Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Come risolvere l’errore di conflitto 409 [8 Easy Ways]

Come risolvere l'errore di conflitto 409 [8 Easy Ways]

Sei stanco di riscontrare il frustrante errore 409 Conflitto mentre provi ad apportare modifiche o aggiornamenti alle tue applicazioni web o alle configurazioni del server?

Non sei solo.

Questi errori possono rappresentare un grosso ostacolo, impedendoti di raggiungere i tuoi obiettivi e lasciandoti a grattarti la testa su cosa è andato storto.

In questo blog approfondiremo l’errore di conflitto 409, esplorando di cosa si tratta, perché si verifica e come risolverlo.

Quindi iniziamo.

Che cos’è un errore di conflitto 409?

Un errore “conflitto 409” è un Codice di stato HTTPSche indica un conflitto tra lo stato corrente di una risorsa e la richiesta del client di modificare o aggiornare tale risorsa.

La spiegazione semplicistica è che ciò accade quando più di una parte tenta di modificare la stessa risorsa contemporaneamente, quindi il sistema diventa confuso su cosa fare. Il modo più semplice per risolvere il problema sarebbe controllare cosa hanno fatto entrambe le parti, assicurarsi che sia tutto a posto e provare a salvarlo di nuovo.

Tuttavia, ciò potrebbe causare molti problemi.

Se sei già entrato nel sito in precedenza e di conseguenza hai riscontrato i conflitti 409, questo potrebbe ora essere nella tua cache, il che significa che verrà visualizzato di nuovo.

In altre parole, devi imparare come risolvere questo problema in modo che:

  • A te non succede
  • Non succede ad altri e, in questo modo, danneggia il tuo sito

In questa guida tratteremo entrambi questi aspetti e cercheremo di insegnarti come applicare la soluzione al tuo sito e risolvere il problema sul tuo dispositivo.

Per ulteriori Informazioni sulla risoluzione degli errori comuni relativi al server come l’errore “500 Internal Server Error”, consulta la nostra guida: Come risolvere l’errore interno 500 del server.

Perché si verifica l’errore di conflitto 409?

La spiegazione più semplice è che questo errore si verifica solitamente quando un client tenta di modificare la risorsa. Tuttavia, è già stato modificato dall’ultima volta che il client lo ha recuperato. Ciò accade quando più persone lavorano contemporaneamente sulla stessa risorsa.

In poche parole, ci sono due ragioni per cui si verifica l’errore di conflitto 409.

  • La risorsa richiesta non è nello stato richiesto
  • Il risultato dell’elaborazione della richiesta creerebbe un conflitto all’interno della risorsa

Di solito, il server includerà le informazioni che chiariranno la natura del conflitto. Potrebbe anche suggerire cosa dovresti fare per risolvere un conflitto.

Per una guida più dettagliata sulla risoluzione di errori HTTP specifici, incluso l’errore “501 non implementato”, consulta il nostro articolo: Come risolvere l’errore HTTP 501 non implementato.

Perché il conflitto 409 è un tale problema?

In poche parole, un conflitto 409 influisce sull’integrità dei dati, rovina l’esperienza dell’utente (a volte impedendogli completamente di accedere al sito) e si riflette negativamente sul proprietario del sito.

Imparando a risolvere questo conflitto, diventerai più efficiente nell’utilizzo delle tue risorse, eviterai inutili perdite di dati e… riduci al minimo i tempi di inattività del tuo sito.

Come risolvere l’errore di conflitto 409 [8 Easy Fixes]

Puoi fare diverse cose per risolvere un conflitto 409 e proveremo a elencare tutti i metodi che sono noti per essere d’aiuto.

1. Innanzitutto, controlla l’ovvio

Potrebbe sembrare un po’ sciocco, ma la verità è che potresti aver semplicemente fatto un errore di battitura nell’URL. Se questo è il problema, puoi risolverlo e tornare alle tue normali attività senza dover affrontare l’errore 409.

Aggiornando la pagina, puoi “risolvere” il problema in alcuni scenari.

Infine, i vecchi conflitti a volte si “risolvono” da soli. Ciò significa che il proprietario del sito web che ha lavorato su questo dietro la pagina ha risolto il problema mentre sei assente.

2. Svuota le cache

Il motivo per cui ciò accade è che quando accedi per la prima volta a un sito web, il tuo browser memorizza prima le risorse dati nella cache. Quando riaccedi a quel sito, il browser estrarrà le risorse dalla cache invece di inviare nuove richieste.

Quindi, cosa succede se hai già corretto le risorse in modo che le risorse nella cache e le risorse del sito non corrispondano più?

Potrebbe ancora essere caricato un conflitto 409. In altre parole, sul tuo browser potrebbe apparire un messaggio di conflitto 409 anche se il problema è già stato risolto, soprattutto perché è ancora nella cache.

Questa cache sarà presente sui tuoi browser e sul tuo sistema operativo, quindi potresti voler svuotarli entrambi. Ogni browser ha il suo percorso. Ad esempio, su Google Chrome, è nel file impostazioni > altri strumenti > cancella dati di navigazione…

Mentre sei lì (nel nuovo popup), dovresti selezionare immagini e file memorizzati nella cache. Tuttavia, puoi anche cancellare la cronologia di navigazione, i cookie, ecc.

Inutile dire che tutto questo può essere fatto anche tramite uno strumento come Ccleaner.

Tuttavia, per risolvere questo conflitto, devi anche svuotare la cache di Windows.

Il modo più semplice per farlo è:

  • Vai alla barra di ricerca
  • Digitare pulizia disco
  • Seleziona l’unità che desideri pulire
  • Fare clic su OK

Al termine, dovresti riavviare il PC. Potresti anche voler controllare il nostro blog su come svuotare rapidamente la cache di WordPress.

3. Aggiorna il tuo Windows

Un altro motivo per cui ciò potrebbe accadere è perché il tuo sistema operativo non è aggiornato. La questione è piuttosto semplice da risolvere. Tutto quello che devi fare è verificare la presenza di un aggiornamento di Windows che potresti aver perso. Anche questo processo è abbastanza semplice.

  • Fare clic sul pulsante Windows
  • Scegli le impostazioni
  • Scegli la sezione aggiornamento e sicurezza
  • Sul lato sinistro, fare clic su Windows Update

Qui vedrai l’elenco degli aggiornamenti disponibili e il loro stato attuale. Alcuni saranno in attesa di installazione, mentre altri saranno contrassegnati come “Preparazione in corso”, solitamente con una percentuale accanto. A volte, l’aggiornamento sarà già scaricato, il che significa che sarà “Riavvio in sospeso”.

Di solito vedrai il file Scaricamento pulsante sotto gli aggiornamenti disponibili. Ricorda che il tuo sistema potrebbe essere aggiornato, quindi l’opzione per aggiornarlo (logicamente) non sarà disponibile.

Inoltre, sebbene questo metodo possa essere d’aiuto, non è sempre così e potresti dover cercare anche un’altra soluzione alternativa.

Aggiornamenti automatici di plugin/temi senza errori con SafeUpdates

DreamHost SafeUpdates esegue automaticamente il backup e verifica la presenza di errori in tutti i plug-in e temi prima di qualsiasi aggiornamento.

Saperne di più

4. Rollback degli aggiornamenti in loco

Se hai apportato aggiornamenti recenti al tuo sito, questi aggiornamenti potrebbero essere il principale colpevole del conflitto 409.

Il sistema WordPress esegue backup giornalieri e ciascuno di questi backup lo è conservato per 14 giorni. Tutto quello che devi fare è andare alla scheda backup sul tuo WordPress e scegliere la versione che desideri ripristinare.

Secondo gli specialisti dietro a Agenzia di sviluppo del flusso webpuoi scegliere se implementare questo rollback sul tuo sito live o sull’ambiente di staging.

5. Disinstalla o disattiva i tuoi plugin

L’eliminazione del software ha la possibilità di eliminare i conflitti. Vai alla pagina dei plugin e scegli cosa vuoi disattivare. Se vuoi vedere se Questo è dove sta il problema, puoi semplicemente selezionare tutti i plugin e selezionare Disattiva. Quindi, quando sei pronto, fai clic su Applica.

Una volta terminato, ripeti la richiesta per vedere se ricevi un errore 409. Se la richiesta ha avuto esito positivo, uno dei plug-in ha causato il problema e ora puoi Utilizzare il processo di eliminazione per provare a determinare quale.

A volte, il problema è causato da plugin non aggiornati e tutto ciò che devi fare è avviare un processo di aggiornamento.

6. Controlla la configurazione del tuo server

Se nient’altro aiuta, puoi sempre rivedere il tuo server per la configurazione.

In generale, stai cercando:

  • Richieste esterne lunghe
  • Codice plugin non ottimizzato
  • Query del database lente

Farlo manualmente sarebbe un processo lento e inefficiente; fortunatamente, ci sono molti strumenti che possono aiutarti in questo.

Tieni presente che il processo di identificazione del problema non sarà così rapido. Lo strumento dovrà monitorare l’utilizzo delle risorse del server fino a 24 ore.

7. Controlla i file danneggiati

Questo è il metodo che più probabilmente risolverà il problema. Lo inseriamo al terzo o quarto posto della lista perché tutti gli altri metodi sono più rapidi e semplici. Inoltre non presentano svantaggi (ad esempio, dovresti aggiornare Windows per impostazione predefinita in ogni caso).

Quindi, come verificare la presenza di file danneggiati?

  • Vai alla barra di ricerca su Windows
  • Digita “cmd”
  • Fare clic sul prompt dei comandi
  • Una volta aperto, digita il codice “>sfc /scannow” e premi invio

Il processo richiederà probabilmente diversi minuti. La scansione verificherà la presenza di eventuali file danneggiati nel sistema. Un aspetto positivo è che, nella maggior parte dei casi, tenterà automaticamente di risolvere la maggior parte di questi problemi. Molto probabilmente, questo risolverà un problema.

Torna al sito per verificare se il conflitto è ancora risolto.

8. Esegui un antivirus

Se tutto il resto fallisce, devi farlo tu scansiona il tuo dispositivo alla ricerca di trojan, malware o virus. Vai al tuo antivirus, fai clic su Scansione e attendi i risultati.

Anche una versione gratuita di un antivirus può rilevare questo problema, ma è sempre meglio ottenere una versione premium. L’operazione potrebbe richiedere del tempo, ma vale la pena eseguire questi controlli antivirus di tanto in tanto, indipendentemente dal fatto che si tratti di un conflitto 409.

Incartare!

In definitiva, è importante capirlo mentre risolvere questo problema sembra difficile, puoi sempre tornare alla risorsa. Hai sempre una guida o un video che ti guida passo dopo passo.

Inoltre, anche se puoi provare molte cose diverse, non c’è motivo per cui la prima (la cosa più semplice che provi) non funzioni. Certo, potrebbe volerci un po’ di tempo, ma a volte basta aggiornare la pagina o svuotare la cache. Non c’è spazio per il disfattismo.

Stai creando più errori?

Consulta la nostra guida sugli oltre 25 errori comuni di WordPress e su come risolverli.