Technologie Gadgets, SEO Tipps, Geld Verdienen mit WEB!

5 suggerimenti per sfruttare al meglio Google Search Console come editore nel 2023

Il seguente articolo ti aiuterà: 5 suggerimenti per sfruttare al meglio Google Search Console come editore nel 2024

Questo post è stato aggiornato l’ultima volta il 3 febbraio 2024

Google aggiorna costantemente il suo algoritmo e recentemente ha aggiornato il suo Google Search Console. In questo post evidenzieremo alcuni modi in cui gli editori possono utilizzare Google Search Console per migliorare le prestazioni di ricerca, risolvere problemi e aumentare il traffico. Google Search Console aiuta i webmaster a controllare i propri siti web e Eseguire attività di ottimizzazione del sito web. Tieni presente che devi registrarti e aggiungere il tuo sito web a Google Search Console per utilizzarlo. Puoi imparare come farlo qui.

Ecco alcune delle cose più importanti da considerare:

1. Prestazioni del sito

Google Search Console ti consente di rivedere i dati di analisi del traffico confrontando i dati attuali con periodi precedenti. Puoi trovare queste Informazioni nel rapporto sul rendimento. Un rapporto sul rendimento è un rapporto che fornisce al proprietario del sito web alcuni parametri di base come clic totali, impressioni, CTR e posizionamento delle parole chiave.

Esistono quasi infinite tecniche che puoi Utilizzare per migliorare il tuo traffico con questo rapporto. Ecco alcuni rapidi esempi da considerare:

-Scopri quali parole chiave attirano più traffico e ottimizzale per un posizionamento migliore e più traffico

-Scopri quali parole chiave si posizionano nella seconda pagina e poi ottimizzale per ottenere il posizionamento in prima pagina e aumentare il traffico

-Scopri quali pagine ricevono percentuali di clic basse e ottimizza i titoli e le meta descrizioni per ottenere percentuali di clic migliori

-Scopri quali piattaforme generano più traffico per pagina e ottimizza di conseguenza

-E altro ancora.

2. Collegamenti

In questo rapporto potrai ottenere maggiori informazioni sui collegamenti esterni ed interni sul tuo sito web. Ti mostrerà il numero di backlink che hai ricevuto da siti esterni o l’elenco delle tue prime pagine collegate. Contiene anche i domini dei link principali, le pagine dei testi di ancoraggio principali e le pagine che collegano al tuo sito web!

Puoi utilizzare questi rapporti per scoprire quale sito web si collegava a te, costruire un rapporto con loro per una cooperazione futura o anche solo per vedere chi si collega a te. Inoltre, se hai più esperienza in ambito SEO, puoi utilizzarlo per rilevare i backlink di spam e successivamente utilizzare lo strumento di rinnegamento per rimuoverli dal tuo profilo di collegamento. Tuttavia, è sempre meglio avere qualcuno con esperienza che lo faccia per te poiché probabilmente finirai per rinnegare i collegamenti che aiutano le tue classifiche SEO e quindi le loro classifiche e il loro traffico.

3. Copertura dell’indice

Puoi utilizzare il rapporto Copertura dell’indice per ottenere un quadro accurato dello stato di indicizzazione di tutti i tuoi URL su Google. Mostra anche lo stato dell’indicizzazione delle pagine di cui Google ha tentato di indicizzare il tuo sito web ma non sono state indicizzate. Ancora una volta, ci sono molti modi per utilizzare questo rapporto a proprio vantaggio. Pensala in questo modo, a meno che una pagina del tuo sito web non sia indicizzata su Google, non sarà in grado di ricevere traffico organico da Google (a meno che tu non lo desideri specificatamente).

Puoi utilizzare questo rapporto per rilevare le pagine che non sono indicizzate o che presentano qualche tipo di errore e correggerle. Ciò potrebbe significare problemi del server, pagine non risolte correttamente o contenuti di bassa qualità che Google non desidera indicizzare (a meno che non siano ottimizzati e corretti). In ogni caso, può costarti traffico e più traffico perdi, maggiori saranno le entrate pubblicitarie perse.

Una volta aggiornata la pagina, inviala a Google e la indicizzerà correttamente.

4. Rapporto sullo stato AMP

Il rapporto sullo stato AMP ti aiuta a correggere eventuali errori che impediscono la visualizzazione delle pagine AMP nei risultati di ricerca di Google e mostrerà tutte le pagine AMP problematiche. Il rapporto AMP potrebbe non essere adatto a tutti gli editori poiché non tutti hanno AMP sul proprio sito. Tuttavia, vale la pena correggere questi errori poiché potrebbero danneggiare l’esperienza dell’utente sul tuo sito o influenzare le prestazioni di ricerca delle tue pagine AMP su Google.

5. Utilizzo del telefono cellulare

La maggior parte degli utenti naviga su dispositivi mobili, quindi ottimizzare il tuo sito web per gli utenti mobili è fondamentale. Il rapporto Usabilità mobile mostrerà tutte le pagine del tuo sito che presentano problemi con il fattore usabilità quando vengono visualizzate sui tuoi dispositivi mobili. Questi errori mobili sono spesso facili da correggere, ma a volte richiedono l’aiuto professionale di uno sviluppatore. In ogni caso, una buona esperienza utente mobile ti aiuterà a migliorare le tue entrate pubblicitarie e persino il posizionamento su Google.

Conclusione

Google Search Console è un ottimo strumento utilizzato sia dai principianti che dagli esperti. Assicurati di includerlo nel tuo arsenale di editori e sarai sulla buona strada per aumentare il traffico di ricerca e, in definitiva, le entrate pubblicitarie!


Grazie a Faiz Varghese, Social Media Marketer Presso l’agenzia SEO TechWyse in Canadaper averlo aiutato a creare questo post sul blog!