Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

7 semplici modi per gestire il calo delle entrate pubblicitarie nel primo trimestre [2023]

Il seguente articolo ti aiuterà: 7 semplici modi per gestire il calo delle entrate pubblicitarie nel primo trimestre [2024]

Questo post è stato aggiornato l’ultima volta il 18 gennaio 2024

La maggior parte degli editori registra un calo delle entrate pubblicitarie nel primo trimestre dell’anno. Di solito si verifica un improvviso calo del traffico web e delle tariffe CPM dopo un aumento dell’esperienza degli editori nel quarto trimestre. Se noti anche un calo delle entrate pubblicitarie, non temere. Perché in questo articolo vedremo le misure preventive per aiutarti a gestire l’imminente calo delle entrate pubblicitarie.

Ma prima diamo un’occhiata alle ragioni del calo delle entrate pubblicitarie nel primo trimestre.

Perché le entrate pubblicitarie sono diminuite nel primo trimestre?

Tre fattori principali causano un calo dei ricavi pubblicitari dopo il quarto trimestre. Questi fattori includono:

1. Diminuzione del traffico sul sito web

Verso la fine del quarto trimestre, la maggior parte delle persone naviga con un elevato intento di acquisto. Sempre più acquirenti navigano in Internet alla ricerca delle offerte del Ringraziamento, del Black Friday, di Natale e di Capodanno. A causa del comportamento di navigazione e di acquisto degli acquirenti, gli editori stanno notando un aumento del traffico web verso i loro siti web durante il quarto trimestre. Un aumento del traffico web porta a più impressioni degli annunci, aumentando così le entrate pubblicitarie.

Ma all’inizio del primo trimestre il cambio di stagione incide sugli introiti pubblicitari.

Come?

Dopo il quarto trimestre, la spesa al consumo è diminuita. Poche persone navigano sul web o fanno acquisti online. A causa del cambiamento nel comportamento di navigazione delle persone, i proprietari di siti web stanno riscontrando un calo del traffico web. Una diminuzione del traffico web porta a una diminuzione delle richieste di annunci e delle impressioni. E se ci sono meno impressioni sul tuo sito, vedrai una percentuale di clic (CTR) inferiore sugli annunci mostrati. Impressioni e CTR inferiori si tradurranno in entrate pubblicitarie inferiori.

2. Basso tasso di riempimento degli annunci

Il tasso di riempimento degli annunci è la percentuale di annunci visualizzati quando un visitatore visita il tuo sito web. Matematicamente, il tasso di riempimento degli annunci viene calcolato utilizzando questa formula:

Tasso di riempimento dell’annuncio = (impressioni totali dell’annuncio/richieste di annunci totali) x 100

Per quanto ogni editore di siti web desideri massimizzare il proprio tasso di riempimento al 100%, non tutte le richieste di annunci verranno servite. Gli inserzionisti vogliono mostrare i loro annunci al pubblico giusto. Poiché la maggior parte delle persone non effettua acquisti attivamente all’inizio del primo trimestre, la maggior parte degli inserzionisti è riluttante a riempire gli spazi pubblicitari, soprattutto a gennaio. Ciò porta ad una diminuzione della domanda di inventario pubblicitario.

Per comprendere meglio il tasso di riempimento degli annunci, ecco un semplice esempio. Supponiamo che tu abbia inviato 1.000 richieste di annunci dal tuo sito web a uno scambio di annunci e che il tasso di riempimento sia la percentuale di annunci che vengono “offerti”. Se avessi 1.000 ordini di annunci ma fossi in grado di consegnarne solo 250, ovvero solo 250 dell’ordine totale fossero convertiti in impressioni di annunci, il tasso di riempimento sarebbe del 25%. (250/1000) x 100% = 25%

Maggiore è il tasso di riempimento, maggiori saranno le entrate pubblicitarie. Ogni volta che la tua richiesta di annuncio viene bloccata e hai un’impressione incompleta, perdi entrate.

3. CPM ridotto

Le entrate guadagnate da un editore dipendono in gran parte da quanto gli inserzionisti sono disposti a spendere. A causa del calo del traffico nel primo trimestre, la maggior parte degli inserzionisti sta riducendo significativamente il numero di offerte presentate. Gli inserzionisti tendono a spendere meno e ad essere più prudenti con il budget pubblicitario all’inizio dell’anno. Una spesa pubblicitaria inferiore si traduce in tassi CPM inferiori.

Poiché il CPM è l’importo che gli inserzionisti sono disposti a pagare per mille impressioni, minore è il CPM, meno guadagni. Questi tre fattori causano RPM inferiori nei primi due mesi del primo trimestre rispetto al quarto trimestre. Di seguito è riportato un grafico che mostra le tendenze RPM dal primo al quarto trimestre.

Misure preventive per arrestare il calo dei ricavi pubblicitari nel primo trimestre

1. Imposta un prezzo minimo

Il prezzo minimo è il prezzo più basso possibile al quale qualsiasi azione può essere venduta. Nella pubblicità, il prezzo minimo stabilisce il costo minimo al quale gli inserzionisti possono fare offerte per gli inventari.

Nel quarto trimestre gli editori hanno fissato un prezzo minimo più elevato, soprattutto a dicembre. Questo perché gli inserzionisti sono disposti a spendere per gli annunci, quindi è facile ottenere il massimo tasso di riempimento degli annunci anche con un prezzo minimo elevato. D’altra parte, se non si reimposta il prezzo minimo a gennaio, sarà quasi impossibile aumentare il tasso di riempimento degli annunci.

Poiché la maggior parte degli inserzionisti riduce l’importo speso per le campagne pubblicitarie all’inizio del primo trimestre, l’utilizzo di un prezzo minimo elevato comporterà la liquidazione degli inserzionisti prima che inizino a fare offerte perché non riescono a corrispondere ai prezzi minimi. Ma se riduci il prezzo minimo, otterrai più offerte, vedrai più impressioni generate e aumenterai le tue entrate.

2. Sperimenta dimensioni e formati degli annunci

Durante i mesi in cui il traffico web è elevato e gli inserzionisti spendono molto in annunci, le dimensioni e i formati degli annunci visualizzati sul tuo sito web potrebbero non sembrare importanti perché stai già ricevendo molte impressioni. Ma nel primo trimestre, quando il traffico è minimo e gli inserzionisti spendono meno per gli annunci, è importante scegliere la dimensione e il formato corretti per l’annuncio.

Esistono due tipi di dimensioni degli annunci che generalmente aumentano le entrate. Ad esempio, gli annunci di dimensioni più ampie ottengono solitamente più impressioni rispetto agli annunci più lunghi perché sono più visibili sulla pagina web. Le dimensioni degli annunci ampie consentono ai lettori di leggere facilmente l’annuncio a differenza delle dimensioni degli annunci più strette. Secondo la nostra ricerca, le dimensioni degli annunci che incidono positivamente sulle entrate includono:

  • Rettangolo largo 336 x 280
  • Rettangolo medio 300 x 250
  • Classifica 728 x 90
  • 300×600 mezza pagina

Dovresti notare anche questo Il traffico mobile rappresenta la metà di tutto il traffico web. Nel primo trimestre del 2021, i dispositivi mobili (esclusi i tablet) hanno rappresentato il 54,8% del traffico web globale. Dal 2017 il valore ha superato il 50%. Pertanto, quando imposti i tuoi annunci, è importante utilizzare anche formati di annunci per dispositivi mobili. Con il giusto posizionamento, gli editori possono aumentare i propri guadagni con gli annunci per dispositivi mobili.

Alcune delle dimensioni degli annunci per cellulari più comuni includono:

  • Classifica mobile: 320 x 50.
  • Banner mobile grande: 320 x 100
  • Rettangolo medio: 300 x 250

Un altro suggerimento per aiutarti a scegliere la giusta dimensione dell’annuncio è collaborare con i partner della domanda per determinare le dimensioni e i formati degli annunci con il miglior rendimento nel primo trimestre. Indipendentemente dalla dimensione e dal formato dell’annuncio che scegli, assicurati di sperimentare e misurare regolarmente. Ciò ti consentirà di scegliere la dimensione dell’annuncio migliore per il tuo sito web.

3. Implementazione delle offerte verticali

L’utilizzo delle offerte su intestazioni sul tuo sito è un modo efficace per aumentare le entrate pubblicitarie.

Come funziona l’offerta verticale?

L’offerta verticale utilizza la pubblicità programmatica in modo che gli editori possano vendere il proprio spazio pubblicitario contemporaneamente a diverse reti e scambi pubblicitari. Le offerte su intestazioni consentono agli editori di aumentare il valore di ciascuna impressione dell’annuncio perché più origini della domanda possono fare offerte contemporaneamente sullo stesso inventario pubblicitario. Poiché l’offerta per titolo consente agli editori di rendere disponibile il proprio inventario pubblicitario a più inserzionisti, si ottengono CPM più elevati e maggiori entrate.

Questa è un’immagine che mostra come funziona l’offerta principale:

Inoltre, l’header bidding aumenta anche la qualità dell’annuncio. Inserzionisti che desiderano visualizzare i propri annunci sul sito web di un particolare editore; Forse a causa del pubblico dell’editore o dell’elevato traffico, non solo farà offerte elevate, ma fornirà anche annunci pertinenti in modo da poter battere la concorrenza.

4. Migliora il SEO del sito web e l’esperienza utente

Lo scopo di ottimizzare il SEO del tuo sito web è Aumenta la visibilità del tuo sito web Nei motori di ricerca. Più il tuo sito web è visibile, più traffico riceverai. L’aumento del traffico si traduce in più impressioni degli annunci e RPM più elevati.

Alcuni modi efficaci per Migliorare il tuo SEO sono produrre contenuti di qualità, migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web, creare backlink e ottimizzare le parole chiave. Sebbene le entrate pubblicitarie siano in calo nel primo trimestre, dovresti evitare di perdere il posizionamento delle parole chiave poiché ciò comporterà una perdita di traffico maggiore. È consigliabile monitorare le categorie attuali per vedere quali articoli puoi aggiornare.

Puoi anche scegliere come target parole chiave con intenzioni commerciali per il primo trimestre. Ad esempio, a gennaio più utenti cercheranno parole chiave come “iscrizioni in palestra” e “dieta ed esercizio fisico”. Trova parole chiave come queste adatte al tuo settore e crea contenuti di alta qualità. Puoi usare Tendenze di Google Per trovare opportunità di ricerca pertinenti alla tua nicchia nel quartile superiore. Ciò ti aiuterà ad aumentare il traffico web e le impressioni sul tuo sito.

Inoltre, migliorare l’esperienza dell’utente sul tuo sito web può anche aumentare le entrate pubblicitarie.

Con più di 1,7 miliardi di siti web su Internet, gli editori devono cercare modi efficaci per incoraggiare i visitatori a visitare i loro siti, nonché a dedicarvi abbastanza tempo per visualizzare o fare clic sugli annunci. La SEO si occupa di portare visitatori al tuo sito. Mentre l’esperienza dell’utente li mantiene sul tuo sito. Quando fornisci un’esperienza utente fluida, noterai meno rimbalzi, più impressioni degli annunci e conversioni più elevate, il che ti consentirà di aumentare le entrate pubblicitarie.

Tre modi in cui puoi migliorare la tua esperienza utente includono:

  • Creare un’interfaccia user-friendly per il sito Web che i visitatori possano comprendere e accedere facilmente
  • Mostra annunci utili e pertinenti per il tuo pubblico.
  • Considera gli annunci animati. Gli annunci animati sono più interattivi e aiutano gli editori a reagire Cecità ai segni.

5. Prova gli annunci web interstitial

Gli annunci interstitial sono annunci interattivi a schermo intero che coprono l’interfaccia di un sito Web o di un’app. Gli annunci interstitial vengono visualizzati tra i contenuti e vengono posizionati nei punti di transizione naturali per un’app o un gioco.

Quando un visitatore vede un annuncio interstitial, le uniche opzioni sono fare clic o chiudere l’annuncio per tornare all’app o al gioco. Poiché gli interstitial coprono l’intera interfaccia dell’app, sono considerati più efficaci dei tipi di annunci come popup, banner e annunci nativi.

L’impostazione degli annunci interstitial in Google Ad Manager è uno dei modi migliori per ottimizzare il tuo inventario pubblicitario e aumentare le entrate.

Secondo i nostri test, gli annunci interstitial hanno generato un aumento dell’11-15% delle entrate pubblicitarie. Tieni presente che questa percentuale varia da un sito all’altro. Fattori quali il layout del sito e la velocità influiscono sull’efficacia degli annunci interstitial. Consulta questo articolo per scoprire come impostare gli annunci interstitial in Google Ad Manager.

Nuova lettura: https://www.monetizemore.com/blog/guide-to-mobile-app-monetization/

6. Abilita l’aggiornamento degli annunci

L’aggiornamento degli annunci è una tecnica di ottimizzazione che consente agli editori di aumentare il numero di impressioni degli annunci mostrate a un utente in una singola sessione aggiornando i set di annunci. I gruppi di annunci vengono aggiornati in base a trigger predefiniti come l’azione dell’utente (clic, scorrimento, utilizzo della funzione di ricerca). Puoi anche impostare gli annunci in modo che si aggiornino in modo programmato (ogni 30, 60 o 90 secondi).

Anche se aggiornare gli annunci è un buon modo per aumentare le entrate pubblicitarie, tieni presente che non è appropriato per tutti i siti web. Devi assicurarti che il tuo Ad Exchange e la tua rete pubblicitaria supportino l’aggiornamento automatico degli annunci. Mentre OpenX, Rubicon e Google Ad Exchange supportano l’aggiornamento automatico, Google Adsense no. Per evitare il rischio che il tuo account venga sospeso, leggi la politica del tuo partner per gli ordini e segui le sue regole per l’aggiornamento della pubblicità.

Dovresti anche considerare la tua esperienza utente. Se utilizzi Aggiorna annunci troppo spesso, ciò potrebbe ridurre la possibilità di visualizzare un annuncio sul tuo sito web. Ciò farà sì che i visitatori interagiscano meno con il tuo sito e alla fine smettano di visitarlo, con conseguente riduzione delle impressioni e quindi delle entrate inferiori.

7. Prova gli annunci video

Uno dei modi più efficaci per aumentare le entrate pubblicitarie è pubblicare annunci video. Gli inserzionisti stanno spendendo di più in annunci video. Nel 2019 gli inserzionisti americani hanno speso 16,41 miliardi di dollari in pubblicità video mobile E 19,59 miliardi di dollari in altra pubblicità video digitale. Aggiungendo unità pubblicitarie video ai tuoi ordini di annunci, puoi aumentare il numero di offerte pubblicitarie che ricevi. Più offerte pubblicitarie ti consentono di aumentare il tasso di riempimento degli annunci e le entrate.

I clienti sono anche più ricettivi agli annunci video. Si dice che i video vedano un maggiore coinvolgimento e aumentino anche la consapevolezza del marchio. Tieni presente, tuttavia, che non tutti i partner on demand faranno offerte per le richieste di annunci video. Quindi, controlla le piattaforme lato offerta (SSP) per l’analisi di mercato prima di effettuare i tuoi ordini pubblicitari.

avvolgimento

Affrontare il calo delle entrate pubblicitarie nel primo trimestre può essere frustrante. Soprattutto dopo aver registrato ricavi elevati alla fine del quarto trimestre. Ma i passaggi descritti in questo articolo ti aiuteranno ad aumentare il tuo traffico, ricevere offerte pubblicitarie più elevate dagli inserzionisti, aumentare i tassi di riempimento e aumentare le entrate pubblicitarie. Questi passaggi includono:

  • Stabilisci un prezzo minimo
  • Prova a Utilizzare dimensioni e formati degli annunci migliori
  • Implementazione dell’offerente
  • Migliorare il SEO del sito web e l’esperienza utente
  • Prova gli annunci interstitial
  • Abilita l’aggiornamento degli annunci
  • Prova gli annunci video

La chiave è ricordare che le entrate pubblicitarie nel primo trimestre dell’anno, soprattutto a gennaio, sono normali. Non c’è bisogno di preoccuparsi troppo. Basta seguire questi suggerimenti in questo articolo per prevenire il più possibile la stagnazione. MonetizeMore ha aiutato oltre 800 editori a migliorare le proprie entrate pubblicitarie fino al 40%.

Vuoi evitare fastidiosi cali delle entrate pubblicitarie? Mettiamoci in contatto!