Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Come Creare Micrositi WordPress con Dominio…

Come Creare Micrositi WordPress con Dominio...

Il termine “Microsito WordPress” è un po’ nuovo per l’ecosistema. Molte persone ne hanno scritto, ma non molti utenti di WordPress sanno cos’è un microsito. Questo articolo tratta tutto ciò che devi sapere sui micrositi WordPress e su come creare un microsito completamente funzionale in pochi minuti.

Cos’è un microsito WordPress?

Un microsito fa parte del tuo sito Web WordPress a cui è collegato un dominio separato. Si presenta come un sito web totalmente separato o ha uno scopo diverso rispetto al resto del sito: un “sito nel sito”.

Un microsito include una combinazione di diversi fattori e solitamente:

  • Ha un proprio dominio o sottodominio, indipendente dal dominio principale del sito
  • Include design, layout, navigazione o contenuti unici
  • Si concentra su un’area tematica o un mercato target specifico
  • Non ha alcun limite di pagine
  • Richiede alcune configurazioni per l’impostazione
  • Sembra essere un sito completamente diverso dal punto di vista del visitatore

In genere, i contenuti del dominio del microsito possono essere gestiti con lo stesso account amministratore principale del sito principale, quindi non è necessario accedere a ciascun dominio individualmente.

Perché creare un microsito WordPress?

Potresti creare un microsito WordPress per:

  • Indirizza il tuo prodotto o servizio a un mercato specifico
  • Personalizza il tuo marchio in vari segmenti di mercato in base alla lingua o alla regione
  • Offri agli utenti della tua Piattaforma la possibilità di Bring-Your-Own-Domain (BYOD) o assegna loro dei sottodomini.

In generale, i micrositi possono essere utilizzati per scopi di marketing, come la creazione di pagine di destinazione ad alta conversione per una nicchia specifica. Potresti anche voler Utilizzare un dominio diverso per ogni Paese in cui ti rivolgi ai clienti.

Il vantaggio principale della creazione di un microsito è che consente di risparmiare tempo e denaro. Non è necessario creare un sito Web completamente nuovo e unico per ciascun dominio. Puoi invece seguire alcuni semplici passaggi per creare un microsito con l’utilizzo di un plugin.

Ciò può far risparmiare ore di sviluppo e potenzialmente centinaia di dollari, se si tiene conto del costo a lungo termine dell’hosting di più siti autonomi.

Ci sono così tante possibilità con i micrositi grazie alla loro enorme flessibilità.

Chi ha bisogno di un microsito WordPress?

I micrositi personalizzano ciò che vedono i visitatori del tuo sito web in base al dominio che visitano.

Avere un dominio diverso per un motivo specifico offre molti potenziali vantaggi di marketing, come un aumento delle conversioni per gli acquisti.

Può essere utile creare un microsito per:

  • Gli esperti di marketing digitale
  • Piattaforme SaaS/WaaS
  • Aziende o enti governativi con più uffici, sedi o regioni target

I micrositi sono perfetti per quasi tutte le organizzazioni distribuite che desiderano promuovere ciascuna delle proprie sedi o qualsiasi organizzazione con mercati target distinti, geografici o di altro tipo.

Puoi anche utilizzare domini personalizzati per diverse parti del tuo sito solo per divertimento invece che per uno scopo commerciale specifico. Un blogger personale, ad esempio, può individuare ciascuna categoria del proprio blog in un sottodominio diverso.

Come puoi immaginare, le opzioni sono praticamente infinite a causa della varietà di modelli di business disponibili e dei molti motivi diversi per cui le persone potrebbero voler marchiare i propri progetti in modo diverso attraverso i domini.

Qual è la differenza tra un microsito e un multisito?

Un multisito WordPress è una configurazione nativa di WordPress diversa da un’installazione WordPress standard. Ti permette di farlo creare una rete di siti che possono essere tutti gestiti da un unico account di accesso, il “super-amministratore”, pur avendo diversi plugin e temi attivati ​​per ciascun sito della rete.

Un multisito e un microsito sono quasi la stessa cosa dal punto di vista del visitatore del sito web. Il fattore di differenziazione per un multisito è il modo in cui è tecnicamente implementato e amministrato.

Puoi ottenere quasi tutte le stesse funzionalità (elencate nella prima sezione sopra) sia con un multisito che con un microsito, ma ognuno presenta alcune limitazioni.

Limitazioni del multisito

Non tutti i plugin o temi sono compatibili con un multisito. Potresti voler promuovere un ottimo prodotto su più siti nella tua rete multisito, ma la configurazione multisito potrebbe rendere difficile questo obiettivo.

Inoltre, i siti multipli possono essere complessi da gestire, a volte molto più complessi di quanto sia necessario per molti progetti. Ogni sito su una rete multisito richiede una personalizzazione completa. Nulla può essere condiviso tra i siti quando si tratta di contenuto, stile o layout. Sebbene i siti di una rete possano utilizzare lo stesso tema o gli stessi plug-in, non avranno accesso a layout o opzioni personalizzati su altri siti della rete.

Ciò rende estremamente difficile la gestione dei contenuti in un sito multiplo quando si desidera semplicemente creare contenuti per domini diversi, ma non gestire tutti i contenuti in diverse aree amministrative.

Ci sono molti altre limitazioni che si applicano ai multisiti, ma questi fattori sono i principali da considerare rispetto ai micrositi.

Limitazioni dei micrositi

La funzionalità del microsito è un’area in rapido sviluppo dello spazio WordPress e molte nuove funzionalità vengono rilasciate regolarmente per una funzionalità ancora maggiore.

Ciò che i micrositi attualmente non fanno bene è fornire una struttura di super-amministratore adeguata che consenta a più livelli di utente di gestire ciascun microsito.

D’altra parte, i multisito ti consentono facilmente di integrare gli utenti e limitare le autorizzazioni al rispettivo sito di tali utenti sulla tua rete.

In futuro, i micrositi potrebbero offrire la possibilità di avere il proprio gruppo di utenti per ciascun microsito. Ciò richiederebbe anche un profilo di super amministratore per gestire più micrositi all’interno di un sito principale. I plugin per i micrositi semplicemente non ci sono a questo punto.

Come posso creare un microsito WordPress?

Esistono diversi modi per creare un microsito. Il primo è utilizzare i plugin, alcuni dei quali descriverò di seguito.

In alternativa, puoi creare una soluzione codificata personalizzata se sei uno sviluppatore. Oppure puoi assumerne uno, il che potrebbe essere un percorso costoso e complicato.

I principali plugin che supportano la creazione di micrositi sono Sistema di mappatura dei domini E Kit di atterraggio WP.

Per comprendere le differenze tra i plugin, ecco un utile Confronto delle caratteristiche. Tieni presente che ci sono altri plugin gratuiti su WordPress.org che supportano la mappatura dei domini, ma potrebbero essere limitati quando si tratta di creare micrositi che includono più pagine.

Per creare un microsito completo, avrai bisogno delle versioni a pagamento di uno dei due plugin menzionati. Oppure puoi iniziare con versione gratuita del sistema di mappatura dei domini su WordPress.org.

I passaggi di configurazione sono gli stessi indipendentemente dal plugin che scegli di utilizzare:

  1. Configura i record DNS per il dominio del microsito
  2. Configura il server
  3. Mappare il dominio a qualsiasi risorsa pubblicata

1. Configura i record DNS

Nel caso in cui utilizzi un sottodominio o un dominio completamente diverso, dovrai configurare i record DNS.

Nota importante: se stai utilizzando solo una sottodirectory per il tuo microsito, puoi passare al passaggio 3.

Vai al tuo provider DNS e imposta un record A che punta all’indirizzo IP del server di hosting del tuo sito web. Di solito sono necessari da pochi minuti ad alcune ore per propagarsi su Internet, ma potrebbero essere necessarie fino a 24-48 ore.

Personalmente consiglio Cloudflare per tutte le tue esigenze DNS. Il tempo di propagazione è quasi istantaneo e offrono molti altri vantaggi, come una CDN e una maggiore sicurezza per il tuo sito.

Se hai bisogno di ulteriore aiuto sulla configurazione del DNS, DreamHost ha un ottimo video a riguardo:

2. Configurare il server

Una volta risolte le modifiche DNS, puoi procedere con la configurazione del dominio del microsito come alias, componente aggiuntivo o dominio parcheggiato nella dashboard del server di hosting.

Indipendentemente dal tipo di dominio o da come viene chiamato nella tua piattaforma di hosting, la cartella principale del dominio deve essere esattamente identica alla cartella principale del tuo sito web principale.

I domini aggiuntivi non dovrebbero avere cartelle proprie. In parole povere, tutti i domini dovrebbero puntare alla stessa cartella principale.

Assicurati che il tuo server supporti SSL per i domini aggiuntivi. Rivolgiti al tuo provider di hosting se non esiste un meccanismo automatico per implementare SSL. Senza SSL, potresti ricevere errori e vedere contenuti diversi nelle versioni non sicure e sicure dei siti.

Nota importante: durante la configurazione del tuo microsito, di solito è meglio disabilitare completamente la memorizzazione nella cache sia sul server che sul provider DNS. Una volta creato il microsito, è possibile riattivare la memorizzazione nella cache.

Se utilizzi DreamHost, i domini aggiuntivi sono completamente supportatie non richiedono alcuna configurazione aggiuntiva dopo averli aggiunti alla tua applicazione. Ad esempio, ecco come abbiamo impostato il nostro sito Web principale e i siti Web dimostrativi in ​​DreamHost:

3. Mappare il dominio su qualsiasi risorsa pubblicata

Installa uno dei plugin menzionati sopra. Il modo in cui funzionano è abbastanza simile.

Devi identificare il dominio aggiuntivo che desideri utilizzare per il tuo microsito, nonché i contenuti pubblicati sul tuo sito che dovrebbero essere allegati a quel dominio.

Ecco il processo di esecuzione nel sistema di mappatura dei domini.

Passaggio 1: inserisci il tuo dominio aggiuntivo.

Passaggio 2: seleziona il contenuto da visualizzare per il dominio del microsito.

Passaggio 3: mappa più risorse pubblicate.

Per creare un microsito, seleziona più risorse pubblicate e specificane una che funga da home page del microsito.

Dopo aver allegato più contenuti pubblicati al dominio aggiuntivo, hai creato il tuo primo microsito!

Sentiti libero di visitare le pagine sul front-end del sito con il dominio appena mappato. Assicurati di svuotare la cache del browser o qualsiasi altro livello di memorizzazione nella cache per assicurarti di visualizzare la versione più recente.

Naturalmente, potrebbe essere necessaria un’ulteriore personalizzazione affinché ciascuno dei tuoi micrositi abbia l’aspetto e la sensazione desiderati, quindi ecco alcuni suggerimenti in più per aiutarti a indirizzarti nella giusta direzione dopo aver mappato correttamente i contenuti.

Personalizzazione di ogni microsito

Né il Domain Mapping System né il WP Landing Kit forniscono molto in termini di personalizzazione del layout o dello stile per ciascun dominio mappato sul tuo sito. Lo scopo principale di questi plugin è consentire la mappatura di specifiche risorse pubblicate su ciascun dominio, consentendoti di creare micrositi.

Molto probabilmente dovrai fare affidamento su plugin o temi per ottenere la personalizzazione che desideri per ciascun microsito.

Il problema con i temi

I temi rappresentano un po’ un problema quando cerchi di personalizzare ciascuno dei tuoi micrositi> Generalmente, il modo in cui funziona WordPress è che un tema applica lo stesso layout e stile a tutte le tue pagine o post.

Multisito lo gestisce facilmente dando la possibilità di attivare o disattivare qualsiasi singolo tema o plug-in su qualsiasi sito in una rete multisito. Tuttavia, attualmente non esiste un metodo per attivare un tema o un plugin basato esclusivamente sul dominio utilizzato per visualizzare il sito.

Questo problema sarà presto risolto per i micrositi dal Domain Mapping System, aprendo la possibilità di utilizzare singoli temi (o plugin) per gli scopi di un singolo dominio.

Il tuo tema potrebbe essere in grado di personalizzare individualmente l’aspetto dei tuoi contenuti pubblicati, ma molto probabilmente avrai bisogno dell’assistenza di altri creatori di pagine o altri plug-in per ottenere personalizzazioni coerenti all’interno di ciascun microsito.

Ad esempio, i temi di solito applicano un’intestazione globale. A meno che tu non possa applicare un’intestazione in modo condizionale su alcune pagine e non su altre, rimarrai bloccato con la stessa intestazione anche sulle pagine mappate. La soluzione alternativa sarebbe utilizzare page builder o altri plugin.

Costruttori di pagine o altri plugin

I creatori di pagine hanno reso molto più semplice la personalizzazione del layout e dello stile di ogni singola pagina o post creato.

Ad esempio, se desideri avere un’intestazione e un menu diversi per dominio, ci sono alcuni modi per farlo utilizzando i page builder.

Elementor è particolarmente utile in questo caso perché consente modelli che possono essere applicati in modo condizionale su un sito in base a pagine, categorie o altri parametri specifici. Con Elementor, puoi creare un’intestazione unica per una sola pagina o un’intestazione unica per l’intera area del blog, semplificando la personalizzazione dei tuoi micrositi.

Puoi anche utilizzare la modalità “tela” per personalizzare un layout a pagina intera, come nel caso di una landing page altamente mirata. Non sarebbe quindi necessario creare un’intestazione personalizzata da applicare su più pagine.

Riassumendo, la personalizzazione del microsito è possibile modificando una qualsiasi delle singole pagine o post del tuo sito. Oppure, se il tuo generatore di pagine lo supporta, puoi applicare in modo condizionale stili o layout a singole pagine o gruppi di pagine.

In futuro, un’integrazione più profonda con i page builder consentirà ai plugin di microsito, come Domain Mapping System, di offrire opzioni più semplici in termini di personalizzazione per ciascun microsito.

Grazie per aver letto!

Stai costruendo un microsito? Qual è lo scopo del sito? Ti fa risparmiare tempo o denaro?

Speriamo che questo articolo ti aiuti a costruire facilmente il tuo primo microsito! Grazie per la lettura e buona fortuna con la tua prima esperienza sul microsito.

Se hai domande o commenti, non esitare a condividere qui sotto e ti risponderò al più presto.