Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Cookie proprietari e cookie di terze parti

Il seguente articolo ti aiuterà: Cookie proprietari e cookie di terze parti

Questo post è stato aggiornato l’ultima volta il 18 gennaio 2024

Nel corso degli anni, i cookie sono stati il ​​pane quotidiano del denaro di Internet e sono il modo più comune per ottenere dati degli utenti online. I cookie forniscono un’esperienza di navigazione personalizzata.

Poiché i problemi di privacy online sono una delle principali preoccupazioni in questo momento; Con l’introduzione di leggi come Regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE (GDPR) E Privacy elettronicanasce una maggiore necessità di sensibilizzare gli utenti sui cookie di dati.

L’uso dei cookie nella pubblicità online esiste ormai da diversi anni. Vengono utilizzati per tracciare i visitatori e raccogliere dati analitici.

Poiché i server web non offrono naturalmente la possibilità di tracciare gli utenti, i cookie vengono creati per rendere disponibili analisi di marketing agli operatori di marketing, nonché per consentire agli utenti web di risparmiare tempo non dovendo ripetere le attività più e più volte.

Per migliorare la privacy sul web, Google ha recentemente annunciato che, a partire dalla metà del 2024 e fino alla fine del 2024, rimuoverà i cookie di terze parti dal suo browser Chrome.

Come editore, temi che questi cambiamenti possano avere un impatto sulle strategie delle tue campagne pubblicitarie mentre entriamo nell’era senza cookie?

Questo post del blog esamina il contrasto tra cookie proprietari e di terze parti e come gli editori possono prepararsi all’eventuale eliminazione.

Spiegazione dei cookie

I cookie sono ciò che ti consente come proprietario di un blog di monitorare i tuoi visitatori online. I cookie sono il fulcro delle strategie di marketing online.

Tecnicamente, i cookie proprietari e i cookie di terze parti sono simili. Allora qual è la differenza tra loro? Dipende da come vengono sviluppati e utilizzati dai siti web.

Cos’è un cookie di prima parte?

I cookie proprietari sono sviluppati dal dominio host, ovvero il dominio che l’utente visita in genere. I cookie proprietari sono generalmente apprezzati da tutte le persone che partecipano alle sessioni di navigazione. La sessione può essere mantenuta aperta per migliorare l’esperienza dell’utente.

I cookie proprietari consentono a un browser di memorizzare dati chiave dell’utente, consentendogli di richiamare le credenziali e le preferenze di un utente.

Condividono inoltre i dati degli utenti con marchi di e-commerce o di shopping online, consentendo loro di conservare o archiviare gli articoli che gli utenti hanno aggiunto al carrello (viene memorizzata anche la cronologia di navigazione).

Ti sei mai chiesto perché continui a vedere annunci sui social media per gli articoli che hai acquistato su Amazon o su altri portali di shopping? I cookie proprietari sono il motivo per cui ciò accade.

Cos’è un cookie di terze parti?

I cookie di terze parti sono cookie che un’azienda inserisce sul dispositivo di un utente diverso dal dispositivo che lo spettatore sta visitando.

Quindi, questi sono fondamentalmente siti Web di terze parti. Lo scopo principale dei cookie di terze parti è raccogliere dati e tracciare gli utenti per la pubblicità online. Sui siti web sono consentiti anche servizi come i chatbot in tempo reale.

I cookie di terze parti hanno una cattiva reputazione in tutta la discussione sulla privacy dei consumatori

I cookie di terze parti vengono utilizzati principalmente per le seguenti finalità:

Visualizzazione dell’annuncio:

Per fornire pubblicità personalizzata e pertinente, utilizziamo cookie di terze parti. Gli inserzionisti li utilizzano per determinare come appariranno gli annunci, quanto dureranno e chi sarà il pubblico giusto a cui mostrarli.

Quindi raccolgono e analizzano parametri come percentuali di clic, tassi di coinvolgimento, indici dei prezzi al consumo, ecc. per pianificare la prossima strategia di marketing.

Monitoraggio intersito:

Il monitoraggio intersito è la pratica di ottenere dati sulla cronologia delle ricerche online da più fonti che descrivono in dettaglio l’attività dell’utente.

Retargeting:

I visitatori che mostrano interesse per servizi o prodotti possono essere reindirizzati utilizzando i dati della cronologia delle ricerche dalle loro ricerche recenti su più siti.

Cookie di terze parti

I cookie di terze parti impopolari svolgono un ruolo importante nell’acquisizione di dati online. Allora cosa sono?

Questi cookie trasferiscono i dati di prima parte da una parte all’altra attraverso una partnership di dati. I cookie di seconda parte sono il canale utilizzato per aumentare i tassi di conversione e influenzare un migliore ritorno sulla spesa pubblicitaria.

Sebbene si parli raramente di cookie di seconda parte, ora stanno diventando sempre più comuni nel gioco della pubblicità programmatica per le grandi aziende per condividere dati proprietari con altri siti di livello simile.

La differenza tra cookie di prime parti e cookie di terze parti

Ecco le principali differenze:

Impostazione dei cookie

I cookie proprietari possono essere impostati dall’editore tramite il proprio server web o tramite JavaScript a seconda del sito web.

I server della tecnologia pubblicitaria (o qualsiasi altro server di terze parti) possono anche accumulare cookie di terze parti sul sito Web tramite codice.

Disponibilità dei cookie

Il dominio che crea i cookie proprietari può accedervi e tracciarli, tuttavia, è possibile accedere ai cookie di terze parti da qualsiasi sito che carica il codice del server di terze parti.

Supporto per browser e blocco

La maggior parte dei browser supporta i cookie proprietari. Sebbene i cookie proprietari possano essere disattivati, ciò peggiora l’esperienza dell’utente e il sito appare non funzionante.

Sebbene questi browser supportino i cookie di terze parti, molti hanno modificato le impostazioni predefinite per bloccarli.

Servizi di terze parti che lasciano cookie

Molti fornitori di servizi di terze parti lasciano cookie di terze parti nel browser dell’utente.

Ecco i principali colpevoli:

  • Pulsanti sociali
  • Servizi di rielaborazione pubblicitaria
  • Popup di chat in tempo reale

Pulsanti sociali

I cookie di terze parti vengono utilizzati da molti plugin di social media in modo che gli utenti possano condividere facilmente contenuti su piattaforme come Facebook, Reddit, ecc.

Queste piattaforme di social media da cui provengono questi cookie di terze parti possono successivamente tracciare ogni sito web visitato dall’utente. Tutte queste Informazioni vengono utilizzate per offrire annunci basati sugli interessi al potenziale cliente o visitatore del sito per convertirli infine in clienti.

I problemi di privacy rappresentano una sfida importante con i cookie di terze parti perché questi cookie possono facilmente identificare i visitatori del sito anche se non hanno effettuato l’accesso. Ciò avviene rilevando i cookie dell’utente, Dispositivo per impronte digitalicorrispondenza deterministica, ecc.

Servizi di retargeting degli annunci

Il retargeting viene utilizzato su tutti i canali come annunci sui social media, e-mail e annunci display.

Ma cos’è?

Il retargeting pubblicitario è una tattica di marketing che prevede il tracciamento dei dati di terze parti di quali servizi e prodotti un potenziale cliente ha aggiunto o estratto dal proprio carrello. Successivamente vengono mostrati annunci pubblicitari per tali prodotti.

Tutto quello che devi fare è posizionare un pixel trasparente 1×1 sul tuo sito web. Il pixel invia una richiesta al server di retargeting degli annunci una volta caricata la pagina del sito.

Un cookie viene impostato per l’utente una volta che il server restituisce il codice JavaScript o le informazioni richieste.

Popup di chat in tempo reale

Proprio come i pulsanti social, i popup della chat dal vivo funzionano in modo molto simile. Poiché il popup della live chat può identificare l’utente tramite cookie di terze parti, conserva facilmente i dettagli identificativi dell’utente e la cronologia di navigazione. Alla fine, una volta eliminati i cookie, tutti i dati verranno rimossi.

I nostri suggerimenti:

# 1. Per ora, ti suggeriamo di continuare a rimanere aggiornato con il nostro blog sulle ultime novità relative ai cookie di terze parti e ad ulteriori misure sulla privacy dei dati che potrebbero avere un impatto sul tuo sito web.

# 2. Se le tue campagne e strategie pubblicitarie si basano solo su dati di terze parti, considera anche altre alternative. Mentre continui a scorrere il nostro blog, inizia a controllare i nostri servizi che possono aiutarti ad abbandonare meglio questi cookie.

# 3. Inoltre, prova ad attivare strategie precedenti, come la pubblicità contestuale. Poiché i dati di terze parti ti consentono di visualizzare annunci direttamente davanti al pubblico che corrisponde a determinati profili utente, la pubblicità contestuale ti consente di far circolare annunci pay-per-click su siti che si classificano per parole chiave che corrispondono ai tuoi annunci.

Per esempio, Se vendi servizi di formazione, gli annunci pay-per-click (PPC) verranno visualizzati su siti di formazione specializzati.

È contenuto

La privacy degli utenti è diventata più controversa in questi tempi digitali.

Privacy, trasparenza e controllo sul modo in cui vengono utilizzati i propri dati sono le massime priorità per i consumatori.

La richiesta ha portato Google ad annunciare che Chrome non supporterà più i cookie di terze parti entro il 2024.

Lettura correlata: https://www.monetizemore.com/blog/google-floc-explained/

Google prevede di lanciare quella che definisce un’iniziativa “Privacy Sandbox” con l’obiettivo di “mantenere un Web sano e favorevole alla pubblicità eliminando i cookie di terze parti”.

Anche se si è parlato poco di Privacy Sandbox, Google ha affermato che la funzione consente agli editori di continuare a mostrare annunci anche se i dati personali degli utenti sono ridotti.

Anche se la scomparsa dei cookie di terze parti potrebbe sorprendere gli editori, è in preparazione da molto tempo.

Recentemente, le preoccupazioni sulla privacy hanno spinto i governi di tutto il mondo ad apportare modifiche alle politiche.

Le normative GDPR dell’UE stabiliscono che gli utenti del sito devono ora acconsentire all’uso di tutti i cookie analitici ogni volta che accedono al sito.

Secondo tale sentenza, per caricare cookie di terze parti sui propri browser è necessario che i siti web dell’UE ottengano il consenso esplicito degli utenti.

Statistiche recenti mostrano che meno del 50% degli editori è preparato ai cambiamenti relativi ai dati di terze parti, quindi gli editori devono prendere in considerazione modi alternativi per monitorare il comportamento degli utenti.

Per continuare a fornire pubblicità personalizzata, editori, inserzionisti e agenzie dovranno modificare le proprie strategie di marketing.

Gli editori che stanno esplorando come Utilizzare i dati proprietari e transazionali per monetizzare i propri siti possono continuare a farlo se riescono a vedere i risultati.

Se sei nuovo qui e fai ancora affidamento sui cookie di terze parti per i tuoi sforzi di monetizzazione, possiamo aiutarti.

Con oltre 11 anni di esperienza nell’utilizzo delle migliori strategie per fornire annunci personalizzati e legittimi. Inizia oggi con MonetizeMore e lasciaci mettere la palla nel tuo campo.