Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

Che cos’è il test di regressione visiva? (Approfondimento…

 Che cos'è il test di regressione visiva?  (Approfondimento...

Un sito Web WordPress necessita di aggiornamenti regolari per funzionare correttamente. E questo richiede di immergerti più a fondo nella codifica e, a volte, può anche diventare noioso. Puoi aggiungere nuove funzionalità al sito da solo, il che potrebbe anche causare danni al design.

Ecco perché hai bisogno di test di regressione visiva per garantire che tutte le modifiche relative al design siano implementate correttamente e che le tue pagine web abbiano ancora un bell’aspetto dopo tutte le modifiche.

In questa guida spiegherò il test di regressione visiva e la sua importanza e ne dimostrerò l’implementazione sui tuoi siti WordPress.

Ecco un problema!

Non hai voglia di eseguire test di regressione visiva? Utilizza la funzione SafeUpdates per aggiornare i tuoi siti web. Con questa straordinaria funzionalità, non è necessario eseguire esplicitamente i test. Viene fornito con una funzionalità integrata che consente di eseguire test di regressione visiva sui siti prima che sia disponibile per i consumatori.

Allora cominciamo

Non vuoi eseguire manualmente il test di regressione visiva?

SafeUpdates di DreamHost viene in tuo soccorso con la funzionalità integrata per eseguire la regressione visiva!

Cos’è il test di regressione visiva?

Quando aggiorni il tuo sito WordPress, c’è una probabilità del 90% che l’aggiornamento alteri l’aspetto visivo originale del tuo sito web. Non vuoi che i tuoi clienti vedano eventuali modifiche alla progettazione prima che tu le abbia apportate esplicitamente.

Ed è qui che entrano in gioco i test di regressione visiva.

Il test di regressione visiva identifica i difetti visivi nelle tue pagine web prima che siano disponibili ai clienti. Ciò aiuta a garantire che i tuoi design e layout rimangano intatti e che il nuovo codice non influisca sugli elementi visivi del tuo sito.

Importanza dei test di regressione visiva

Il test di regressione visiva è fondamentale in quanto convalida l’aspetto degli elementi visivi del tuo sito. Inoltre, presenta anche numerosi vantaggi, tra cui:

  • Identificare modifiche involontarie agli elementi visivi del sito web.
  • Risparmiare sui costi identificando tempestivamente i costosi bug visivi.
  • Migliorare l’esperienza dell’utente convalidando in modo proattivo l’attrattiva visiva del tuo sito.
  • Risparmiandoti sorprese indesiderate nel design e nel layout del tuo sito web.
  • Verifica che le modifiche al codice non influiscano sulle prospettive del tuo sito web.

Come funzionano i test di regressione visiva?

Ecco una breve descrizione di come funzionano solitamente i test di regressione visiva:

  • Innanzitutto, vengono acquisiti gli screenshot dell’interfaccia utente prima che vengano apportate modifiche al codice del sito Web, seguiti dagli screenshot dopo le modifiche al codice.
  • Quindi confronta le versioni prima e dopo del sito web.
  • L’ingegnere di test lo esamina ed evidenzia i cambiamenti negli elementi visivi del sito web.

Il test di regressione visiva può aiutarti a individuare i problemi nei seguenti casi:

  • Aggiornamenti di plug-in e software principale
  • Modifiche manuali del codice
  • Problemi relativi al software esterno e all’API
  • Problemi del server
  • Malware e altro codice dannoso
  • Garanzia di qualità mancante

Tipi di test di regressione visiva

È possibile eseguire test di regressione visiva in quattro modi diversi, definiti come segue:

Test visivo manuale

È possibile eseguire manualmente i test di regressione visiva senza alcuno strumento. Ciò richiede che i progettisti e gli sviluppatori cerchino manualmente il rilevamento visivo eseguendo la scansione delle pagine una per una. Il test di regressione visiva manuale è una procedura che richiede tempo ed è soggetta a errori umani.

Confronto pixel per pixel

Il test di regressione visiva pixel per pixel confronta e analizza gli screenshot prima e dopo dell’interfaccia utente a livello di pixel. Sebbene il confronto dei pixel identifichi tutti i possibili problemi, include anche modifiche irrilevanti che non influiscono sull’usabilità, come differenze di margine, rendering o anti-aliasing.

Confronto basato su DOM

Il test di regressione visiva basato su DOM utilizza il Document Object Model (DOM) per analizzare le modifiche prima e dopo ed evidenziare le differenze.

Il confronto basato sul DOM evidenzia efficacemente le differenze nel DOM ma non rileva le differenze visive. Può produrre falsi positivi e negativi ogni volta che si verifica una modifica nell’interfaccia utente o nel codice. Pertanto, i risultati del test possono essere instabili e richiedere l’intervento degli ingegneri di test per produrre risultati corretti.

Confronto dell’intelligenza artificiale visiva

Il confronto con l’intelligenza artificiale visiva è il modo più efficace per eseguire test di regressione visiva. Utilizza l’intelligenza artificiale visiva che vede l’interfaccia utente nello stesso modo in cui la farebbe un essere umano. Identifica solo le differenze che gli esseri umani noterebbero, ma elimina anche i lunghi problemi di falsi positivi e la possibilità di errore umano.

Come implementare il test di regressione visiva per WordPress

Poiché WordPress ha essenzialmente plugin per tutti i lavori, ha anche un plugin per VRT che ti consente di implementare rapidamente test di regressione visiva sul tuo sito WordPress. Puoi utilizzare un plugin chiamato VRT – Test di regressione visiva, sviluppati da Bleechper testare le modifiche visive del tuo sito e ricevere automaticamente notifiche di avvisi.

I VRT eseguono test giornalieri automatici sulle pagine e sui post selezionati. Crea schermate di confronto giornaliere e le confronta con un’istantanea di riferimento.

Il plugin VRT funziona seguendo i tre passaggi seguenti per ottenere i risultati:

  • Richiede uno screenshot di riferimento.
  • Conduce confronti giornalieri.
  • Rileva i cambiamenti.

Ecco come puoi installare il plugin VRTs sul tuo sito WordPress.

  • Vai al tuo La dashboard del sito WordPress.
  • Clic Plugin > Aggiungi nuovo.
  • Cerca il VRT – Test di regressione visiva collegare.
  • Installare E attivare il plug-in.
  • Vedrai una nuova scheda sulla barra di amministrazione WP sul lato sinistro denominata VRT.
  • Individua la scheda denominata Test Sotto VRT. Le schede ti consentono di aggiungere nuove pagine e post per eseguire il test di regressione visiva.
  • Clicca il Aggiungere nuova pulsante e selezionare il pagine E post su cui si desidera eseguire il test di regressione visiva.
  • Clicca sul Aggiungi nuovo test pulsante dopo la selezione.
  • Visualizza l’istantanea dopo aver aggiunto la pagina o il post per verificare se il plug-in rileva eventuali modifiche nel file Mettere in guardia scheda.

Ecco alcune cose che dovresti capire per condurre test VRT senza soluzione di continuità con il plug-in VRT:

Oggetti e layout disallineati: Se il layout del tuo sito cambia posizione, i VRT ti avviseranno che gli elementi e gli allineamenti del sito web verranno disattivati. Ciò potrebbe verificarsi quando si modificano i temi in un ambiente live invece di Utilizzare un sito di staging.

Elementi mancanti: I VRT automatizzati ti avviseranno se mancano elementi critici nel tuo negozio online. Ad esempio, hai un negozio con una funzionalità di aggiunta al carrello e l’opzione di aggiunta al carrello scompare dopo l’aggiornamento del sito web. Elementi mancanti come questi possono frustrare i tuoi visitatori e i VRT ti aiutano a determinare le modifiche al sito web.

Modifiche non autorizzate al tuo sito web: I VRT possono avvisarti di molte modifiche, inclusi nuovi collegamenti, immagini sostituite e modifiche al testo sul tuo sito. Rilevare modifiche non autorizzate al tuo sito è fondamentale per preservare l’esperienza dell’utente e proteggere la tua attività.

In che modo SafeUpdates esegue la regressione visiva automatica

Puoi anche aggiornare i tuoi siti WordPress utilizzando la funzione SafeUpdates. SafeUpdates ti evita i problemi manuali legati all’aggiornamento manuale del tuo sito web. DreamHost ha introdotto SafeUpdates per automatizzare gli aggiornamenti di WordPress e semplificare il processo di manutenzione.

Inoltre, la cosa buona è che non devi preoccuparti di testare il tuo sito web dopo gli aggiornamenti perché SafeUpdates è dotato della funzionalità di eseguire test di regressione visiva sul tuo sito.

Se non desideri eseguire autonomamente test di regressione visiva, puoi sempre utilizzare SafeUpdates per aggiornare il tuo sito Web WordPress e passare in secondo piano. Perché questa funzionalità si occuperà di tutti gli aggiornamenti e i test che verranno forniti.

Vuoi saperne di più sulla configurazione di SafeUpdates sul tuo sito web? Segui questo guida.

Cose da considerare per il test di regressione visiva

La scelta del giusto caso di test per il test di regressione richiede un’attenta considerazione, poiché non tutti i casi sono perfetti per essere sottoposti al test di regressione. Ecco un elenco di alcuni casi di test ideali per VRT:

  • Tutti i casi di test di integrazione
  • Tutti casi di test complessi
  • Funzionalità del sito Web visibili
  • Funzionalità che vengono modificate nelle modifiche
  • Casi di test del valore limite

Fortunatamente, disponiamo di molti strumenti di regressione visiva per testare i nostri siti Web. Ho elencato i quattro migliori strumenti VRT per aiutarti a testare i tuoi siti:

1. Screenster

Screenster è lo strumento migliore per coloro che desiderano eseguire test di regressione visiva ma non vogliono scherzare con le righe di codice.

Questo strumento VRT combina screenshot con verifiche DOM e CSS ed esegue test comparativi per rilevare i cambiamenti visivi nel contenuto. Ha anche un’opzione di selezione intelligente che verifica la modifica degli elementi della pagina.

Caratteristiche

  • Test codificati e senza codice
  • Test locali e offline
  • Confronti automatici e rilevamento delle modifiche
  • Fornisce la possibilità di ignorare il contenuto dinamico.

2. Spettro

Sviluppato dalla BBC, Spettro è uno strumento che confronta screenshot di pagine web in diversi ambienti, sia in scena che live. Questo strumento VRT è efficace nella scansione simultanea di due siti Web e nel test dei siti. Dopo il test, evidenzia in blu tutte le aree interessate, aiutando gli ingegneri del test a esaminarle di conseguenza.

Caratteristiche

  • Variazione della risoluzione
  • Test del punto di rottura
  • Test di reattività della pagina

3. BackstopJS

BackstopJs consente di automatizzare i test di regressione visiva per siti Web e applicazioni reattive.
Confronta gli screenshot DOM nel tempo e crea screenshot di pagine Web con dimensioni dello schermo diverse da utilizzare come riferimenti. Puoi utilizzare questi riferimenti per trovare eventuali regressioni che potrebbero essere presenti dopo aver modificato il CSS del tuo sito.

Caratteristiche

  • Filtraggio della visualizzazione degli scenari
  • Rendering senza testa cromato
  • Rapporti CLI
  • Un ispettore delle differenze visive

Riepilogo

Il test di regressione visiva ti evita sorprese e garantisce che tutti gli elementi visivi funzionino correttamente sul tuo sito web, anche dopo eventuali modifiche al codice. Questa guida copre tutto ciò che riguarda VRT in questa guida approfondita, dalla spiegazione agli strumenti fino all’implementazione sul tuo sito WordPress.

In caso di domande relative al test di regressione visiva, non esitate a risponderle nei commenti qui sotto.

×

Ricevi la nostra newsletter
Sii il primo a ricevere gli ultimi aggiornamenti e tutorial.

Grazie per esserti iscritto!