Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Come configurare l’host virtuale su Windows 10

Come configurare l'host virtuale su Windows 10

Molti sviluppatori iniziano lo sviluppo web nel loro ambiente locale e, una volta terminato il lavoro, migrano il proprio sito in un ambiente live. La configurazione locale fornisce un ambiente di sviluppo flessibile per sperimentare le nuove tecniche e, cosa più importante, gestire il codice del progetto è una questione semplice. Se lavori con WordPress, la configurazione degli host virtuali e dello stack XAMPP è un compito semplice.

Lo stack XAMPP ti fornisce una Piattaforma locale in cui puoi installare ed eseguire i tuoi siti WordPress direttamente dal tuo desktop/Mac. Lo stack supporta gli stessi componenti del server Web vero e proprio e garantisce che, quando arriva il momento di rendere operativo il progetto, i database e l’intero sito Web possano essere spostati facilmente senza problemi.

In questo tutorial, dimostrerò come impostare e configurare host virtuali per siti Web WordPress con XAMPP in esecuzione su Windows 10. Presumo che tu abbia già XAMPP e WordPress installati su Windows 10. Se sei interessato a impostare creare un nuovo sito WordPress su XAMPP, abbiamo creato una guida dettagliata che entra nei dettagli dell’installazione e dell’esecuzione di un sito WordPress su XAMPP utilizzando il nostro hosting WordPress gestito.

Cos’è un host virtuale?

Un host virtuale viene utilizzato per ospitare più nomi di dominio su un singolo server. Ciò significa che diversi siti Web condividono lo stesso server e le stesse utilità per il progetto desiderato. Ci sono molti vantaggi quando si utilizzano i concetti di host virtuale in un ambiente live e varie aziende su larga scala seguono lo stesso principio per fornire server di hosting web a basso costo ai propri clienti. L’esempio migliore sarebbe l’hosting condiviso.

Esistono tre tipi di host virtuali; nome, IP e basato sulla porta.

In base al nome, puoi ospitare più siti Web sullo stesso IP del server.

In base IP, ciascun sito Web utilizza un indirizzo IP univoco.

In Port-Based, diversi siti Web ospitano su un indirizzo IP comune ma si distinguono in base al numero di porta univoco.

Hosting WordPress gestito a partire da $ 11 al mese

Elimina tutte le complessità dell’hosting e goditi le soluzioni rapide in 1 clic di DreamHost.

Crea host virtuale

In questo articolo, creerò un host virtuale in un ambiente locale per lavorare su diversi progetti WordPress.

Quindi iniziamo!

Per prima cosa devi navigare verso D:\xampp\apache\conf\extra o ovunque si trovino i tuoi file XAMPP. Nel mio caso, il mio file XAMPP si trova nell’unità D.

Quindi, modifica httpd-vhosts.conf con qualsiasi editor di testo. Nel mio caso, sto usando Notepad++.

Il file assomiglia a questo:

Ora incolla il seguente codice alla fine del file testo/codice:

DocumentRoot “D:\xampp\htdocs\testing” NomeServer farhan.cw

Nel codice sopra:

  • Host virtuale: La maggior parte dei server Web utilizza la porta 80 come porta predefinita. Tuttavia, puoi modificare la porta in 8080, 8081, ecc.
  • Radice documento: La cartella in cui esisteranno i file di un sito. Nel nostro caso, il nome della cartella è “testing”.
  • Nome del server: è l’URL del nostro host virtuale.
  • Rubrica: È la directory del nostro host virtuale.

Adesso vai a Windows > Cerca > Esegui e incolla la seguente riga:

C:\Windows\System32\drivers\etc\hosts

Successivamente, apri il file Host nel tuo editor di testo e aggiungi la seguente riga nel file Host.

127.0.0.1 farhan.cw

Una volta terminato, devi riavviare Apache e MySQL dal pannello di controllo di XAMPP e verificare se http://localhost/testing si apre nel tuo browser.

Puoi vedere che il dominio è stato modificato correttamente e viene visualizzato un errore interno del server 500 per il tuo URL precedente (http://localhost/testing).

Successivamente, dobbiamo modificare l’URL del sito del nostro WordPress e quindi dobbiamo accedere al database.

Configurare host virtuali per WordPress è facile con DreamHost

Utilizza il nostro hosting WordPress gestito per un’esperienza senza problemi

Configura l’URL del sito WordPress

A questo punto, presumo che tu abbia configurato un sito Web WordPress.

Ora è il momento di modificare l’URL del database (un passaggio molto importante per configurare l’host virtuale).

Per questo, apri il browser e vai su http://localhost/phpmyadmin/ e seleziona il tuo database. Nel mio caso è “test”.

Quindi apri wp_options e fai clic su modifica l’URL del sito da http://localhost/testing/ a http://farhan.cw e l’URL della casa da http://localhost/testing a http://farhan.cw.

Riavvia Apache e visita l’URL del tuo host virtuale, nel nostro caso è “farhan.cw” e controlla se il dominio è stato impostato correttamente.

Una volta completata la configurazione degli host virtuali per il sito Web WordPress, ecco come sarebbero i risultati finali:

Parole finali

Questo è tutto! Spero che tu abbia le idee chiare su come configurare host virtuali per WordPress con XAMPP in esecuzione su Windows 10. Se hai domande o suggerimenti, non esitare a chiedermelo nella sezione commenti qui sotto.

Domande frequenti

D. Cos’è un host virtuale in XAMPP?

UN. In XAMPP, un host virtuale è il nome dato all’host locale in modo che lo sviluppatore possa accedere facilmente alle risorse senza il problema di collegamenti interrotti o problemi simili. Un’installazione XAMPP può avere più host virtuali.

D. Come posso aggiungere più host virtuali a XAMPP Windows 10?

UN. L’aggiunta di più host virtuali a XAMPP per Windows 10 è un processo in quattro passaggi.

1. Crea cartelle individuali per gli host php virtuali nella cartella htdocs.
2. Modifica httpd-vhosts.conf per includere Informazioni (incluso nome host, root del documento e nome del server) su ciascun host virtuale.
3. Modificare il file degli host per includere l’indirizzo IP (solitamente 127.0.0.1) e il nome degli host virtuali.
4. Riavvia XAMPP e accedi a ciascun host virtuale per testare il successo del processo.

D. Come posso cambiare il mio nome di dominio da localhost in XAMPP?

UN. La modifica del nome di dominio da localhost richiede prima la modifica del file host locale per includere il nuovo nome di dominio e l’indirizzo IP di localhost (127.0.0.1). Successivamente, modifica il file httpd-vhosts.conf per includere le nuove informazioni sul dominio (nome host, root del documento e nome del server). Infine, riavvia XAMPP e quindi accedi al nuovo dominio nel browser.

D. Come funziona un host virtuale?

UN. Un host virtuale emula la funzionalità di un server live e fornisce una struttura di directory e connettività di database simili. Puoi avere più host virtuali sul tuo computer di sviluppo locale, ciascuno dei quali ospita siti Web diversi (o versioni di un sito Web). Se lo desideri, puoi anche connettere l’host virtuale a un dominio live per testare ulteriormente la funzionalità del progetto.

D.Come verificare se lo scheduler Laravel funziona?

UN. Ecco come puoi verificare la funzionalità del tuo scheduler Laravel:

  • Controlla le configurazioni dello scheduler.
  • Configura un lavoro cron per lo scheduler.
  • Monitorare i registri dei lavori cron per individuare eventuali anomalie significa che lo scheduler funziona correttamente.
  • Esaminare i log per individuare eventuali errori.
  • Configurare le esecuzioni dei test per garantire che l’attività effettiva venga eseguita all’ora desiderata.

D.Come richiamare una funzione del controller dalla pianificazione e passare i parametri?

UN. Per richiamare una funzione del controller dalla pianificazione Laravel con parametri:

  • Definire la pianificazione tramite codice. Esempio: $schedule->call(‘App\Http\Controllers\YourController@yourFunction’)->daily();
  • Passa i parametri utilizzando il metodo args sull’istanza CallQueuedClosure.
  • Assicurarsi che la funzione del controller accetti i parametri.

×

Ricevi la nostra newsletter
Sii il primo a ricevere gli ultimi aggiornamenti e tutorial.

Grazie per esserti iscritto!