Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

DreamHost ha sponsorizzato il WordCamp Siviglia 2024

DreamHost ha sponsorizzato il WordCamp Siviglia 2021

Fammi contare i giorni. 643.

SÌ.

A partire dallo scorso sabato 11 dicembre 2021, erano trascorsi esattamente 643 giorni dall’ultimo WordCamp di persona.

I WordCamp sono conferenze organizzate dalla community di WordPress.

Esistono WordCamp in tutti i continenti, che riuniscono i membri della comunità WordPress. È un modo meraviglioso di vedere il mondo, oltre a imparare tantissimo, stringere amicizie che durano tutta la vita e stabilire potenti collaborazioni.

Ne sono la prova vivente: posso tranquillamente affermare che partecipare ai WordCamp come relatore ha trasformato profondamente la mia vita. È proprio lì che ho incontrato di persona i rappresentanti di DreamHost per la prima volta! E il resto, come si suol dire, è storia…

Tuttavia, il mondo come tutti lo conoscevamo si è fermato bruscamente nel marzo 2020.

Tra molte altre cose non così piacevoli, ha significato anche che negli ultimi 643 lunghi giorni siamo stati privati ​​dell’opportunità di incontrarci e parlare nella vita reale di come possiamo Migliorare ancora nella costruzione del web (dato che WordPress ne alimenta oltre il 40% al giorno d’oggi).

Quindi è stato annunciato il WordCamp Sevilla 2021.

Appena l’ho sentito, ho capito che dovevo essere lì.

DreamHost sono grandi campioni della community di WordPress, quindi hanno colto l’opportunità di essere sponsor e io ho colto l’occasione di diventare il tuo rappresentante preferito di DreamHost Maverick.

Posso dirti: sono così felice di averlo fatto. Ci siamo divertiti tantissimo. Ecco il mio resoconto dettagliato di uno dei miei fine settimana preferiti quest’anno. La posta in gioco era alta, in primo luogo a causa della lunga pausa, e in secondo luogo perché i WordCamp andalusi sono famosi per essere particolarmente ospitali. Sono felice di riferire che questo è più che all’altezza delle aspettative.

Appena arrivato a Siviglia, mi sono unito agli altri presso la sede dell’evento.

Oh, essere in una stanza con persone umane reali!

Anche se non ero registrato come volontario, ho contribuito a preparare i tavoli e le borse dei gadget. SÌ! Un vero spasso! Oh, quanto ci era mancato il nostro malloppo!

Tutto quel fare le valigie ci ha messo dell’umore giusto per il cibo, e volevamo davvero sederci e finalmente fare una bella chiacchierata. Era passato così tanto tempo! C’è così tanto da recuperare! Si è poi andati al primo evento ufficiale di un fine settimana ricco di azione: la cena dei relatori e degli sponsor. È stato così commovente incontrare e salutare finalmente tutti quegli amici che non vedevo da così tanto tempo e scoprire cosa diavolo avevano combinato in tutto questo tempo. Sono stato molto fortunato a sedermi accanto alle persone meravigliose di Mowomoche mi ha quasi convinto a trasferirmi a Chiclana, una città sulla costa oceanica dell’Andalusia, che in effetti sembra un paradiso – ci sto ancora pensando.

Sabato mattina splendeva il sole. Non insolito da queste parti, anche a dicembre, ma comunque di buon auspicio che ci mette nello stato d’animo giusto.

Due anni Potrebbero non sembrare tanti: ma posso dirvi che è stato davvero bello ritrovarci in una sala conferenze affollata. Questa conferenza era piccola e intima rispetto alle dimensioni abituali di un WordCamp medio, ma pur sempre persone umane. In una stanza vera. Non pixel: carne e sangue. Maschere e attenzione alle distanze, certo, ma pur sempre: esseri umani veri, reali. La comunità spagnola, di nuovo insieme.

E proprio questo è stato il focus dell’intero evento: la comunità.

Il primo intervento di due degli organizzatori, Rafa Poveda e Nilo Vélez, è stato un viaggio nella memoria, ripercorrendo le tappe della comunità spagnola fin dagli esordi. Che erano proprio a Siviglia, appunto, mentre l’ultimo era poco più avanti, nell’altra città andalusa di Malaga, dove nel marzo 2020 si è tenuto l’ultimo WordCamp al mondo – prima della pausa prolungata, forzata dalla pandemia.

Poi Nilo Velez e Miguel Angel Terrón sono saliti sul palco, mostrandoci il ruolo che WordPress ha avuto nelle loro tempistiche lavorative e quanto fosse cruciale per la loro carriera e amicizia; fino ai giorni nostri, quando i due, insieme ad alcuni altri colleghi organizzatori, ricoprono ruoli dirigenziali per la stessa azienda. Un’azienda, Boluda.com, che offre formazione WordPress online conveniente e di alta qualità: così il cerchio si chiude nuovamente. E torniamo alla comunità.

La loro storia potrebbe essere la storia di tanti di noi nella comunità. Potrei costruire una sequenza temporale molto simile, incrociando il mio percorso e la mia storia con quelli dei miei colleghi Maverick qui a DreamHost e con così tanti membri dello staff.

Nilo e Miguel Angel hanno continuato, raccontandoci cosa riserva il futuro agli utenti WordPress in Spagna nel 2022. Qui, come nella maggior parte degli altri paesi, gli incontri locali di persona sono il collante che ci tiene insieme. Quindi in molti posti ci siamo un po’ separati. Il piano per il 2022 è quello di riunirci di nuovo e iniziare a ricostruire, insieme a un piano educativo per coinvolgere scuole e università e renderle consapevoli di cosa si può fare con WordPress.

E la ricostruzione nella vita reale sarà molto più semplice, grazie agli sforzi di tutte quelle persone che hanno fatto in modo che la comunità avesse ancora posti dove incontrarsi online mentre fuori infuriava la pandemia. Molti membri sono saliti sul palco, raccontando la loro storia e come hanno aiutato i loro simili. Alcuni dei racconti:

– Teresa Sáez y Vicent Sanchis, scesa a Siviglia da Valencia come me, e ci ha parlato di “Cafelito”, uno spazio di lavoro online quotidiano e informale che ha aiutato molti a mantenere la sanità mentale, oltre a trovare collaborazioni e supporto tecnico. Un effetto collaterale di Cafelito è stato che le soluzioni tecnologiche che hanno sperimentato e adottato possono ora essere utilizzate per Meetup e WordCamp, come nel caso del meetup WordPress a Valencia, dove viviamo.

– Roberto Miralles, Mercedes Romero e Victor Saenz di Mowomo hanno creato uno spazio di shopping online per assicurarsi che i rivenditori nella loro città fossero in grado di mantenere parte della loro attività e continuare a servire la comunità locale. Hanno anche creato un bootcamp online di 40 giorni per insegnare alle persone come costruire un sito ed essere online, il che è stato a dir poco sconcertante!

– Jose Luis Losada e Wajari Velásquez hanno creato WordCamp Galicia online, mentre Pablo Moratinos e Adrián Cobo hanno creato WordCamp España online, quest’ultima è una delle migliori conferenze online a cui abbia mai partecipato.

L’intervento finale ci è stato inviato direttamente dalla sede di Automattic. Rocío Valdivia, capo del WordPress Global Community Team, è salita sul palco per parlare di cosa riserva il futuro a WordPress. E la risposta è: è nelle nostre mani. Noi, la community di WordPress, siamo ciò di cui il progetto ha bisogno per andare avanti. Quindi decidiamo. Questo è stato un sentimento adorabile che ci ha riempito tutti di una sensazione calda e confusa. Che ciò sia effettivamente vero o meno quando si tratta di decisioni esecutive, era esattamente ciò che la stanza voleva sentire.

La parte più bella del discorso di Rocío è stata quando ha ringraziato pubblicamente alcuni membri della comunità spagnola che hanno contribuito instancabilmente al progetto principale fin dal suo inizio: in particolare, Fernando Tellado, l’indiscusso esperto di WordPress nella penisola iberica, nonché un generoso mentore ed educatore. La standing ovation che ha seguito la pubblica dimostrazione di gratitudine di Rocio a Fernando è una testimonianza di quanto fosse meritata quella menzione. C’è un Fernando, o addirittura più di uno, in ogni Paese. Chi è il tuo mentore e campione WordPress preferito? Chi ringrazieresti se ciò accadesse nel tuo Paese?

Rocío è stato seguito da Luís Herranz e Hector Prieto, che hanno dimostrato il bellissimo tema WordPress predefinito del 2022, nonché cosa significherà la modifica completa del sito una volta che WordPress 5.9 sarà disponibile a gennaio.

Sembra fantastico in effetti, anche per uno scettico su Gutenberg come me. Sto ancora tenendo la testa saldamente sotto la sabbia con Gutenberg, ma penso che sia finalmente giunto il momento di estrarre la testa dal suo buco sabbioso e abbracciare il presente invece di vivere nel passato con l’editor classico. Gutenberg continua a migliorare, e se sei affezionato al tuo page builder preferito, non preoccuparti: i page builder hanno ancora il loro posto e non andranno da nessuna parte, almeno per molto tempo.

Questo è stato l’ultimo discorso ufficiale della giornata. A questo punto abbiamo rotto i ranghi e ci siamo uniti ad alcune attività di networking guidate che hanno offerto una grande opportunità di incontrare altre persone: ricorda, concentrati sulla comunità! – oltre a conoscere nuovi plugin, strumenti, tecniche, strategie per mantenere le persone coinvolte online e la ricetta perfetta del gazpacho – sapevi che viene dall’Andalusia?

Era sabato ed è stata una giornata praticamente perfetta, compreso il meraviglioso pranzo nel cortile della sede, prendendo i raggi del sole di dicembre.

Il giorno dopo ci siamo ritrovati tutti nel centro di Siviglia, dove ci aspettava la sorpresa più bella: un bus turistico scoperto, tutto per noi. Comprese le due guide, Verónica Couso e Fátima Rincón, che hanno accompagnato la visita con un flusso infinito di aneddoti storici che hanno dato vita ai monumenti.

Quindi, quando scendevamo dall’autobus, penseresti che fosse finalmente finita e ci saremmo salutati. Beh no. C’era di più! Te l’avevo detto, vero, che i WordCamp andalusi sono davvero speciali? Gli organizzatori avevano organizzato un tour a piedi della loro bellissima città, con tanto di caccia al tesoro.

Il sole è finalmente tramontato su uno dei migliori fine settimana del 2021 e ci siamo salutati. Era chiaro che il Siviglia lo aveva fatto di nuovo: si è reinventato e ci ha dato il WordCamp di cui tutti avevamo bisogno – prendendo in prestito le parole del mio amico Pablo Moratino.

Nilo Velez, Rafael Poveda Santos, Mariano Pérez Caro, Miguel Angel Terrón Bote, Moi Marin, Ana Gavilán: non possiamo ringraziarvi abbastanza per questo evento storico.

In effetti, era così storico Matt Mullenweg l’uomo stesso ci ha menzionato martedì in Stato della Parola 2021: il discorso annuale su tutto ciò che riguarda WordPress.

Sì, ci sono anch’io nella foto, anche se indossavamo tutti maschere e berretti blu, quindi avresti difficoltà a individuarmi tra tutti gli altri rapinatori in mezzo alla folla.

Foto dell’evento © Patrizia Navarro