Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

6 consigli cruciali di vendita e marketing per le startup

6 consigli cruciali di vendita e marketing per le startup

Perché le startup falliscono? Se esamini la maggior parte dei resoconti post mortem delle startup fallite, scoprirai che la mancanza di un marketing adeguato è stata una delle principali cause dei loro fallimenti. Molte startup non sono consapevoli di ciò che le persone vogliono veramente da un prodotto. Di conseguenza, i fondatori spingono per le funzionalità sbagliate e non sono in grado di attirare un pubblico.

Il marketing, se fatto bene, può dare una vera spinta ai profitti della tua startup. Questo perché le vendite e il marketing ti aiutano a acquisire facilmente nuovi clienti, a Migliorare il valore della vita del cliente e a ridurre i tassi di abbandono dei clienti.

Ecco perché condividiamo con te i giusti consigli di vendita e marketing che possono aiutare la tua azienda a evitare di essere tra le Il 90% delle startup che chiudono i battenti.

Ecco alcuni dei migliori consigli di vendita e marketing per startup e piccole imprese.

1. Definisci la tua USP

Cosa rende il tuo prodotto o servizio migliore di tutti gli altri sul mercato? Questo è il tuo punto di vendita unico (USP).

Identificare un punto vendita unico può essere una sfida. Troverai aziende che spingono per le funzionalità sbagliate, vendono un confronto o lottano per diventare virali. Ma questi rendono semplicemente più difficile per il cliente identificare ciò che distingue la tua attività dalla concorrenza.

Il tuo punto di forza unico ti distingue dalla concorrenza. Un USP superiore è l’unico modo per essere ricordati nel mercato rumoroso di oggi e avere un vantaggio.

Allora come disponi il tuo USP?

Innanzitutto, concentrati su quella caratteristica che fa risaltare il tuo prodotto. Non puoi parlare di ogni caratteristica. Se lo fai, i clienti non vedranno il valore immediato del prodotto né i suoi vantaggi e passeranno oltre.

Ricorda che la nostra capacità di attenzione è scesa a un livello inferiore a quello di un pesce rosso. Quindi, il tuo USP deve essere sorprendente.

Se hai difficoltà a creare una USP, esamina i punti di forza e di debolezza del tuo prodotto e utilizza tali punti di forza per comunicare il tuo vantaggio unico nei tuoi messaggi di marketing. In alternativa, analizza l’USP dei concorrenti dai loro materiali di vendita e marketing e usali come ispirazione per crearne uno tuo. Considera anche l’idea di metterti nei panni dei tuoi clienti, ponendoti domande come quali vantaggi trarrebbero dal tuo prodotto o cosa motiva o influenza la loro decisione di acquisto.

Una volta che hai scoperto cosa può fare il tuo prodotto per migliorare la vita dell’utente finale, crea le tue strategie di vendita e marketing. Ricorda, la personalizzazione è importante qui: per mostrare empatia e creare una connessione umana. Ecco alcuni esempi di USP di marchi di successo a cui ispirarsi.

2. Investi nei social media

Un rapporto di Il sondaggio Harris mostra che i consumatori (55%) visitano le piattaforme di social media per cercare maggiori informazioni su un nuovo marchio, mentre il 78% acquisterà da un marchio dopo aver registrato una meravigliosa esperienza con loro sulle piattaforme social.

Il marketing sui social media aiuta ad aumentare l’esposizione del marchio e traffico del sitogenerare lead, migliorare le relazioni con i clienti, aumentare le vendite e massimizzare i profitti (ad esempio, tramite lo shopping su Instagram).

Ma far crescere un brand sui social media non è facile. Per commercializzare la tua startup in modo efficace sui social media:

  • Inizia sviluppando e condividendo contenuti (educativi, interattivi e stimolanti) con il tuo pubblico: questi possono essere basati su testo, immagini o video su ciò che fai e su come il tuo prodotto può essere utile.
  • Collaborare con influencer in quello che viene chiamato influencer marketing. Gli influencer aiutano a esporre il tuo marchio a un nuovo pubblico che non fa parte della tua rete, con conseguente aumento delle vendite e miglioramento del ROI. Le statistiche mostrano che l’influencer marketing porta con sé $ 5,78 per ogni $ 1 speso.
  • Annunci sui social media: è meglio iniziare con gli annunci sui social media quando si utilizza la pubblicità a pagamento. Sono relativamente più economici rispetto agli annunci tradizionali e persino agli annunci di Google.

Questi sono i modi migliori per impegnarsi nei social media per ottenere i migliori risultati. Una volta avviate queste strategie, non dimenticare di monitorare il modo in cui il tuo pubblico interagisce con il tuo marchio.

3. Avvia un programma di riferimento

Probabilmente lo avrai già sentito: il modo migliore per promuovere un prodotto è lasciare che siano i tuoi clienti più fedeli a farlo per tuo conto. I referral sono solo uno dei tanti modi per sfruttare il marketing del passaparola.

Secondo uno studio,92% dei consumatori si fiderà dei consigli delle persone nella loro cerchia. Inoltre, i referral hanno un basso costo per lead (54%) rispetto ad altri canali.

I referral sono il tuo strumento numero uno per generare buzz e più vendite. Puoi anche Utilizzare i referral per migliorare la fidelizzazione dei clienti, creare fiducia e credibilità e ottenere più sostenitori del marchio.

Per avere successo con il referral marketing, devi integrare la tua startup con un programma o un software di referral e incoraggiare i tuoi sostenitori sui social media, sul sito web, sull’app e via e-mail a parlare del tuo marchio alla loro cerchia di amici. Puoi anche dare un’occhiata al nostro webinar su come superare la dipendenza della tua agenzia dai referral.

Ricordati di premiare i tuoi sostenitori con sconti o regali sui prodotti per mostrare la tua gratitudine e affinché possano continuare a spiegare alla loro rete i motivi per essere tuoi clienti. Infine, monitora il modo in cui il tuo pubblico reagisce alle tue campagne e sfrutta l’analisi nei tuoi processi decisionali.

4. Investi nel content marketing

Secondo un sondaggio di Lucidpress, l’85% dei professionisti del marketing afferma di aver assistito a una crescita esplosiva nella domanda di contenuti. Marchi affermati, aziende Fortune 500 e PMI stanno già investendo nel content marketing. I marchi non possono più rinunciare al content marketing perché aiuta.

  • Attira i clienti e migliora la fidelizzazione dei clienti.
  • Riattiva i clienti passati.
  • Espandi il tuo ROI poiché puoi vendere di più ai clienti esistenti (ad esempio, tramite case study e white paper).
  • Porta nuovi clienti attraverso il passaparola.
  • Promuovi la consapevolezza del marchio e consolida la tua reputazione.
  • Riduce la pressione sull’assistenza clienti e sul team di vendita (avendo domande frequenti e pagine sui prezzi)

Il rapporto Lucidpress rivela inoltre che un numero maggiore di clienti (43%) desidera interagire contenuti personalizzati.

Ciò rende la personalizzazione dei contenuti un fattore importante da considerare quando si investe nel content marketing. Un altro è mantenere la coerenza del marchio, incorporando statistiche, casi studioe dati pertinenti oltre a misurare e monitorare il successo dei tuoi contenuti.

5. Raccogli feedback e recensioni dei clienti

Ricordi l’ultima volta che sei andato a comprare qualcosa online o hai fatto il check-in su Airbnb? Quali erano le prime due cose che volevi vedere? Prezzo e recensioni, giusto?

Oggi, 98% dei consumatori leggere una recensione prima di prendere una decisione di acquisto. Puoi raccogliere recensioni sul tuo sito web, pagine di social media o newsletter via email e utilizzarle per raccogliere informazioni su come migliorare il tuo prodotto e il tuo posizionamento, oltre a vendere i tuoi valori quando le recensioni sono abbastanza buone.

Il più grande vantaggio delle recensioni e del feedback dei clienti è che fungono da prova sociale. Pertanto, può essere utilizzato per creare fiducia e persino aumentare la percentuale di clic.

Sì, se pensavi che le recensioni fornissero solo una scarsa reputazione al tuo marchio, ora conosci la loro importanza nell’aiutarti a farti notare e a creare fiducia, poiché dimostra ai clienti che apprezzi la loro opinione.

6. Retargeting intelligente

Potresti avere un ottimo prodotto, con tutti i fronzoli, ma sappi che non tutti i clienti ne saranno attratti quando lo vedranno o arriveranno sul tuo sito.

La ricerca lo dimostra 3/4 degli acquirenti abbandonano un sito senza effettuare un acquisto. Il motivo di tassi di abbandono così elevati può derivare da costi di spedizione elevati, prezzi scadenti, UX/UI scadenti e molto altro.

Il modo numero uno per riportarli al tuo sito è con gli annunci di retargeting. Gli annunci di retargeting ti consentono di seguire gli acquirenti online in altri luoghi online (social media e persino altri siti Web) in cui si recano. Sono una seconda possibilità per convincere gli acquirenti che hanno espresso interesse per il tuo prodotto del valore del tuo prodotto.

Incoraggiando all’acquisto i visitatori del sito web che in precedenza avevano mostrato interesse per il tuo prodotto, l’uso efficace degli annunci di retargeting ti aiuta ad aumentare i tassi di conversione.

×

Ricevi la nostra newsletter
Sii il primo a ricevere gli ultimi aggiornamenti e tutorial.

Grazie per esserti iscritto!