Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Come risolvere i problemi relativi alle impressioni degli annunci inevase?

Il seguente articolo ti aiuterà: Come risolvere i problemi relativi alle impressioni degli annunci inevase?

Questo post è stato aggiornato l’ultima volta il 18 gennaio 2024

Le impressioni degli annunci inevase indicano le entrate pubblicitarie rimaste sul tavolo. Questo è uno dei maggiori problemi che devono affrontare gli editori. Molti riferimenti online non sono in grado di determinare con precisione la soluzione migliore poiché le situazioni degli editori variano.

Basandosi sulla nostra vasta esperienza con l’ottimizzazione degli annunci, ecco una guida che ti aiuterà a risolvere i problemi, a determinare il motivo per cui il tuo annuncio viene visualizzato e a porre fine a tale guadagno.

Come controllare il volume delle impressioni degli annunci di posti vacanti?

Passo 1: Accedi a Google Ad Manager

Passo 2: Fare clic su Rapporti

Passaggio 3: Fare clic su Rapporto di restituzione

I tipi di entrate sono elencati con la corrispondente percentuale di traffico. Il nostro obiettivo è mantenere al minimo il numero di impressioni inevase. Il consiglio di Google a partire dall’ultimo webinar è di cercare di mantenerlo al 5% o meno.

Il quarto passo: Fai clic sul link per vedere quali unità pubblicitarie ricevono impressioni inevase

Passaggio 5: Questo ti dà un indizio su dove iniziare

Passaggio 6: Controlla la media degli annunci per pagina (impressioni totali dell’annuncio/visualizzazioni totali della pagina). Se il risultato è piccolo, ciò potrebbe anche indicare che le impressioni non sono state riempite.

Individua e risolvi le possibili cause delle impressioni vuote

Passo 1: Esegui il rapporto DFP per vedere quali unità pubblicitarie non vengono riempite di impressioni

Passo 2: Prendi nota degli ID Div/ID Slot nel codice sorgente. Per fare ciò, apri il sito web > fai clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina > seleziona “Visualizza sorgente pagina”. Utilizza CTRL+F per trovare l’ID slot/div.

Impostazione sulla pagina – Se nei risultati vedi che ci sono 3 corrispondenze ID slot/ID div all’interno della pagina (1 nell’intestazione, 2 nel corpo), il tuo ID div è impostato correttamente.

Impostazione fuori pagina – Dovresti vedere almeno un risultato sul corpo

Passaggio 3: Convalida gli ID/parametri di posizionamento “Monetizza più offerte”.

Il quarto passo: Controlla il tuo elemento autopromozionale per assicurarti che tutte le unità pubblicitarie attive siano scelte come target

Passaggio 5: Controlla l’ordine e i termini di Ad Exchange per assicurarti di scegliere come target tutte le unità pubblicitarie attive

Passaggio 6: Controlla i limiti CPM su tutte le reti pubblicitarie. Un limite CPM elevato può limitare la capacità degli inserzionisti a bassa retribuzione di fare offerte per il tuo inventario.

Passaggio 7: Se l’unità pubblicitaria che ottiene il maggior numero di impressioni inevase è 1×1, creata per le reti pubblicitarie che non sono riempite al 100% (ad esempio ancoraggio, dispositivo di scorrimento, push-down), prova a impostare uno scorrimento indietro. La pergamena che puoi Utilizzare deve avere la stessa forma dell’annuncio (ovvero un’ancora che ritorna a un’altra ancora).

Passaggio 8: Iscriviti con tutte le reti pubblicitarie che possono riempire uno spazio 1×1 (il formato dell’annuncio approvato dall’editore per la pubblicazione).

Passaggio 9: Controlla le tue posizioni geografiche principali e verifica se tutto il tuo traffico geografico è preso di mira da queste reti pubblicitarie 1×1. Nella maggior parte dei casi, il traffico non inglese è vulnerabile alle impressioni inevase perché è molto raro che queste reti pubblicitarie lo monetizzino. Cerca reti pubblicitarie in grado di monetizzare il traffico in tutto il mondo.

Passaggio 10: Prendi in considerazione la possibilità di mettere in pausa tutti gli ordini gestiti per un’evasione del 100% non gestita e di passare agli annunci non standard basati su Monetizza di più le offerte su intestazioni (ad esempio Zona automatizzata) + Ad Exchange/AdSense. Ciò rende la pubblicità più competitiva.

Passaggio 11: Conduci un controllo delle discrepanze e identifica le reti pubblicitarie che potrebbero causare il divario

Passaggio 12: Esegui test di monitoraggio della qualità degli annunci per individuare gli annunci vuoti o gli annunci video in-banner (IBV) che rallentano la pagina.

Manca l’elemento casa

Gli articoli per la casa sono la tua rete di sicurezza. È l’elemento con la priorità più bassa che riceverà tutte le impressioni rimanenti se nessuno degli elementi con la priorità più alta lo monetizza.

Passo 1: Accedi a Google Ad Manager

Passo 2: Seleziona la rete pubblicitaria che utilizzerai come casa tua. Idealmente, questa è una rete pubblicitaria in grado di riempire il 100% del traffico mondiale. Puoi anche separare la tua casa per ogni insieme di posizioni geografiche.

Passaggio 3: Fare clic sulla scheda Consegna

Il quarto passo: Crea un ordine o semplicemente crea una riga all’interno di un ordine esistente. Se scegli quest’ultima opzione, ha senso crearla solo all’interno della stessa rete pubblicitaria che utilizzerai come rete domestica.

Passaggio 5: Per Tipo oggetto, scegli: Casa, Obiettivo: 100%

Passaggio 6: Puoi impostare il prezzo su $ 0 o modificarlo in base alle prestazioni dell’eCPM. Fare quest’ultimo sarà utile durante la creazione di report GAM per ottenere statistiche accurate.

Passaggio 7: Carica più design in base al numero di unità pubblicitarie target. Ad esempio, se un elemento ha come target tre unità pubblicitarie (300 x 250), devi caricare anche tre creatività 300 x 250. Ne carichi una, quindi la selezioni e copi.

Non sono state caricate abbastanza creatività per gli elementi che hanno come target più unità pubblicitarie

Google Ad Manager ha una limitazione secondo cui, quando un elemento ha come target più unità pubblicitarie e non è supportato da un numero sufficiente di creatività da pubblicare, potrebbe generare impressioni dell’annuncio non compilate.

Passo 1: Esamina ciascuno dei tuoi articoli attivi. Se disponi di elementi pubblicitari che hanno come target più unità pubblicitarie, Assicurati che corrispondano alla stessa quantità di creatività.

Passo 2: Ad esempio, se disponi di cinque unità pubblicitarie 728 x 90 target e tre unità pubblicitarie 300 x 250, devi caricare una creatività per ciascuna dimensione e creare solo una copia.

Passaggio 3: Continua a fare copie finché non avrai il numero giusto di disegni

Annulla la perdita dietro la rete pubblicitaria con riempimento incompleto al 100%.

Disponi di una rete pubblicitaria non completa al 100% con un determinato CPM minimo? Devi assicurarti che il tag di annullamento sia impostato per apparire dietro di esso. Idealmente, imposterai una rete pubblicitaria in grado di riempire le impressioni non monetizzate. Se disponi del tag, configuralo nell’interfaccia utente o chiedi al rappresentante pubblicitario di farlo per te.

Potresti anche considerare di utilizzare GAM come ignora.

Passo 1: Crea un’unità pubblicitaria con disattivazione

Passo 2: Genera codice (Inventario > Crea tag)

Passaggio 3: Seleziona “Crea tag pass-back” nelle opzioni Tag

Il quarto passo: Implementa questo tag dietro una rete pubblicitaria con riempimento non al 100%.

Passaggio 5: Crea comandi/elementi pubblicitari destinati all’unità pubblicitaria per annullare le impressioni.

I limiti massimi di CPM sono molto alti

Ogni volta che pubblichi un limite CPM, ciò influisce sul comportamento degli inserzionisti. Stai limitando la domanda perché non accetti acquirenti che pagheranno meno dell’importo specificato. Se assolutamente necessario, assicurati di avere una domanda sufficiente per coprire le impressioni che non verranno monetizzate.

Regolare la pavimentazione secondo necessità.

Non c’è abbastanza domanda per monetizzare le impressioni

Ciò accade spesso al traffico di località non inglesi. Non è facile cercare partner della domanda che possano acquistare traffico internazionale con un tasso di riempimento del 100%. Se hai AdSense e Ad Exchange, il tuo problema è risolto!

Prestazioni lente nel caricamento della pagina

Un sito web lento non è solo fastidioso per gli utenti ma anche per gli inserzionisti. Vieni a pensarci: il tuo sito è lento, il che significa che alcuni annunci non verranno caricati in una determinata sessione. Dovresti anche considerare di ridurre gli annunci video sulla pagina.

I seguenti strumenti possono aiutarti a identificare i motivi del rallentamento delle prestazioni della pagina:

GTmetrixgtmetrix.com

Insight sulla velocità delle pagine di Googlehttps://developers.google.com/speed/pagespeed/insights

Fai attenzione agli annunci vuoti e alle incoerenze

Monitora quotidianamente la qualità degli annunci. Puoi utilizzare la Google Publisher Toolbar per identificare il colpevole. Queste reti pubblicitarie potrebbero anche presentare discrepanze significative nei rapporti, quindi tieni gli occhi aperti. Confronta il rapporto GAM con l’interfaccia utente. Ciò richiederà di adattare le tariffe CPM al CPM reale in modo che GAM possa produrre rapporti accurati.

Contatta il tuo rappresentante pubblicitario per indagare, se necessario.

Insomma

Ora che sai come risolvere i problemi e correggere le impressioni degli annunci inevase sui tuoi siti web, assicurati di seguire le nostre istruzioni e implementare le soluzioni il più rapidamente possibile. Non vuoi lasciare soldi sul tavolo!

Monetizza sempre il 100% delle impressioni dei tuoi annunci. Le tue entrate pubblicitarie sono influenzate dal {% delle impressioni degli annunci inevase} inevase delle tue impressioni degli annunci.

Lascia che ti aiutiamo a monetizzare il 100% delle impressioni dei tuoi annunci. Comincia qui!