Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

6 modi comprovati per ampliare la creazione di contenuti senza compromettere la qualità

Il seguente articolo ti aiuterà: 6 modi comprovati per ridimensionare la creazione di contenuti senza compromettere la qualità

Nel mercato odierno, le aziende che avanzano sono quelle che riescono a capire come pubblicare contenuti validi e utili su larga scala. Può essere facile rinunciare alla qualità, ma è essenziale assicurarsi di avere un piano per mantenerla.

Quanto è importante scalare il processo di creazione dei contenuti?

  • Il content marketing costa il 62% in meno Genera quasi tre volte il volume di lead. [DemandMetric]
  • L’80% dei dirigenti e degli imprenditori preferisce ricevere informazioni sull’azienda Attraverso articoli anziché annunci. [Stratabeat]
  • Il 96% dei content marketer afferma di avere un content marketing Costruisci credibilità e fiducia con il loro pubblico. [Visme]
  • 9% dei creatori di contenuti Difficoltà a produrre contenuti regolarmente. [Venngage]

La tua strategia di marketing deve includere la creazione di contenuti per avere successo. Costa meno del traffico a pagamento e produce più risultati per il lavoro svolto. È fondamentale riuscire a creare contenuti utili al tuo pubblico. Nel corso del tempo, alcuni clienti potrebbero finire per effettuare acquisti a causa della fiducia che hai costruito attraverso i tuoi contenuti.

In questo articolo abbiamo raccolto 6 suggerimenti e diversi strumenti che ti aiuteranno a creare contenuti di alta qualità per la tua attività.

1. Decidi chi creerà il contenuto

Suddividi il processo di creazione del contenuto in passaggi

(Fonte dell’immagine)

Brian Dean possiede il blog Backlinko. Il suo blog ha fatto un ottimo lavoro concentrandosi su contenuti che aiutano le persone Disposizione più efficiente. Quando osserviamo il suo processo, possiamo vedere come adattarlo alle tue esigenze specifiche.

“L’anno scorso abbiamo pubblicato tre volte più contenuti sul blog che mai. Senza sacrificare la qualità.” – Brian Dean di Backlinko.

Dividendo i passaggi, puoi pensare al processo di creazione del contenuto in più parti. Capirai quindi quali parti del processo di creazione dei contenuti puoi esternalizzare senza compromettere la qualità.

MindMeister: software gratuito per spezzare i tuoi passi

(Fonte dell’immagine)

MindMeister È un programma di gestione dei progetti che ti aiuta a pensare attraverso le tue fasi di azione. Prova a scrivere il processo di creazione dei contenuti in più parti. Ti aiuterà a sapere quali aree puoi esternalizzare. Alla fine, vorrai svilupparlo fino al punto in cui sarai in grado di ridimensionare la creazione di contenuti.

Crea un piano per la creazione dei tuoi contenuti:

  • Scrivi il processo di creazione dei contenuti per ciascuna Piattaforma.
  • Determina quali parti del processo di creazione dei contenuti esternalizzerai.
  • Crea video e forma i tuoi dipendenti a creare quel pezzo specifico dei tuoi contenuti.

MindMeister ti aiuterà a definire i tuoi contenuti. Il tuo team avrà un’idea di ciò di cui hai bisogno e li aiuterà a vedere il quadro più ampio.

2. Ottieni un elenco di tutte le tue parole chiave

Crea un elenco delle tue parole chiave

(Fonte dell’immagine)

Dovrai decidere quali parole chiave desideri scegliere come target con i tuoi contenuti. Ciò è particolarmente importante se stai prendendo di mira le parole chiave dei motori di ricerca.

  • L’87% delle ricerche proviene dai motori di ricerca Google [Statista]
  • Quasi il 60% delle prime 10 pagine della SERP di Google hanno tre anni o più [Ahrefs]

È essenziale avere un piano per promuovere i contenuti e iniziare a ottenere risultati. Scopri quali sono le parole chiave meno competitive e raggiungerai il tuo pubblico ideale.

Moz: crea elenchi di parole chiave

(Fonte dell’immagine)

Moz Ha un programma che ti aiuta a creare un elenco di parole chiave. Sarai in grado di vedere il volume totale del traffico e la difficoltà necessaria per ottenere tali risultati.

Inizia a creare il tuo elenco di parole chiave:

  • Ottieni Moz o uno strumento di ricerca di parole chiave simile.
  • Le parole chiave dovrebbero formare un elenco attorno a una nicchia specifica.
  • Includi parole chiave con informazioni e Intento commerciale.
  • Utilizza le migliori parole chiave nel tuo piano di creazione di contenuti.

Un elenco di parole chiave ti aiuterà a sapere quali contenuti dovresti creare. Se hai un posto dove organizzare la creazione dei tuoi contenuti, saprai esattamente su quale tipo di contenuto dovresti concentrarti.

3. Crea un calendario di contenuti organizzato

Inizia a organizzare il tuo calendario dei contenuti

(Fonte dell’immagine)

Con i ruoli delegati e gli elenchi di parole chiave creati, è il momento di organizzare il calendario dei contenuti. Prendi in considerazione la creazione di un semplice foglio di calcolo per iniziare. Dovrai conoscere la data, il canale e il contenuto che creerai.

  • I professionisti del marketing più organizzati hanno il 397% di probabilità in più di ottenere risultati positivi. [Influence&Co]
  • Il 14% delle persone ha obiettivi non scritti e hanno 10 volte più successo di chi non ha obiettivi. [BiggerPockets]

Esistono molti strumenti diversi che puoi Utilizzare per aiutarti a gestire i tuoi contenuti e i tuoi piani. In qualunque modo tu decida di organizzare il tuo calendario dei contenuti, tramite un foglio di calcolo o un software, ciò che conta è che venga fatto. Attieniti al tuo piano di creazione dei contenuti e costruisci lentamente.

Calendario editoriale: plugin WordPress per i tuoi articoli

Se il tuo sito web è ospitato su WordPressquindi puoi usare Calendario editoriale Plugin WordPress per creare e organizzare il tuo calendario dei contenuti. Con questo plugin saprai esattamente quando verranno pubblicati i contenuti e se stai rispettando la scadenza.

Come utilizzare il calendario editoriale:

  • Installa il calendario editoriale nel tuo plugin WordPress.
  • Pianifica i tuoi post e visualizzali nel tuo calendario.
  • Modifica lo stato dei tuoi post e verifica se sono in bozza o programmati per la pubblicazione.

Un calendario può fare un’enorme differenza nei tuoi sforzi di pubblicazione. Questo ti aiuterà a vedere il quadro più ampio e come funziona il tuo blog. Aiuterà anche a scaricare i tuoi contenuti.

4. Crea piani dettagliati per i prossimi lavori

Crea un modello dettagliato per i tuoi prossimi post

Invece di iniziare da zero, crea un modello di struttura. Questo schema può aiutarti a identificare tutti i pezzi mancanti nei tuoi contenuti. Assicurati di aggiungere un titolo, un sottotitolo, dati e paragrafi ai tuoi post. Questi modelli di struttura ti aiuteranno a scrivere i tuoi contenuti più velocemente con uno stile coerente

  • I professionisti del marketing che pianificano proattivamente i progetti hanno il 356% di probabilità in più di ottenere risultati positivi. [Influence&Co]
  • Stabilire attività attuabili per obiettivi e avviare rapporti settimanali sui progressi può aiutarti a raggiungere il 40% in più rispetto a chi non lo fa. [Gail Matthews’ Goal Research Summary]

Creare uno schema utilizzando un modello ti aiuterà a scrivere i tuoi articoli in modo più efficace. Ti aiuterà anche ad esternalizzare i tuoi contenuti a ruoli specifici ricoperti. Puoi avere persone diverse che lavorano sulla tua scrittura, sulle immagini, sulle statistiche e altro ancora.

Grammatica: modifica la tua scrittura

Grammaticale È uno strumento software che ti aiuta a controllare la tua scrittura. Questo strumento, che può essere utilizzato con un’estensione del browser, aiuta a garantire che la tua scrittura sia priva di errori, non contenga plagio e sia attraente.

Vantaggi dell’utilizzo della grammatica:

  • Grammarly ti aiuterà a modificare la tua copia e a verificare eventuali errori grammaticali.
  • Tiene traccia delle parole che usi e fornisce suggerimenti che miglioreranno il tuo articolo.
  • Grammarly controllerà anche se c’è qualche plagio. Questo è fondamentale se prevedi di assumere scrittori.

La parte di modifica della creazione dei tuoi contenuti può essere automatizzata con Grammarly. c’è dell’altro Strumenti di plagio Sul mercato, ma Grammarly è l’opzione migliore.

5. Assumi scrittori esperti per scrivere i tuoi contenuti

Inizia a esternalizzare la tua scrittura

Sempre più spesso i blogger scrivono contenuti più lunghi. Dovrai anche iniziare a scrivere contenuti più lunghi. Se non hai i mezzi per creare un grande team di scrittori, il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è assumere scrittori esterni.

Ci vuole molto tempo per scrivere contenuti. Esistono diverse fasi della creazione di un contenuto, dalla pianificazione alla modifica. Per scrivere articoli è necessario comprendere il tipo di contenuto, titolo, stile e elementi visivi necessari per soddisfare i tuoi obiettivi di content marketing.

Insegnante: assumi freelance per scrivere più contenuti

Guru È una piattaforma indipendente con molti scrittori. Con Guru potrai trovare e assumere uno scrittore con esperienza nella tua nicchia. È fondamentale trovare scrittori che abbiano una conoscenza approfondita del tipo di contenuto che desideri creare.

Suggerimenti su come trovare scrittori per creare i tuoi contenuti:

  • Guru ti aiuterà a trovare una varietà di scrittori per diversi campi.
  • Assicurati di controllare i tuoi scrittori per trovare quelli migliori per i tuoi contenuti.
  • Dai a ogni scrittore una lettera di esempio da scrivere. Questo ti aiuterà a trovare gli scrittori più seri e capaci.

Usare una piattaforma come Guru può aiutarti a trovare rapidamente scrittori per cui scrivere i tuoi contenuti. Ti consente finalmente di utilizzare il tuo tempo e lavorare sulla tua attività invece di scrivere articoli. Assumendo scrittori per i tuoi contenuti, sarai in grado di concentrarti su altre cose nella tua attività che porteranno maggiori profitti. Quando assumi per ampliare la creazione di contenuti, assicurati di includere numerosi esempi Mostra la voce del tuo marchio. Inoltre, fornisci linee guida e modelli che aiutino gli autori a fornire il tipo di contenuto che si adatta al tuo stile, visione e intento del contenuto.

6. Riproponi i tuoi contenuti per piattaforme diverse

Sfrutta i social media, i podcast e i video

È essenziale inviare contenuti a piattaforme diverse per creare un senso di onnipresenza. Esternalizzazione dei social mediaArticoli e video possono avere un enorme impatto sulla creazione complessiva dei contenuti. Assicurati di monitorare i tuoi social media, blog, canale YouTube e qualsiasi altra piattaforma che porti traffico. Monitorando il tuo traffico, sarai in grado di comprendere meglio come ottimizzarlo per ottenere più conversioni.

  • Il 90% delle persone che hanno accesso a Internet utilizzano i social media. [Hootsuite]
  • Il 60% dei marketer crea almeno un contenuto ogni giorno. [PepperContent]

La maggior parte dei creatori di contenuti non tiene traccia delle proprie piattaforme. Post, articoli, podcast e video sui social media dovrebbero essere progettati per tassi di conversione più elevati. Tieni traccia della capacità di conversione dei tuoi contenuti e apporta le modifiche necessarie.

Conclusione

L’importanza di una strategia di contenuto con pulsanti non è mai stata così grande poiché i dati dimostrano l’impatto positivo che i contenuti possono avere sul tuo CRO e, in definitiva, sul tuo ROI.

Per adattare efficacemente la tua strategia di creazione di contenuti, dovrai utilizzare gli strumenti, i sistemi e i processi giusti per garantire che la qualità corrisponda alla tua produzione. L’ultima cosa che vuoi fare è aumentare il volume dei contenuti di bassa qualità nei tuoi flussi di pubblicazione.

Quando definisci la tua strategia di produzione dei contenuti, l’intera strategia di marketing diventa più efficiente e più facile da implementare. Concentrati sullo sfruttamento della strategia che funziona meglio per la tua attività e produci più contenuti che avranno un impatto maggiore sulle tue vendite.