Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Come vendere i tuoi articoli su Etsy

Il seguente articolo ti aiuterà: Alternative Etsy: come vendere i tuoi articoli al di fuori di Etsy

Con la crescente popolarità dello shopping online, molte piccole imprese sono riuscite a trovare successo vendendo i propri prodotti online. Lo shopping e la vendita online sono stati particolarmente vantaggiosi per le aziende che vendono artigianato o altri prodotti fatti a mano, oltre a consentire ai blogger di Guadagnare dai propri blog.

Etsy è attualmente il sito più popolare per l’acquisto e la vendita di artigianato e ha aiutato molti utenti ad aumentare i profitti e il successo delle loro attività. Tuttavia, sono diventate disponibili molte piattaforme di siti Web alternative di cui le piccole imprese possono trarre vantaggio.

Pro e contro della vendita tramite Etsy

Come ogni grande sito web o piattaforma, Etsy ha i suoi pro e i suoi contro. Uno dei maggiori vantaggi della vendita su Etsy è semplicemente la sua popolarità. Un numero maggiore di acquirenti in cerca di articoli fatti a mano visita Etsy rispetto ad altri siti e la maggior parte dei potenziali clienti controlla prima Etsy quando cerca un articolo specifico. Il sito è molto conosciuto e gode di una buona reputazione, e molte piccole imprese aprono negozi Etsy perché sanno che il sito riceve molto traffico.

Le persone sono attratte da Etsy anche perché è abbastanza semplice e facile da usare, soprattutto se paragonato alla creazione del proprio sito web. Con Etsy, non devi preoccuparti di progettare o creare un sito e assumere qualcuno per svilupparlo. Tutto quello che devi fare è caricare foto, scrivere una descrizione e scegliere il prezzo e le parole chiave. È più semplice, meno stressante e richiede meno tempo rispetto a provare a progettare il tuo sito o a capire lo sviluppo web. Inoltre, poiché Etsy è così popolare, puoi trovare molte altre risorse online con suggerimenti e trucchi su come navigare nel sito e su come avere successo. Puoi anche trovare suggerimenti sui forum di Etsy e da parte degli esperti sul loro blog.

Un altro vantaggio dell’utilizzo di Etsy è che il sito è internazionale, rendendo il tuo lavoro più ampiamente disponibile. Le aziende che desiderano espandere il più possibile la propria base di clienti spesso utilizzano Etsy perché sanno che molte persone in tutto il mondo vedranno i loro prodotti.

Sebbene ci siano vantaggi nell’Utilizzare Etsy, il sito presenta i suoi svantaggi. Sebbene la popolarità di Etsy sia ottima per aumentare il traffico verso il tuo negozio, significa anche che la tua attività avrà molta concorrenza. Ci sono centinaia di migliaia di venditori e anche l’artigianato più specializzato avrà dozzine o addirittura centinaia di venditori. Può essere frustrante e, a volte, impossibile competere con un gran numero di altre aziende. Anche se il tuo prodotto è di prim’ordine e i tuoi prezzi sono ragionevoli, probabilmente dovrai competere con qualcuno che vende a meno.

A causa di questa forte concorrenza, gli utenti Etsy solitamente devono dedicare molto tempo al marketing della propria attività. Per aiutare il tuo negozio ad aumentare la propria visibilità, potresti dover apprendere le tecniche di ottimizzazione dei motori di ricerca per il motore di ricerca Etsy o per Google. Gli algoritmi SEO sono in continua evoluzione, quindi dovrai essere sempre aggiornato sulle migliori strategie per consentire agli acquirenti di trovare il tuo negozio.

Per la maggior parte delle aziende, aprire un negozio Etsy è più economico che creare un sito web. Tuttavia, Etsy addebita ancora delle commissioni. Fanno pagare una commissione di $ 0,20 per articolo elencato, indipendentemente dal fatto che l’articolo venga venduto o meno. Le inserzioni durano solo quattro mesi, quindi se il tuo articolo non viene venduto entro quel periodo, dovrai pagare nuovamente la tariffa di inserzione. Quando il tuo articolo viene venduto, viene addebitata una commissione di transazione pari al 3,5% del prezzo dell’articolo.

Sebbene molti utenti apprezzino che creare un negozio ed elencare gli articoli sia facile, non consente inoltre molta personalizzazione, il che è dannoso per le aziende che cercano di creare o supportare un marchio o un’immagine. Una maggiore libertà di personalizzazione significa maggiori opportunità di creare un negozio unico e ben brandizzato che i clienti ricorderanno, ma gli utenti su Etsy potrebbero non avere la libertà di farlo.

Perché dovresti considerare una strategia multipiattaforma

Gli inconvenienti di Etsy hanno portato molti utenti a passare completamente ad altre piattaforme o ad espandere la propria attività su più piattaforme. Mantenere e promuovere più negozi richiede tempo, energia e impegno, ma può portare a maggiore successo e popolarità per la tua attività.

Per determinare quali piattaforme sono le migliori per espandere la tua attività, dovresti considerare quali prodotti vendi e a quali dati demografici appartiene la maggior parte dei tuoi clienti. Se possibile, scopri i dati demografici di altre piattaforme per vedere quale sito ti porterà più contatti. Considera quanti concorrenti potresti avere in ciascuna sede e se ci sono molti altri venditori con cui competere. Inoltre, di solito conviene dedicare più tempo ed energie al marketing su due piattaforme, piuttosto che lasciarsi distrarre da più siti Web e dedicare meno tempo a ciascuno di essi.

Puoi trovare una varietà di siti web simili a Etsy per la vendita di artigianato e articoli fatti in casa. Quattro dei più popolari sono WooCommerce, Shopify, 3DCart e Weebly. Ognuno ha i suoi vantaggi, svantaggi e attrattiva per diverse aziende in base alle dimensioni e ai prodotti.

1. WooCommerce e WordPress

WooCommerce, una delle piattaforme più popolari dopo Etsy, è un plugin gratuito per WordPress. La piattaforma è stata creata dal team di sviluppo di WooThemes e lanciata originariamente nel 2011. Nel 2014 contava più di 380.000 utenti, circa il 18% dei venditori di e-commerce. Da allora è cresciuto ancora di più.

WooCommerce è un plugin per WordPress, quindi puoi scaricarlo dal tuo sito web WordPress. Dopo averlo installato, avrai la possibilità di aggiungere prodotti in vendita sul tuo WordPress. Puoi inserire una foto, un prezzo e una descrizione del tuo prodotto, quindi i potenziali clienti potranno trovarlo.

A differenza di Etsy, questa piattaforma è completamente gratuita. Puoi pagare per componenti aggiuntivi aggiuntivi, ma il plug-in in sé non costa nulla. Tuttavia, qualsiasi metodo di pagamento utilizzato potrebbe comportare commissioni di transazione. Dovrai anche configurare un sito WordPress se non ne hai già uno, il che può richiedere del tempo. La configurazione di un negozio su Etsy richiede solitamente meno tempo rispetto alla configurazione di una pagina WooCommerce.

Molti venditori preferiscono WooCommerce rispetto ad Etsy perché la pagina WooCommerce è più personalizzabile. A parte l’immagine del banner che gli utenti possono caricare, la maggior parte dei negozi Etsy sono molto simili e può essere difficile per le aziende creare un marchio unico. In WooCommerce puoi scegliere tra migliaia di temi WordPress, molti dei quali gratuiti. Hai più libertà di creare una pagina attraente che rifletta la tua attività e i tuoi prodotti, il che ti aiuterà a distinguerti dagli occhi dei clienti.

WooCommerce è un’ottima piattaforma per i venditori che hanno già clienti fedeli che cercheranno specificamente il loro negozio. È gratuito e altamente personalizzabile, quindi il tuo sito sarà più unico e memorabile per i clienti rispetto al tuo negozio Etsy. Per gli utenti nuovi, che non hanno ancora molti clienti o che non possono dedicare molto tempo al marketing e alla pubblicità, WooCommerce dovrebbe probabilmente essere una piattaforma secondaria anziché quella principale.

Leggi la mia guida su come creare un sito web WordPress.

2. Shopify

Shopify è uno strumento per la creazione di siti Web popolare tra le piccole imprese e le persone che vendono artigianato e oggetti fatti a mano. La piattaforma è stata lanciata nel 2004 ma è cresciuta in popolarità nel 2009 e nel 2010. Gli sviluppatori hanno anche creato un’app in modo che i proprietari di Shopify potessero gestire i propri siti dai propri telefoni. Nel 2014 Shopify contava oltre 120.000 rivenditori ed è cresciuto ancora di più negli anni successivi.

Per configurare un negozio Shopify, devi acquistare un pacchetto di servizi. Questi vanno da quelli di base a quelli complessi, a seconda di ciò che desideri dal tuo negozio Shopify. L’azienda ti fornirà quindi l’URL tramite il suo sito Web, ma puoi invece scegliere di acquistare un nome di dominio personalizzato. Puoi scegliere un tema e un layout per il tuo sito oppure, se hai qualche conoscenza di programmazione, puoi creare il tuo layout. Il personale dell’assistenza clienti è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, online e telefonicamente se riscontri problemi nella configurazione del tuo sito o hai bisogno di maggiori informazioni. Dopo aver elencato i tuoi articoli e impostato il metodo di pagamento, puoi iniziare a vendere tramite Shopify.

Se desideri espandere il tuo sito oltre il pacchetto base offerto, puoi scaricare app dal loro negozio come plug-in. Hanno oltre 1.100 app gratuite e a pagamento che aiutano in tutti gli aspetti del business, come marketing, spedizioni, social media e servizio clienti. Tutti i siti Shopify sono dotati anche di una funzionalità mobile integrata, così i clienti possono facilmente fare acquisti dal tuo negozio e acquistare articoli sui loro telefoni. Alcuni dei loro piani offrono un servizio di rimborso al momento del pagamento, quindi se i clienti aggiungono articoli al carrello ma non effettuano il check-out, puoi inviare loro un promemoria per acquistare gli articoli.

Shopify può essere molto più costoso di altre piattaforme come Etsy e WooCommerce. A seconda del pacchetto scelto, puoi pagare da $ 14 a $ 179 al mese, più eventuali commissioni di transazione addebitate dal tuo metodo di pagamento. A differenza di Etsy, tuttavia, Shopify stesso non addebita commissioni di transazione.

Creare un sito di base non è una sfida, soprattutto con l’aiuto del team di assistenza clienti, ma potrebbe richiedere del tempo se desideri aggiungere ulteriori personalizzazioni e plug-in. Se vuoi davvero esplorare le sue diverse funzionalità e applicazioni, dovresti essere pronto a dedicare da poche ore a qualche giorno per sperimentare il tuo sito. A volte potrebbero essere necessari alcuni giorni anche per l’impostazione del metodo di pagamento.

Uno dei principali vantaggi di Shopify è che gli utenti hanno molta libertà di personalizzare i propri siti in base alle proprie esigenze. Hanno oltre 100 temi a pagamento e gratuiti disponibili per diversi tipi di negozi. Ad esempio, hanno temi particolarmente perfetti per gioiellerie, negozi d’arte o negozi di abbigliamento. Inoltre, se hai conoscenze di programmazione, puoi personalizzare ulteriormente il tuo negozio. Puoi anche assumere qualcuno che ti aiuti a progettare, sviluppare e personalizzare il tuo sito.

A differenza di Etsy, Shopify non dispone di una funzione di ricerca che consenta ai clienti di cercare articoli in tutti i negozi Shopify. Gli imprenditori sono interamente responsabili del marketing e dell’aumento della visibilità del proprio negozio, il che può rappresentare una sfida. A meno che tu non venda un articolo molto raro o speciale, i clienti probabilmente non troveranno il tuo sito con una semplice ricerca su Google. Dovrai pubblicizzare il tuo negozio e utilizzare alcune tecniche di ottimizzazione dei motori di ricerca. Il sito Web Shopify dispone di alcune risorse per aiutare gli utenti in questo. Il loro blog offre suggerimenti su e-commerce, marketing e SEO.

I principali vantaggi di Shopify sono la sua personalizzazione e facilità d’uso. Non hai bisogno di alcuna conoscenza di programmazione per configurare un sito, ma puoi personalizzarlo facilmente per creare il sito più adatto alla tua attività. Shopify è la soluzione migliore per le persone che desiderano pagare per il proprio sito e dedicare tempo ed energie al marketing della propria attività. Se non hai già clienti, probabilmente dovrai dedicare alla pubblicità tanto o più tempo di quanto ne dedichi alla gestione del tuo negozio. Se hai clienti fedeli, Shopify è un’ottima piattaforma per creare un sito Web unico e facile da usare per la tua attività.

Ecco la mia guida su come impostare un negozio Shopify e la mia recensione approfondita su Shopify.

3.3DCart

3DCart è simile a Shopify, ma ha meno utenti e si concentra esclusivamente sulle piccole e medie imprese. Come Shopify, ti iscrivi al loro sito e acquisti un pacchetto. 3DCart ha cinque diversi pacchetti tra cui puoi scegliere a seconda del numero di articoli che intendi elencare al mese. Il piano Basic, che ti consente di elencare fino a 25 articoli, attualmente costa $ 8,49 al mese. Il piano Professional Plus, che è il piano più popolare e consente articoli illimitati, costa $ 84,99 al mese. Il piano migliore per la tua attività dipenderà da quanti prodotti vendi e dal profitto che realizzi ogni mese.

Dopo aver scelto il tuo piano, puoi personalizzare il tuo sito. 3DCart offre oltre 100 temi e, se hai una certa conoscenza di HTML o CSS, puoi modificare il modello per adattarlo esattamente a ciò che desideri. Quindi, puoi elencare i tuoi prodotti, impostare un metodo di pagamento e rendere il tuo sito attivo e funzionante.

Usare il software 3DCart è probabilmente un po’ più costoso che avere un negozio Etsy, ma 3DCart non addebita commissioni di inserzione o di transazione. I piani 3DCart sono più economici dei piani Shopify, ma hanno meno componenti aggiuntivi. Inoltre, a differenza di Shopify, 3DCart non ha un’app per gestire la tua attività sul telefono.

Creare un sito con 3DCart è facile come usare Shopify. Se non esegui alcuna personalizzazione aggiuntiva, la configurazione dovrebbe essere piuttosto semplice. Anche se desideri modificare in qualche modo il modello scelto, devi solo modificare parte del codice HTML. Non è necessario essere un programmatore esperto o assumere un programmatore per modificare il tema in base alle proprie esigenze. Il tuo sito è altamente personalizzabile, il che è utile per i venditori che desiderano creare o mantenere la propria immagine e il proprio marchio. 3DCart dispone anche di assistenza clienti online e telefonica per aiutare gli utenti a configurare i propri siti.

Quasi tutti gli utenti di 3DCart sono piccole e medie imprese. Per questo motivo 3DCart aiuta i propri utenti con il marketing e la pubblicità. Su Etsy, la maggior parte degli utenti deve fare affidamento sugli annunci sui social media e sulla funzione di ricerca di Etsy, cosa spesso difficile a causa della concorrenza. 3DCart ti consente di condividere facilmente il tuo sito web su molti social network, ma ti aiuta anche a creare e inviare newsletter ai tuoi clienti, inviare coupon e creare un blog attraverso il tuo sito. I loro siti hanno funzionalità SEO integrate per aumentare anche la visibilità online. La tua attività continuerà a competere con tutte le altre aziende che vendono lo stesso prodotto, ma 3DCart ti aiuta con il marketing e la pubblicità, così puoi dedicare più tempo a concentrarti sulla gestione della tua attività e del tuo sito.

Se prevedi di elencare molti articoli sul tuo sito, l’utilizzo di 3DCart sarà probabilmente più costoso rispetto all’utilizzo di Etsy. Tuttavia, non addebitano commissioni di quotazione o commissioni di transazione. Mentre Shopify funziona con aziende di tutte le dimensioni, 3DCart è più adatto alle piccole imprese. Forniscono più risorse e supporto per la pubblicità, che è vitale per le piccole imprese. 3DCart è l’ideale per gli utenti che desiderano un sito personalizzabile ma non necessitano di plug-in o app aggiuntivi e che potrebbero non avere il tempo da dedicare ore al marketing della propria attività.

Ecco la mia recensione approfondita di 3DCart.

4. Weebly

Weebly è uno dei servizi di creazione e hosting di siti Web più popolari. La piattaforma è stata creata nel 2006 da un gruppo di studenti universitari e negli anni successivi hanno ospitato milioni di siti Web. Molte persone usano Weebly per bloggare o per caricare foto e video, ma è comunemente usato anche come piattaforma di e-commerce.

Weebly offre attualmente quattro piani, con prezzi che vanno da completamente gratuiti a $ 25 al mese. I loro tre piani a pagamento includono un anno gratuito di nome di dominio, pagine illimitate e spazio di archiviazione illimitato. Il loro piano Starter ti consente di elencare 10 prodotti in vendita, il loro piano Pro ti consente di elencarne 25 e il loro piano Business consente prodotti illimitati.

Dopo aver acquistato il piano, puoi scegliere tra i 24 temi offerti e scegliere un nome di dominio. Weebly utilizza elementi di design drag-and-drop, il che è molto semplice e facile da usare. Puoi scegliere dall’elenco un elemento che desideri sulla tua pagina, ad esempio testo, un’immagine o una mappa, e quindi trascinarlo sulla pagina nel punto in cui desideri posizionarlo. Hanno un centro app con plug-in a pagamento e gratuiti relativi a marketing, social media e pubblicità che puoi facilmente installare sul tuo sito. Puoi elencare i prodotti in vendita o importarli direttamente dal tuo negozio Etsy.

I piani di Weebly sono più economici di quelli di Shopify e 3DCart, ma addebitano una commissione di transazione pari al 3% del prezzo del prodotto. Se importi articoli dal tuo negozio Etsy alla tua pagina Weebly, pagherai una commissione di transazione Etsy. Dopo aver preso in considerazione le commissioni di transazione, Weebly potrebbe avere un costo mensile simile a quello di altre piattaforme. Ciò dipenderà dal piano scelto, dal numero di articoli inclusi e dal costo degli articoli.

Il più grande vantaggio dell’utilizzo di Weebly rispetto ad Etsy o ad altre piattaforme è la sua facilità d’uso. L’approccio drag and drop alla progettazione è molto semplice e facile da usare. Anche se non ci sono molti temi tra cui scegliere, le app e la funzionalità drag-and-drop ti offrono infinite possibilità di personalizzazione. Puoi anche modificare facilmente il design e il layout del tuo sito in qualsiasi momento.

Weebly non dispone di una funzione di ricerca che consenta ai clienti di effettuare ricerche in tutti i loro siti. Affinché i clienti possano trovare la tua pagina, dovrai condividere la pagina tramite annunci o sperare che venga visualizzata in una ricerca su Google. Il marketing e la pubblicità della tua attività dipendono da te con Weebly, sebbene abbiano impostazioni di ottimizzazione dei motori di ricerca integrate nei loro siti. Ti consente di inserire descrizioni e parole chiave per ogni pagina per l’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Weebly è l’ideale per gli utenti che desiderano un sito facile da usare ma comunque personalizzabile. Non hai bisogno di alcuna conoscenza di programmazione, HTML o CSS per progettare il tuo sito, ma puoi comunque creare un sito completamente unico per te e la tua attività. È fantastico per gli utenti Etsy che stanno semplicemente cercando di aggiungere una piattaforma secondaria ai loro prodotti, perché puoi importare facilmente le tue inserzioni Etsy nella tua pagina Weebly. Tuttavia, gli utenti che scelgono Weebly come piattaforma devono essere disposti e in grado di pubblicizzare la propria attività per acquisire clienti.

Leggi la mia recensione su Weebly.

riepilogo

La migliore piattaforma per il tuo business online dipenderà dalle dimensioni della tua attività, dal numero attuale di clienti fedeli che hai e dal tipo di prodotti che vendi.

Etsy può essere un’ottima piattaforma perché si concentra sull’artigianato e consente ai clienti di effettuare ricerche in tutti i loro negozi, ma quasi tutte le aziende su Etsy devono affrontare una forte concorrenza e non possono personalizzare le proprie pagine per distinguersi dai clienti. Sebbene la maggior parte delle altre piattaforme siano più costose di Etsy, consentono agli utenti una maggiore libertà di personalizzare i propri siti e supportare un marchio e un’immagine per la propria attività.

L’utilizzo di più piattaforme è un modo eccellente per espandere la tua attività online e molte altre piattaforme, come WooCommerce, Shopify, 3DCart e Weebly, offrono funzionalità che possono davvero apportare vantaggi alla tua attività.

Le due schede successive modificano il contenuto sottostante.

Mi chiamo Jamie Spencer e ho passato gli ultimi 10 anni a creare blog per fare soldi. Dopo essermi stancato del lavoro dalle 9 alle 5, del tragitto giornaliero e di non aver mai visto la mia famiglia, ho deciso che volevo apportare alcune modifiche e ho lanciato il mio primo blog. Da allora ho lanciato molti blog di nicchia di successo e dopo aver venduto il mio blog di sopravvivenza ho deciso di insegnare agli altri come fare lo stesso.