commerce possono intraprendere per migliorare il proprio programma di riferimento dei clienti per la massima crescita?

Arlen: Innanzitutto l’azienda può avvisare tutti i nuovi clienti del proprio programma di riferimento nelle pagine post checkout e di conferma dell’ordine. In secondo luogo, possono creare un loop virale in cui avvisano tutti i clienti dei loro programmi di riferimento tramite e-mail di transazione degli ordini, ad esempio le e-mail di notifica di ordini e spedizioni.

DreamHost: hai parlato della necessità e del valore dell’influencer marketing per le attività di e-commerce. Qual è il fattore principale che un negozio online dovrebbe prendere in considerazione prima di decidere con quali influencer collaborare?

Arlen: Vogliono assicurarsi che gli influencer target abbiano gli stessi valori che si adattano al loro marchio. Ad esempio, se il tuo marchio è attento all’ambiente e utilizzi materiali sostenibili, vuoi cercare influencer che abbiano la stessa missione e supportino quelle stesse cose.

DreamHost: il panorama dell’e-commerce è cambiato definitivamente nel 2020 con l’inizio della pandemia di COVID-19. Quali pensi siano le principali sfide che il settore dell’e-commerce dovrà affrontare nel 2021? E come possono le aziende di e-commerce affrontare queste sfide e superarle?

Arlen: La sfida principale ora è l’eccesso di concorrenza, con tutte queste nuove imprese che entrano nello spazio dell’e-commerce. Per questo motivo, è più importante che mai per un’azienda identificare ciò che la distingue dalla concorrenza ed evidenziare tali aspetti nei propri messaggi.

DreamHost: il 2021 è destinato a essere il momento per alcune tecnologie rivoluzionarie e dirompenti. In qualità di veterano del settore dell’e-commerce, esistono tecnologie o piattaforme di cui tieni traccia?

Arlen: Ci sono molti nuovi canali social, come Clubhouse che sembra essere l’ultima Piattaforma in grado di dare ad aziende e privati ​​un’elevata visibilità poiché è nuova e fresca. Il concetto di conversazione solo audio è diverso da qualsiasi altra piattaforma social, quindi è pronto a rivoluzionare l’affollato spazio dei social network.

DreamHost: E infine, quali guru dell’e-commerce segui?

Arlen: Neil Patel, Eric Tsui, Brian Dean, Rand Fishkin, Amy Porterfield, Austin Brawner

DreamHost: puoi inviarci una foto del tuo spazio di lavoro?

Grazie per il tuo tempo e le tue intuizioni, Arlen!

×

Ricevi la nostra newsletter
Sii il primo a ricevere gli ultimi aggiornamenti e tutorial.

Grazie per esserti iscritto!